Tour Marocco – VALLI DEL DADES & COSTA ATLANTICA SUD MAROCCO tour privato 13 giorni e 12 notti

♦MARRAKECH ♦OUARZAZATE ♦VALLI DEL FIUM DADES♦ TATA ♦TAFROUTE ♦OASI DI GOULMIME ♦ SIDI IFNI  ♦ESSAOUIRA ♦MARRAKECH

I°DAY : Italia – Marrakech. Mezza pensione. In base l’operativo volo trasferimento privato dall’aeroporto al vostro riad nel cuore della Medina. Cena e pernottamento.

II° DAY: Marrakech visite. Pernottamento e prima colazione. Visite individuali nella Medina di Marrakech con possibilità di visite guidate alla scoperta dei profumi e spezie della vecchia città. Pernottamento in riad. E’ un viaggio intenso che parte dalla rossa capitale del sud, la città imperiale dal destino ormai prettamente turistico: Marrakech. La sua piazza animatissima, i suoi tesori, nascosti nel fitto reticolo di vie strette: le tombe sadiane, la medersa merinide di Ben Youssef, per fare solo gli esempi più eclatanti, segneranno inizio e fine del variegato itinerario.
III°DAY : Marrakech – Passo Tizi n’ Tichka – Telouet e Valle Ounila – Ait Ben Haddou – Ouarzazate 250km. 
Mezza pensione. Oggi sprofonderemo a sud: attraversando l’alto valico dell’Atlante, il passo Tizi n’Tichka, per visitare le kasbe fortificate, magnifici castelli di terra ocra, dei Glaoui, tribù fiera e infida (tradì il sovrano per i colonialisti francesi) a Telouet, Ait Ben Haddou e Ouarzazate.
Partenza al mattimo presto per attraversare il paso del Tizi Tichka, il più alto di tutto il Paese con i suoi 2260mt di altitudine attraverso innumervoli villaggi berberi foreste e coltivazioni. Deviazione per la Kasbah di Telouet, appartenente al Pacha Glaoui, dall’aspetto dismesso al suo interno, ma da raffinate ricchezze interna una volta passato la « bab » principale. Marmi Italiani, Zelij andalusi, affreschi con pigmenti naturali impreziosiscono questa kasbah non sempre visitata. Essa è al centro della Valla fiorita di Ounila, e delle miniere di sale rosa un tempo utilizzato come valuta. La pista conduce alla Kasbah di Ait Ben Haddou, oggi patrimonio Unesco. Visita individuale fino all’Agadir (granaio fortificato) dal quale si ammira la valle al 360° ed il fiume Mellah. Cena e pernottamento in un tipico riad-kasbah.

IV°DAY : Ouarzazate ed escursioni alla valle del Dades – Ouarzazate. 170km. Mezza pensione.
Inizierà da qui l’avventura del vero deserto, quello meno turistico, di oasi misteriose e montagne dai sorprendenti colori minerali. Le oasi della Valle del Dades, le incredibili formazioni rocciose, le gole, la terra rossa… Partenza per la via delle mille Kasbah e la valle del Fiume Dades, per attraversare poi il territorio forse più fieramente berbero di questo sud. La vallata è ricca di storia e di paesaggi naturali mozzafiato. Si inizia con la palmeraie di Skoura, villaggio berbero dal quale parte la famosa via delle 1000kasbah, disseminate in tutto il villaggio fino alle montagne. Qui le carovane cariche di oro e spezie facevano tappa stremati dalle fatiche del Sahara. I Touareg scaricavano le merci dai dromedari e gli abitanti montanari di Skoura caricavano i muli diretti verso l’Alto Atlante e Fes. I famosi palmeti sono protetti dall’Unesco. Proseguimento costeggiano il Dades per la visita al villaggio delle rose damascene che producono a maggio essenze profumi acqua e oli tipiche ed uniche della zona. L’escursione ha il suo culmine nella visita delle Gole del Dades dove formazioni rocciose rosse sembrano fondersi come cera nel tappeto verde delle palmeraie, mandorli, fichi. Rientro nel pomeriggio a Ouarzazate per relax cena e pernottamento.

V°DAY : Ouarzazate – Taznakth – Foum Zguid 150Km. Mezza pensione. Partenza in direzione dello Jabel Bani lungo il villaggio di Taznakth famoso per i suoi pregiati ed unici tappeti creati dalla cooperative femminili, fino all’ex avanposto militare Foum Zguid, reso celebre oggi per il passaggio del Rally Paris-Dakar. Cena e pernottamento in un hotel kasbah con piscina bordo Jabel Bani.

