Tour Giappone – Tour Murasaky – culture and modernity

Self tour in treno  con guide locali 14 giorni / 13notti

1° GIORNO : arrivo a TOKYO
Arrivo all’aeroporto internazionale di Tokyo Narita. Accoglienza con  consegna dei vouchers, del japan Rail pass e trasferimento collettivo all’ hotel. Sistemazione in Hotel e resto della giornata è a disposizione. Pernottamento in hotel.
Una delle capitali  più all’avanguardia, Tokyo è una città di contrasti. Famosa per la sua modernità, luci al neon e grattacieli, è anche sede di un esteso parco, santuari, tranquilli templi e giardini amorevolmente curati. Nonostante la sua “love story”con la cultura pop, manga, fashion, le tendenze high-tech e il  vistoso consumismo, sotto la superficie vi è una città che fonda le sue radici in un antico  patrimonio. Santuari shintoisti e templi buddisti, vicini ai  grattacieli come ricordo di un era più contemplativa. Nel cuore del centro iperattivo si trova il Palazzo Imperiale, sede dell’imperatore in carica,  che  ci ricollega allo storico passato della città. Dietro agli enormi e sfavillanti centri commerciali, sono situate pittoresche case in legno, giardini privati ​​con alberi bonsai meticolosamente tagliati e la “pace zen” dei Giardini Hamarikyu. La reputazione della città come mega-metropoli costosa è mal concepita può essere smentita ai visitatori usufruendo ad esempio  dei bar izakaya,  economici  caffè di quartiere che servono pasta e piatti di riso.

2° GIORNO : TOKYO
Accompagnati da una guida locale inizia la visita di giorno di questa affascinante città, utilizzando l’efficiente e completo sistema dei trasporti pubblici. La giornata inizia con una visita al giardino Hamarikyu, un giardino  del periodo Edo, circondato da grattacieli futuristici del quartiere Shiodome. Un esempio di come il Giappone è la sia la terra dei contrasti. Dopo una sosta se volete degustare una tazza fumante di Macha in una casa da tè situata su  una piccola isola nel lago del parco, si continua con una crociera in barca sul fiume Sumida passando sotto 12 ponti. Sbarco in Asakusa, la città vecchia di Tokyo dove è possibile immergersi nella atmosfera di un tempo. Visita al tempio Sensoji, il tempio più antico di Tokyo e una passeggiata fino Nakamise, una via dove i visitatori del tempio da secoli acquistano i tradizionali snack locali e souvenir turistici. Nel pomeriggio utilizzando la metropolitana si raggiunge  parte opposta della città  per la visita al Santuario Meiji, un santuario dedicato allo spirito divinizzato dell’imperatore Meiji, luogo popolare per matrimoni tradizionali giapponesi. Se il tempo lo permette, si può fare una passeggiata lungo Omotesando  la via dello shopping, un largo viale alberato ospita i flagship store dei marchi di moda più importanti al mondo.
Pernottamento in hotel.

3° GIORNO : TOKYO
La guida questa mattina vi attenderà al vostro hotel per portarvi a Ryogoku, il più importante centro di sumo giapponese al  mondo. Insieme al Kokugikan Sumo Stadium, Ryogoku è la miglioreTokyo sumo heyas. Tutti rikishi (lottatori) appartengono a heyas o palestre di sumo, dove vivono, si allenano e mangiano. Saremo in grado di visitare uno di queste heya seguire da vicino questi uomini giganti e guardare i loro asa geiko (allenamento mattutino). La giornata inizia al mattino presto, quando gli atleti di basso “rango” prima di iniziare gli allenamenti  devono eseguire i compiti a loro assegnati, tra cui la pulizia dell’edificio e la preparazione del pasto principale della giornata. Gli atleti di “rango” superiore sekitori appaiono a un’ora più ragionevole, e viene avviata una sessione di allenamento che va inizia alle 7 fino a circa 10. Dopo diverse ore di riscaldamento e di pratica, i lottatori hanno un emozionante “King of the Castle”, il gioco in cui il lottatore sul ring lotta contro attacchi senza sosta fino a che non viene sconfitto.
Dopo l’allenamento, è il momento di pranzare da lottatore di sumo in un ristorante locale specializzato in chunko nabe. Il chunko nabe  è uno stufato giapponese con pollo, pesce, tofu e verdure. E’ un piatto molto sano, se mangiato in quantità medie mentre nelle quantità di un lottatore di sumo aiuta ad aumentare di peso. Molti dei ristoranti della zona che servono chunkonabe sono gestite da ex-lottatori.
Pomeriggio a disposizione.
Pernottamento in hotel.

