raf

SUDAFRICA, CASCATE VICTORIA e HWANGE NATIONAL PARK 11 notti

GIORNO 1 – ARRIVO IN SUDAFRICA, JOHANNESBURG – MPUMALANGA, HAZYVIEW
Arrivo all’aeroporto Oliver Tambo di Johannesburg che si trova ad un’altitudine di 1765m ed è rinomato come l’aeroporto più grande ed importante del continente. Incontro con la guida parlante italiano per il benvenuto e l’assistenza all’arrivo, la guida rimarrà con voi fino al 5° giorno.
ATTENZIONE: La partenza dall’aeroporto OR Tambo è fissata per le ore 10.30, per cui il volo internazionale deve ar rivare a Johannesburg molto presto la mattina per permettere di espletare con tranquillità le formalità doganali e il ritiro del bagaglio.
Partenza per la regione del Mpumalanga, conosciuta per le sue meraviglie naturalistiche, dai grandi parchi alle meravigliose formazioni geologiche. Il percorso scende dall’altopiano di Johannesburg a circa 530 m ed è affascinante vedere il cambiamento della vegetazione tra le due province. Lungo percorso pranzo al Corn& Cob – il ristorante si trova all’interno di una fattoria immersa nel verde ed offre un ampio buffet. Nelle vicinanze vi è la riproduzione di un villaggio Ndebele, una delle etnie sudafricane più popolari, con case e vestiti multicolori dove si assiste ad una tipica danza locale e si può apprendere le loro usanze e tradizioni. Arrivo a Hazyview nel tardo pomeriggio e sistemazione.
Lions Rock Tented Camp: situato sulle rive del fiume Sabie. Il lodge dispone di 21 camere tendate di lusso, tutte con bagno privato, set per la preparazione di tè e caffè, mini-cassaforte, ventilatore a pale e patio coperto con vista sul meraviglioso fiume Sabie.
Cena, pernottamento e prima colazione in chalet al Lions Rock Tented Camp/ Lions Rock River Lodge.

GIORNO 2 – HAZYVIEW – GREATER KRUGER, SAFARI!
Prima colazione al Lions Rock e partenza per la visita dei siti più rinomati della Panorama Route tra cui il terzo canyon più grande del mondo! Il Blyde River Canyon si estende per 26 km in lunghezza ed ha una profondità di 800 metri. La visita include anche i Three Rondavels, così chiamate perché ricordano le tipiche capanne dei villaggi africani, e le millenarie formazioni rocciose cilindriche di Bourkes Luck. Infine – “God’s Window” (“la finestra di Dio”) da cui, come suggerisce il nome, si gode di un panorama particolarmente suggestivo.
Pranzo lungo il percorso. Arrivo a Nyala Safari Lodge nel tardo pomeriggio.
Il Nyala Safari Lodge fa parte del Greater Kruger National Park e si trova nella riserva privata Balule, Mohlabetsi Conservancy nella provincia del Limpopo in Sudafrica. Nyala Safari Lodge è un posto dove il tempo sembra fermarsi. Immerso nel cuore del bush africano Nyala offre un’autentica esperienza africana, dove conoscere le meraviglie della natura selvaggia accompagnati da guide di safari professionali e qualificate e capire l’incredibile modo in cui piante e animali si sono evoluti per vivere in completa armonia in questo ambiente così esteso e meravigliosamente intricato. Dai mitici Big Five – elefanti, rinoceronti, bufali, leoni e leopardi – ai più piccoli insetti e uccelli – il bush africano è ricco di flora e fauna incredibili ed è, semplicemente, di una bellezza mozzafiato. I safari si svolgono due volte al giorno, al mattino presto e nel tardo pomeriggio. Durano circa tre ore e vengono effettuati in veicoli scoperti safari 4 × 4 che immergono completamente nell’ ecosistema circostante. I cinque chalet con tetto in paglia, conosciuti come rondavels, sono molto caratteristici e possono ospitare un massimo di 14 persone. Gli chalet sono costruiti per essere piacevolmente freschi d’estate e caldi d’inverno, ed hanno un arredamento che richiama i meravigliosi colori e le trame della natura con alcuni dettagli ispirati alle tradizioni e al patrimonio del popolo locale di Shangaan Lenzuola in cotone e tessuti fatti a mano si aggiungono ad opere d’arte e sculture tradizionali, creando un’atmosfera molto piacevole e famigliare in un ambiente lussuoso e ben curato.
Partenza per il primo fotosafari del pomeriggio fino al tramonto. Cena e pernottamento al Nyala Safari Lodge

GIORNI 3 & 4 – NYALA SAFARI LODGE – GREATER KRUGER, SAFARI!
Giornate dedicate ai fotosafari, emozionanti ed indimenticabili.
Il primo è previsto al mattino presto. La sveglia è fissata poco prima dell’alba e dopo una veloce tazza di caffè si parte in veicoli 4×4 aperti, accompagnati dal proprio ranger, alla scoperta della savana circostante.
L’obiettivo è quello di avvistare i famosi Big Five, i cinque grandi mammiferi africani che i cacciatori di fine ‘800 consideravano tra i più difficili ed eccitanti da cacciare.
Si rientra al lodge dopo circa 3 ore per un’abbondante prima colazione.
Tempo a disposizione per il relax prima del safari pomeridiano che si concluderà dopo il tramonto quando le possibilità di avvistare i felini, impegnati in una battuta di caccia, sono più alte.
Pernottamento in chalet, pensione completa e 2 fotosafari al giorno in veicoli scoperti al Nyala Safari Lodge.