VI°DAY : Foum Zguid – Tata 136km. Mezza pensione. Partenza per la Valle delle « meraviglie ». Il viaggio proseguirà per città e villaggi di duro deserto e isolamento, alleggerito da una lunga dritta strada che attraversa questo profondo sud presahariano immergendoci in un’atmosfera unica, facendoci sognare il cammino di Charles de Foucauld, che passò proprio di qui per spiare i popoli del deserto: a Tissint c’è ancora la casa dove fu ospitato. Tata, capoluogo della più calda provincia del sud marocchino, tranquilla e accogliente, è un piccolo villaggio di 30 ksour nella vasta oasi. Con visita attraverso le palmeraie e oasi di Tata, anticamente importante insediamento lungo le rotte carovaniere. Ricca di antiche incisioni rupestri. Scoperta e passeggiata tra oasi e palmeraie naturali. Cena e pernottamento nella kasbah più antica di Tata in posizione arroccata sopra la palmeraie.

VII°DAY : Tata – Tafroute 186km. Mezza pensionePartenza per raccogliere il fresco delle montagne dell’AntiAtlante con il villaggio di Tafroute a 1200mt, una piccola e deliziosa città­oasi, che si trova in quota, al riparo dal caldo africano asfissiante e contornata da panorami deliziosi di rocce che al tramonto assume sfumature che vanno dal rosa all’ocra. Palmeti lussureggianti e mandorli in fiore tra boccioli bianchi e rosa fanno da cornice a questo panorama. Cena e pernottamento in una maison traditionelle berbera “chez les habitants”

VIII°DAY: Tafraoute – Bouizakarne –  Goulimime/Oasi di Tighmert  180km  Mezza pensione. Partenza per Guelmime, e la regione di Es Smara, città dal fascino misterioso e oggi famosa per il suo grande mercato e il Festival dei cammelli di giugno.  Questo paese è considerato la vera porta del Sahara, qui la lingua cambia, viene parlato il dialetto Hassanya. Passeggiata nel souk per cogliere usi e costumi di questa parte del Marocco.  Nel suo periodo d’oro richiamava i tuareg che giugevano dal deserto in occasione del souk di cammelli. La sera le donne si esibivano al suono di tamburi in un ‘ipnotica danza chiamata guedra.  Cena e pernottamento nei pressi di Goulimime nell’Oasi di Tighmert, in una tipica guest house di proprietà Sarawhi.

IX°DAY: Goulimime  – Sidi Ifni – Mirleft  86km Mezza pensione. Partenza lungo la costa Atlantica in direzione Sidi Ifni. ex enclave spagnolo. Ricca di edifici art déco fu in passato importante centro per gli schiavi. Quando il sole tramonta sull’esplanade e sulle calles in rovina, e le nebbie atlantiche avvolgono di una luce ovatta tutto l’abitato, Ifni sembra un misterioso avamposto. Arrivo a Mirleft frequentata da artisti e vivace centro culturale. I suoi caffè sono sotto arcate tinteggiate di rosa e azzurro e danno vivacità all’ambiente. Cena e pernottamento in riad.

X°DAY: Mirleft – Aglou Plage – Essaouira. 312km. Mezza pensione. Partenza verso nord lungo la costa Atlantica una delle strade più belle della Regione. Da sempre Mirleft frequentata da artisti e vivace centro culturale. I suoi caffè sono sotto arcate tinteggiate di rosa e azzurro e danno vivacità all’ambiente. Ancora in direzione nord verso la spiaggia di Aglou Plage, ideale per il surf. Arrivo a Essaouira in serata. Cena e pernottamento in una guest house.

XI° DAY: Essaouira.  Mezza pensione. Antica città Portoghese che conserva ancora un porto vivace, una Medina tranquilla ed i bastioni della Skala con affaccio sull’Atlantico. Qui musica e arte fanno da protagoniste. Epicentro della Musica Marocchina con il ritmo Gnouva, la musica degli schiavi, e gli artisti Naif arricchiscono con gallerie d’arte la passeggiata nella parte vecchia della città. Visita libera e cena e pernottamento in riad.

XII°DAY: Essaouira – Marrakech. 177km.  Mezza pensione. Partenza per il rientro alla città “rossa” attraverso la strada degli Arganier, alberi unici al mondo di origine marocchina, e produttori del famoso olio di Argan. Arrivo nel pomeriggio a Marrakech con trasferimento al riad nel cuore della Medina. Cena e pernottamento.

XIII° DAY: Marrakech – Aeroporto. Prima colazione e trasferimento privato in aeroporto. Fine servizi

Tour su base privata con autista e guide parlanti italiano