4° GIORNO : TOKYO – HAKONE
Viaggio in treno fino ad Hakone, alle porte della regione di Mt. Fuji. Grazie all’Hakone Pass, approfittare della vasta rete di trasporti locali per esplorare questa splendida regione. Potrete salire sulla cima del Monte Owakudani, utilizzando la sconda più lunga cabinovia del mondo passando sopra le pozze d’acqua bollente e vapore che danno alla montagna il nome “Hells Valley”. In cima vi è la possibilità di  gustare un uovo nero, cotto nelle sorgenti calde che si suppone aggiunga “7 anni di vita”. Una maestosa replica  di nave pirata  solcherà tutto lo specchio del lago vulcanico Ashi, così profondo da non gelare in inverno. Funicolari funivie e autobus saranno a disposizione per raggiungere musei, santuari, e negozi sparsi per la zona.
Pernottamento in un ryokan tradizionale giapponese, dove dormirete sul futon disposto su tatami con deliziosa cena e bagni onsen.
Pernottamento in Riokan.
Hakone è una meraviglia naturale, famosa per le sue sorgenti termali, attività all’aria aperta e la vista del vicino Monte Fuji. Fa parte della Fuji-Hakone-Izu National Park ed è a meno di 100 km da Tokyo, fornendo in tal modo una destinazione da fine settimana per i residenti della città, desiderosi di sfuggire alla frenesia della capitale. Hakone ha tutto ciò che un turista possa desiderare, oltre alle imponenti montagne, laghi e viste del Monte Fuji, è ricca di  interessanti siti storici.

5° GIORNO : HAKONE  – TAKAYAMA
Da Hakone, si prende il famoso treno proiettile Shinkansen, che raggiunge una velocità massima di 300km/h fino a Nagoya per poi cambiare con l’Hida Limited Express train, per percorrere uno dei più bei tratti ferroviari giapponesi, attraverso le montagne e le valli della regione Hida fino a Takayama (2,5 ore),
Nel pomeriggio si consiglia di visitare una delle molte distillerie di sakè per una degustazione, il sakè di Takayama è noto per la sua alta qualità, grazie alle  fonti di acqua pulita che contraddistingue questa zona . Sistemazione  in un Ryokan alloggio in stile giapponese, con pavimenti in tatami, letti futon e caldi bagni onsen. Una cena giapponese kaiseki è inclusa.
Pernottamento in Riokan.
Con la sua vatietà di templi, santuari, festival, fiumi e ponti, la città di montagna di Takayama è stata definita una “piccola Kyoto”. La regione tipicamente agricola, offre frutta e verdura fresca, proposte dagli  agricoltori locali ogni mattina al vivace mercato di Takayama. Molte tradizioni uniche si  sono qui evolute, grazie alla posizione una volta inaccessibile nell’ alto della regione alpina di Hida, mantenendole in gran parte fino ai giorni nostri. Il quartiere chiamato San-machi Suji, costituito dalle tradizionali case di Takayama , dove vivono commercianti e produttori di sake, è rimasto quasi inalterato negli ultimi 200 o 300 anni, qui, vi sono locande, negozi e taverne, che ripercorrono la storia di molte generazioni.

6° GIORNO : TAKAYAMA
Dopo la prima colazione nel Ryokan  è giusto dedicare del tempo a  Miyagawa il mercato di bancarelle di artigianato e prodotti locali. Questa è una bella opportunità per provare alcuni dei deliziosi frutti e verdure della regione. Un breve tragitto in autobus vi porterà a Hida No Sato Folk Village, un museo a cielo aperto, con le sue  30 e più case coloniche ed altri edifici tradizionali della regione Hida. Vi è nel villaggio anche un laboratorio artigianale che mostra come avviene la produzione di famosi prodotti tipici giapponesi come sculture in legno, colorazioni tie-dying, tessuti, e lacche. Nel pomeriggio è possibile visitare il Takayama Festival Floats museum dedicato alla famosa manifestazione che si tiene a Takayama, o semplicemente passeggiare per la bella città vecchia.
Pernottamento in hotel.

