4D FIUME KWAI E DESTINAZIONE ANDAMANE – SUMMER VERSION

Giorno 1 (,L,D) Mercato galleggiante di Damnern Saduak – Phra Pathom Chedi – Ponte sul fiume Kwai – Treno sulla ferrovia della morte – pernottamento nella jungla

06:00 Inizio dei pick-up dei partecipanti dai vari hotels.

07:00 ca. ultimi pick-up dagli Easy Smile Hub Hotels e partenza per il tour.

Dopo una breve visita ai villaggi specializzati nella lavorazione del cocco si arriva al celebre mercato galleggiante presso la località di Damnern Saduak, nelle fertili pianure della provincia di Ratchaburi circa 100 km ad ovest di Bangkok. La visita al mercato avrà inizio percorrendo i canali rurali esterni a bordo delle “long tail boats”, le tipiche motolance locali. Tempo libero per la visita del Mercato.

Al termine, proseguimento fino alla città capoluogo di Nakhorn Pathom dove ha sede il tempio Phra Pathom Chedi la cui pagoda, costruita nel XIX secolo da Re Rama V sulle rovine di un antichissimo tempio della civiltà Dvaravati, è nota per essere una delle più imponenti costruzioni religiose del mondo elevandosi fino a 127mt di altezza.

Visita e proseguimento per addentrarsi nella provincia di Kanchanaburi, le cui aspre e selvagge montagne segnano il confine naturale con la vicina Birmania. Tra esotici paesaggi dominati dalla jungla qui scorre il leggendario fiume Kwai che durante la seconda guerra mondiale fu il teatro dei cruciali conflitti tra i giapponesi e le forze alleate e culminati con la costruzione della storica ferrovia di guerra.

Arrivo nel capoluogo di Kanchanaburi per la visita del celebre “Ponte sul fiume Kwai”, parzialmente distrutto al termine della guerra e oggi riportato alla forma di un tempo. Visita in loco e pranzo al ristorante galleggiante situato sotto il ponte.

Proseguimento per la stazione ferroviaria di Tham Krasae, posta su un alto e scenico dirupo a picco sul fiume. Visita alla piccola grotta locale che custodisce un tempio buddista ed a seguire partenza a bordo dell’antico treno per percorrere alcuni viadotti ferrati che si inerpicano sulle ripide pareti della montagna, costeggiando il fiume. Arrivo alla stazione di Tha Kilaen e da qui proseguimento in auto per l’alto corso del fiume fino dal molo di imbarco dal quale si prosegue a bordo delle long tail boats per il RIVER KWAI RESOTEL, l’affascinante resort posto sulle rive del fiume, circondato dalla jungla e da alte montagne e raggiungibile solo per via fluviale. Sistemazione nei graziosi chalet in legno e parte finale del pomeriggio libera per godere delle invitanti facilities del resort o della romantica sala massaggi panoramica dove rilassarsi osservando lo scorrere del fiume.

In serata possibilità di partecipare opzionalmente ad un ritmico e divertente spettacolo di danze inscenato dai bambini della locale comunità Mon, popolazione delle montagne proveniente dalla Birmania. Pernottamento.

 

Dettagli sulle percorrenze di giornata

Bangkok – Damnern Saduak Fl. Market: 110 Km ca – veloci strade statali a due/tre corsie per senso di marcia – percorso interamente pianeggiante.

Damnern Saduak – Kanchanaburi (Bridge over the River Kwai): 130 Km – veloci strade statali a due corsie per senso di marcia – percorso interamente pianeggiante

Kanchanaburi – Resotel Pier: 70 Km ca – strada statale a una/due corsie per senso di marcia – percorso collinare.

 

Giorno 2 (B,L,D) Parco Nazionale Sai Yok (bagno alle cascate), tempio Wat Mahathat di Ratchaburi

Per chi vorrà, la giornata potrà cominciare molto presto al mattino con una opzionale visita (con supplemento) alle locali grotte Lawa poste a breve distanza dal Resort.

Eventuale rientro al Resotel, colazione e check out.

09:30 Trasferimento fluviale di rientro al porto di imbarco e proseguimento per via stradale al Parco Nazionale Sai Yok Yai, noto per le sue piccole ma graziose cascatelle.