GIORNO 5 – GREATER KRUGER, SAFARI – CAPE TOWN
Ultimo fotosafari di prima mattina e colazione a Nyala Safari Lodge. Trasferimento all’aeroporto di Hoedspruit per partenza con volo diretto a Cape Town.
Congedo dalla vostra guida italiana che vi ha accompagnato durante il viaggio fino ad oggi.
All’arrivo all’aeroporto di Cape Town, incontro con un nostro incaricato parlante inglese e trasferimento al Pepperclub Hotel.  Resto della giornata a disposizione per attività individuali.

GIORNO 6 – CAPE TOWN, LA CITTÀ MADRE
Prima colazione in hotel e incontro con la guida parlante italiano per l’escursione alla scoperta della Penisola del Capo.
Escursione dell’intera giornata al Capo di Buona Speranza, descritto da Sir Francis Drake come “il capo più fiabesco di tutta la circonferenza terrestre”. Prima sosta al paesino di pescatori di Hout Bay. Da qui parte una breve escursione in battello d i circa un’ora per l’isola delle foche, abitata dalla più grande concentrazione di otarie del Capo di tutto il Sudafrica. Quindi si raggiunge la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza, dove si trovano varie specie indigene di flora e fauna. Visita del Capo di Buona Speranza e proseguimento lungo la False Bay. Pranzo in un ristorante lungo il percorso (bevande escluse). Dopo pranzo la sosta successiva sarà alla spiaggia Boulders, dove si potrà osservare una numerosa colonia di pinguini “jackass”. Proseguimento per i rinomatissimi Giardini botanici di Kirstenbosch, che racchiudono circa 6000 specie di flora indigena.
Rientro nel tardo pomeriggio in hotel.
Pernottamento e prima colazione al Pepperclub Hotel & Spa in deluxe studio.

GIORNO 7 – CAPE TOWN
Prima colazione in hotel. Incontro con la guida parlante italiano e partenza per la famosa regione dei vigneti del Capo.
Intera giornata dedicata alla visita della regione dei vigneti con sosta nei paesini più importanti ed antichi – Stellenbosch, Paarl e Franschhoek. Quest’area in particolare è conosciuta con il nome Boland (termine che significa altopiano, alludendo alle ripide catene montuose che si innalzano fino a oltre 1.500 mt). Stellenbosch, seconda città fondata in Sudafrica (1679), è oggi una pittoresca cittadina universitaria. Gli edifici storici restaurati di Dorp Street meritano una visita, così come il Museo del Vino Stellenryck, il Museo del Brandy Oude Meester e lo Stellenbosch Village Museum, un complesso di case storiche che testimoniano lo stile di vita degli abitanti di quest’area durante il diciassettesimo e diciottesimo secolo. Saldamente radicata alle sue origini francesi, Franschhoek ha la fama di essere la capitale gastronomica del paese. Visita dei vigneti di Franschhoek e pranzo in ristorante (bevande escluse).
Rientro in hotel e cena al ristorante Sinatra (2 portate).
Pernottamento e prima colazione al Pepperclub Hotel & Spa

GIORNO 8 – CAPE TOWN – CASCATE VICTORIA
Prima colazione in hotel. In tempo utile trasferimento privato per l’aeroporto di Cape Town International con autista parlante inglese e volo per Victoria Falls. Arrivo all’aeroporto di Victoria Falls e transfer presso Bayete Guest Lodge o similare.
In serata possibilità di partecipare ad una cena tipica servita nel boma a cielo aperto dove si potranno gustare piatti di selvaggina e sono previsti intrattenimenti locali (con supplemento).

GIORNO 9 CASCATE VICTORIA
Colazione al lodge e visita libera delle cascate. La passeggiata richiede circa 2 ore per percorrerne tutta la sua lunghezza. Il percorso che si snoda sotto la Rain Forest prevede numerosi punti panoramici dai quali scattare belle fotografie. Pranzo libero. In pomeriggio crociera sul fiume con cena servita a bordo.

GIORNO 10 CASCATE VICTORIA / HWANGE NATIONAL PARK
Colazione al lodge e trasferimento terrestre di circa 2 ore verso il vostro campo situato all’esterno del parco nazionale nella sua concessione privata.
Il parco é situato sulla frontiera delle sabbie del Kalahari. Questa regione fu originariamente popolata dai San Bushmen, le uniche persone capaci di vivere in queste regioni poiché le altre popolazioni Bantu giudicavano l’area troppo ostile e secca per viverci in permanenza. E’ nel 19 secolo che i Ndebele, tribù d’origine Ngumi, iniziarono a cacciare le antilopi su queste terre. Con l’arrivo dei Bianchi, la caccia fu praticata all’eccesso ed il parco fu creato nel 1929 dichiarando 14560 kmq area protetta. Con la creazione di 60 punti d’acqua artificiali,la concentrazione di animali in Hwange divenne una delle più grandi in Africa australe.
Sistemazione al lodge e pranzo. Nel pomeriggio safari in 4×4 aperto nel parco. Ritorno al lodge per la cena.

GIORNO 11 HWANGE NATIONAL PARK
Colazione al lodge e partenza verso il parco nazionale per il safari fotografico del mattino. Ritorno al lodge per il pranzo, o pranzo pic nic se si è previsto un full day trip nel parco.
Nel pomeriggio partirete per un nuovo safari fotografico nel parco che si terminerà alla chiusura del parco al calar del sole. Cena al campo.

GIORNO 12 HWANGE NATIONAL PARK / rientro
Colazione al lodge e trasferimento terrestre verso  l’aeroporto di Victoria Falls per il vostro volo di rientro.