7° GIORNO : TAKAYAMA – SHIRAKAWAGO – KANAZAWA
Un viaggio in pullman (1 ora) vi porterà a Shirakawago, per trascorrere mezza  giornata ad esplorare questo pittoresco villaggio di montagna. Nel pomeriggio, proseguirete sempre in pullman per Kanazawa.
Sistemazione e pernottamento in hotel.
Il villaggio di Shirakawago situato nella valle del fiume Shogawa tra le remote montagne che si estendono tra Gifu e la prefettura di Toyama, è stato nominato dall’ UNESCO patrimonio mondiale dell’umanita, esso è famoso per i suoi tradizionali casali  gassho-zukuri, alcuni dei quali aventi più di 250 anni. Gassho-zukkuri  si traduce come ‘Mani in preghiera’, perché i tetti spioventi dei casali progettati per resistere alle pesanti nevicate che cadono nella regione, assomigliano “alle mani di monaci buddisti giunte in preghiera”.

8° GIORNO : KANAZAWA
Una giornata libera alla scoperta di Kanazawa. Il top di ogni visita a Kanazawa è il giardino Kenroku-en. Questo giardino classificato tra i primi tre in Giappone, fa trasparire la sua bellezza mozzafiato in ogni stagione lo si visiti. Vi consigliamo anche la visita dell’ imponente castello di Kanazawa, situato vicino al giardino. È inoltre possibile visitare il quartiere Nagamachi dei samurai, lo Saihitsuan Yuzen Silk Center che offre dimostrazioni della secolare tecnica di pittura su seta Yuzen, e la Nomura Samurai House, una casa tradizionale giapponese con la stanza di  cerimonia del tè, un cortile-giardino interno  e manufatti del periodo Edo
Pernottamento in hotel.
Durante il Periodo Edo, Kanazawa fu sede del Clan Maeda, il secondo più potente clan feudale dopo il Tokugawa, in termini di produzione di riso di dimensioni del feudo. Di conseguenza, Kanazawa crebbe fino a diventare una delle città di grandi successi culturali, rivaleggiando con Kyoto e Edo (Tokyo).
Durante la Seconda Guerra Mondiale, Kanazawa fù la seconda più grande città del Giappone (dopo Kyoto) a sfuggire alla distruzione dai bombardamenti aerei. Di conseguenza, le parti della città castello vecchia, come il quartier Nagamachi dei samurai o e il quartiere  chaya degli intrattenimenti, sono sopravvissuti. Oggi, la città vanta molte attrazioni storiche, come quartieri e residenze restaurati, così come moderni musei, ma l’attrazione principale di Kanazawa è il giardino Kenrokuen, uno dei “tre più belli” giardini giapponesi” e da molti considerato il più bello di tutti.

9° GIORNO : KANAZAWA – HIROSHIMA
Si raggiunge oggi Hiroshima con lo Shinkansen (4 ore).
Hiroshima è tristemente nota per la sua distruzione causata dalla prima bomba atomica mai sganciata, su una città durante la seconda guerra mondiale, nell’agosto del 1945. Il potere distruttivo della bomba cancellò quasi tuttociò che si trovasse nel raggio di due kilometri. Da questo annichilimento assoluto, Hiroshima è rinata come la fenice a diventare un faro di speranza e di pace per il resto dell’umanità. Storici monumenti distrutti vennero ricostruiti, come ad esempio il Giardino Shukkeien e il Castello di Hiroshima. Il centro della città vanta una grande area ricreativa denominata Peace Memorial Park che riflette le aspirazioni di questa rinata città. E’ ironico che la grande tragedia del passato sia ora diventata la sua più grande attrazione turistica e visitatori da tutto il mondo vi giungono a  vedere il Peace Memorial Park e il suo inquietante  museo. Ora è divenuta la principale città della regione di Chugoku,  vi abitano  più di un milione di abitanti in un area urbana ricca di ampi viali alberati e fiumi e eccellenti musei. Hiroshima è anche la base di partenza per effettuare escursioni alle vicina Miyajima, un’isola considerata una dei luoghi più suggestivi del Giappone.