Opzionalmente e con supplemento sarà possibile giungere al Parco direttamente dal Resotel attraverso una entusiasmante crociera di poco più di un’ora di navigazione a bordo delle long tail boats risalendo un lungo tratto del fiume Kwai ed attraversando paesaggi di bellezza unica, dominati dalla jungla e da alte montagne che si gettano a picco sul nervoso corso del fiume.

Tempo a disposizione per la visita del Parco, ricco di vegetazione con alberi di teak, grotte, torrenti, cascate ed altri motivi di interesse paesaggistico.

12:00 Navigazione a bordo di una grande chiatta in legno con il tetto di paglia che verrà trainata sotto le cascate per una divertente e rinfrescante doccia (portate il costume da bagno!). Pranzo a bordo della chiatta in corso di navigazione.

13:30 ca si lascerà il Parco per via stradale per spingersi a sud lungo la penisola di malacca.

Lungo il percorso si incontrerà la città di Ratchaburi, capoluogo dell’omonima provincia, dove si fara’ tappa per visitare il l’antico tempio Wat Mahathat Woraviharn, che si ritenga custodisca una reliquia del Buddha.

Fino al XII secolo, Ratchaburi fu il fulcro di un imporante dominio appartenente al Regno dei Khmer di Angkor e strategico per i commerci marittimi. La forma della torre centrale del tempio richiama infatti l’inconfibile stile Khmer che in Thailandia assume l’appellativo di “Phrang”.

Ultimo trasferimento di giornata fino alla grande citta’ di Petchaburi e da qui verso la costa.

Sistemazione in locale resort posto a fronte mare nella spiaggia di Laem Phak Bia.

Cena in hotel e pernottamento

Dettagli sulle percorrenze di giornata

Resotel Pier – Sai Yok National Park: 45 Km ca – strada statale a corsia singola per senso di marcia – percorso onduato

Sai Yok NP – Ratchaburi: 190 Km ca – strada statale a corsia singola per senso di marcia con percorso ondulato fino a Kanchanaburi (100). Veloci strade statali a doppia corsia per senso di marcia per il resto del percorso.

Ratchaburi – Phetchaburi (spiaggia di Laem Phak Bia): 80 Km. Veloce strada statale a doppia/tripla corsia per senso di marcia fino a Petchaburi (60 Km), veloci strade provinciali da Petchaburi fino alla costa.

 

Giorno 3 (B,L,D) Petchburi (Wat Tham Khao Luang, Khao Wang Summer Palace) – Khao Sam Roi Yot – Prachuap Khiri Khan – Wat Phra Mahathat Pakdee Prakad

Check out.

08:30 Partenza per il ritorno alla vicina città di Petchaburi

09:00 Si raggiungerà il Wat Tham Khao Luang, un sacro tempio Buddista custodito in un luogo unico ed estremamente suggestivo: è infatti costruito all’interno di una gigantesca grotta illuminata da una grande voragine formatasi sulla sommità. Il luogo è anche noto per la grande comunità di scimmie che lo abita. Visita e proseguimento per il Khao Wang, di fronte al al Khao Luang, Parco Storico posto sulla sommità della collina che si trova al centro della città e comprendente diversi templi e palazzi un tempo residenza estiva del Re Rama IV. Le costruzioni si distinguono per l’originale e distintivo stile che crea una interessante fusione tra l’architettura thai tradizionale, cinese e occidentale neoclassica.

11:00 ca termine delle visite proseguimento per uno dei luoghi paesaggisticamente più originali e suggestivi della Thailandia: il Parco Nazionale Khao Sam Roi Yot (“Montagna dei 300 picchi”), costituito da una vasta conformazione montuosa dall’aspro rilievo che si erge verticalmente dal mare. Il tratto di costa dominato dal Parco è punteggiato da pittoreschi villaggi di pescatori dove potrete ammirare uno spaccato della vita locale e tradizionale. Si percorrerà anche un sentiero che conduce fino alla sommità della montagna dove sarà possibile ammirare un panorama mozzafiato sul mare.

Alle 13.30 ca pranzo in un piccolo ed informale ristorante sulla spiaggia.

Proseguimento nel corso del pomeriggio per la nota località di Prachuap Khiri Khan, città sul mare dove si può ammirare la stupenda ed omonima baia formata da alti faraglioni che scendono a picco sul mare. A sud del capoluogo di provincia troviamo il Wat Phra Mahathat Pakdee Prakad, splendido tempio buddista di arte moderna, situato sulla sommità del promontorio di Khao Thong Chai che domina la baia di Ban Krut e dal quale si può ammirare una veduta spettacolare.

