Esperienza con gli scimpanzè a Gombe

Così come per i gorilla, l’incontro con gli scimpanzé sarà un’esperienza che regala forti emozioni. Si tratta senza dubbi di un’avventura unica di immersione nel mondo animale e nella natura, diversa dai classici foto safari in jeep proposti nella maggior parte dei parchi africani.

Il parco nazionale del Gombe, situato al confine occidentale della Tanzania e del Congo, è famoso soprattutto per Jane Goodall, la primatologa locale che ha trascorso molti anni nelle sue foreste studiando il comportamento degli scimpanzé in via di estinzione.

Il nostro consiglio è di spendere almeno un paio di notti in questa zona per poter avere il tempo di camminare nella fitta foresta alla ricerca degli scimpanzé.

Quando andare: gli scimpanzé si spostano di meno durante la stagione umida (da febbraio a giugno e da novembre a metà dicembre) durante la quale è quindi possibile osservarli piuttosto facilmente. Nella stagione secca (da luglio a ottobre e a partire da metà dicembre fino a fine gennaio), la visibilità è migliore e il panorama stupendo, ma per riuscire ad avvistare gli scimpanzé si deve essere più pazienti.

Dove dormire: a voi la scelta se rimanere in un semplice ma confortevole hotel a Kigoma e di spostarvi giornalmente con la barca fino a raggiungere il centro del parco, oppure se pernottare all’interno del parco stesso nel dormitorio statale (esperienza non per tutti!!).