10° GIORNO : HIROSHIMA – MIYAJIMA – HIROSHIMA
Giornata dedicata al tour di Hiroshima accompagnati da una guida locale, si inizia con la visita del Hiroshima Peace Memorial Park. L’area dove è situato il  parco era ground zero della bomba atomica esplosa il 6 agosto 1945.  Il Parco della Memoria fu creato in ricordo a coloro che hanno persero la vita durante l’attacco. La passeggiata attraverso il parco ricco di monumenti e statue vi condurrà al  museo dedicato.
Da Hiroshima, una breve corsa in traghetto vi porterà all’ isola di Miyajima, una piccola sacra isola situata nel mare Interno, fu un luogo sacro dello shintoismo fin dai primi tempi, troverete qui forse il luogo più fotografato del Giappone il – Floating Torii Gate –  designato come uno dei 3 più bei panorami giapponesi, il santuario di appartenenza risale al 6 ° secolo, mentre l’attuale struttura risale al 12 ° secolo. Gli edifici armoniosamente disposti rivelano grande abilità artistica e tecnica, e sono stati designati un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Alla gente comune per lungo tempo non è stato permesso di mettere piede in questo luogo santo, e anche oggi è vietato partorire o morire sull’isola! Avrete tutto il tempo per esplorare l’isola i suoi  santuari e templi, e assaggiare le delizie locali come i dolci a forma di foglia d’acero.

11° GIORNO : HIROSHIMA– KYOTO
Un viaggio di 2 ore con lo  Shinkansen vi condurrà a Kyoto l’antica capitale.
Trasferimento libero all’hotel, e sistemazione.Nel pomeriggio, accompagnati da una guida locale si percorre il miglio del mercato alimentare coperto di Nishiki, qui aiutati dalla vostra  guida potrete acquistare gli ingredienti per la vostra lezione di cucina giapponese è una grande opportunità per conoscere prodotti locali giapponesi. Dopo aver visitato i mercati, passeggerete attraverso le strade e i vicoli di Kyoto, visiterete una distilleria di sakè con degustazione. Terminata la passeggiata, in una palazzina in legno si terrà il vostro corso di cucina giapponese. Imparerete ad arrotolare il sushi, la zuppa miso e l’insalata cotta con frutta di stagione come dessert, e naturalmente godere dei risultati come cena.
Pernottamento in hotel.
Kyoto antica capitale della nazione fu la residenza del imperatore dal 794 al 1868, con una popolazione di circa 1,4 milioni di abitanti è  la settima più grande metropoli giapponese, una città di cultura che offre una moltitudine di templi, santuari e altre strutture storicamente inestimabili tutt’oggi intatte. Con 2.000 edifici religiosi, tra cui 1.600 templi buddisti e 400 santuari shintoisti, palazzi, giardini, è una delle città più storicamente conservate del Giappone è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO,  Kyoto rappresenta il “Vecchio Giappone” e al di là dei grattacieli  costruiti come un monumento al progresso, il vero e proprio monumento al passato storico e culturale del Giappone si trova nei stretti vicoli della città, dove le case da tè abbondano e eleganti geisha in  kimono si muovono velocemente da  funzione a funzione. Da qui si può percorrere un salto nel tempo fino al misterioso passato del Giappone in cui risuonano echi della nobile corte al palazzo imperiale e la ricerca della contemplazione nei Ryoanji’s Zen rock gardens.