Nel tardo pomeriggio ulteriore proseguimento per Chumpon.

Alle. 19.30 ca arrivo a Chumpon, città di marinai e di pescatori nel cui porto è custodita la flotta di pescherecci più numerosa del Paese.

Sistemazione in locale resort posto in prossimità del porto. Il tratto di mare in questo punto è noto per la frenetica attività di pesca ai calamari che potrà essere ammirata dal resort.

Cena a base di pesce e seafood in un tipico ristorante locale nei pressi del porto.

Pernottamento.

 

Dettagli sulle percorrenze di giornata

Petchburi – Parco Nazionale Sam Roi Yot: 70 Km veloce strada statale a due/tre corsie per senso di marcia – percorso interamente pianeggiante

Parco Nazionale Sam Roi Yot: attraversamento del Parco Nazionale – 50 km di strada panoramica tra le montagne del Parco.

Parco Sam Roi Yot – Prachuap Khiri Khan: 50 Km ca percorso veloce su strada statale a due/tre corsie per senso di marcia – percorso interamente pianeggiante

Prachuap Khiri Khan – Wat Phra Mahathat Pakdee Prakad: 70 Km strada rurale a tratti con vista sul mare.

Wat Phra Mahathat Pakdee Prakad – Chumpon: 120 Km ca – veloce strada statale a due/tre corsie per senso di marcia – percorso interamente pianeggiante.

 

Giorno 4  (B,L,) Chumpon – Khao Sok National Park

Check out.

06:30 Partenza alla volta del porto di Chumpon e visita al locale villaggio di pescatori. Luogo tradizionale e pittoresco, un posto ideale per capire come gli abitanti locali dipendano dal mare per il loro sostentamento. Dal villaggio si salirà a bordo di piccole imbarcazioni per navigare all’interno del porto e ammirare i pescherecci rientrare e scaricare il pescato. Visita al vivace mercato del pesce.

A seguire trasferimento al Khao Sok National Park.

Il Parco è considerato uno dei paradisi ambientali più belli della Thailandia e dell’Asia e comprendente la zona paesaggistica definita come la “Guilin della Thailandia” per i suoi giganteschi faraglioni che si innalzano il cielo a ricordare le montagne della famosa località cinese.

Il Khao Sok è racchiuso in un’area di immense proporzioni che si sviluppa tra le province di Phangna e Surathani, nel cuore centrale della Penisola di Malacca. Per raggiungerlo si costeggerà il Golfo di Thailandia per poi procedere verso l’interno montagnoso.

12:30 ca arrivo al Parco Nazionale e pranzo thai in ristorante locale.

13:30 inizio delle visite che si svolgeranno con una emozionante crociera. A bordo di una long tail boat si navigherà tra i suggestivi faraglioni e tra le montagne ricoperte di foresta vergine in un contesto surreale dove l’uomo sembra non essere mai giunto. Dal centro del lago si ammirano i faraglioni che in tutta la loro imponenza e maestosità saranno la cornice di una vera e propria avventura.

15:30 ca Rientro al molo di attracco e trasferimento diretto al Surathani airport dove si stima di giungere alle 17:30 ca. Possibilità di rientrare su Bangkok con voli in partenza dopo le 19:30 (TG 2258, AK 3234 o altri voli ad orari similari).

Proseguimento per il porto di Don Sak dove si stima di giungere alle 18:00 ca. Possibilità di procedere per l’isola di Koh Samui (con supplemento) a bordo dei ferry locali.

 

Dettagli sulle percorrenze di giornata

Chumpon – Khao Sok (via Surathani): 250 Km ca – veloce strada statale a due/tre corsie per senso di marcia con percorso pianeggiante o leggermente ondulato fino a Surathani. Strada statale a singola corsia per senso di marcia con percorso ondulato fino al Parco Nazionale.

Khao Sok – Surathani: 95 Km ca. strade statali a singola o doppia corsia per senso di marcia. Percorso pianeggiante.

Surathani – Don Sak: 45 Km ca. Veloci strade statali a doppia/tripla corsia per senso di marcia. Percorso pianeggiante.

 

 

 

K_DAS

 

CONDIZIONI:

Partenze garantite minimo 2 persone tutte i martedì e venerdì