12° GIORNO : KYOTO
Giornata dedicata all’antica capitale imperiale accompagnati da un’esperta guida locale, utilizzando l’efficiente sistema di trasporti pubblici visiterete alcuni dei siti  del Patrimonio Mondiale di Kyoto. Potrete iniziare la giornata con una visita al Tempio Kinkakuji (Padiglione d’Oro), originariamente costruito come casa di riposo per lo Shogun dopo la sua morte divenne un tempio buddista per sua richiesta, è ora uno dei templi più famosi di Kyoto. Nijo Castle è un castello ornamentale costruito dal fondatore dello shogunato Edo come sua residenza di Kyoto è circondato da splendidi giardini. L’edificio principale è stato completato nel 1603,  famosa è la sua architettura, di porte scorrevoli decorate e i piani a ‘cinguettio’ d’usignolo (il pavimento è stato posato con particolari accorgimenti tali che il calpestio sembri il canto di un usignolo), il Santuario Heian è stato costruito nel 1100 in occasione della ricorrenza della fondazione della capitale a Kyoto ed è dedicato agli spiriti del primo e ultimo imperatore che regnarono dalla città, Kammu (737-806) e imperatore Komei (1831-1867).
Si prosegue con una  passeggiata lungo Nishiki Market , un blocco di  cinque vie dello shopping con oltre 100 negozi e ristoranti. Conosciuto come  la “cucina di Kyoto”, questo vivace mercato al dettaglio è specializzato negli alimenti e accessori, come pesce fresco, coltelli e pentole, il posto ideale per trovare cibi di stagione e specialità di Kyoto, come dolci giapponesi, sottaceti, pesce essiccato e sushi. Tappa finale è di Kiyomizu Temple (acqua pura). Dalla veranda  alta 13 m che sporge dalla sala principale si può godere di una vista mozzafiato di tutta Kyoto,  riflettendo sul fatto che sia l’Aula Magna che la veranda sono state costruite senza l’utilizzo di chiodi.
Pernottamento in hotel.

13° GIORNO : KYOTO – NARA – KYOTO
Si raggiunge al mattino Nara in treno (45 min) accompagnati da una guida locale. Per 74 anni, durante l’8 ° secolo, Nara è stata capitale del Giappone e vi rimangono molti dei templi e santuari costruiti in quel tempo. Si inizia con la visita  del tempio Todaiji, il più grande edificio in legno al mondo il quale ospita la più grande statua di Buddha del Giappone. La tappa successiva è il celebre santuario di Nara, Kasuga Taisha, costruito nel 768 dC è famoso per le sue centinaia di bronzi e lanterne di pietra donati dai fedeli. Il tempio Shin-Yakushiji  fu costruito durante il periodo Nara (710-794) da parte dell’imperatrice per amore all’imperatore ammalato. E ‘dedicato a Yakushi Buddha, il patrono della medicina nel buddismo giapponese. All’interno della sala principale vi sono le statue a grandezza naturale di 12 divinità guardiane le quali circondano una statua alta 2 metri di un Yakushi Buddha seduto. Seguirà un giro nel Parco di Nara, chiamato dalla gente del posto, parco dei cervi a causa degli oltre 1.000 cervi addomesticati che lo popolano.
Sulla via del ritorno da Nara, visiterete il Santuario di Fushimi Inari, utilizzato nelle set  di “Memorie di una Geisha”. Vi sono qui di 10.000 “torii” rossi (tipici portali giapponesi), a formare  un sentiero per la montagna situata dietro il tempio.
Pernottamento in hotel.

14° GIORNO : KYOTO partenza
Trasferimento collettivo  all’aeroporto di Osaka Kansai in tempo per le operazioni di imbarco e partenza con il volo di rientro in Italia o di proseguimento per un’altra destinazione.

Il tour include:
• pernottamento in  camera doppia con colazione per 13 notti / 14 giorni come da itinerario
• Accoglienza e trasferimenti  da l’aeroporto di Tokyo  Narita e per l’Osaka Kansai.
• 1 JR Pass della durata di 7 giorni
• Visite e trasferimenti come specificato in programma
• Servizio di guide locali in lingua inglese, come specificato in programma
• Pasti come specificato in programma (bevande escluse)

Non sono inclusi:.
• Spese di carattere personale ovvero telefonate, lavanderia, bevande, pasti, mance, ecc
• Fees per l’utilizzo di macchine fotografiche e videocamere durante la visita ai monumenti.
• Tutto ciò che non è menzionato come incluso

Note:

• Gli Alloggi durante l’alta stagione, festività nazionali e nei fine settimana possono essere soggetti a un supplemento
• Gli Alloggi sono soggetti a disponibilità – non ci sono camere prenotate al momento della quotazione
• Tutte le  guide sono  su base privata