Tiger stretching on a branch in Bandhavgarh national park in India

Tour India – 1.12 Indian Safari con Varanasi 13 giorni – 12 notti

Delhi – Agra – Delhi – Varanasi – Khajuraho – Bandavgarh – Kanha –  Mumbai

TOUR PRIVATO CON GUIDE LOCALI IN ITALIANO, IN INGLESE OVE NON DISPONIBILI.
POSSIBILITA’ DI GUIDA / ACCOMPAGNATORE PARLANTE ITALIANO PER TUTTA LA DURATA DEL TOUR

Partendo dall’india più classica del Taj Mahal e spirituale di Varanasi e Kajuraho, si attraversano in safari i parchi nazionali di Bandavgarh e Kanha dove si hanno le maggiori probabilità di incontrare la tigre, per finire il tour nella vivace Mumbai a coniugare l’ineguagliabile bellezza artistica e culturale dell’india a quella naturalistica e avventurosa

13 giorni  – 12 notti

Delhi – Agra – Delhi – Varanasi – Khajuraho – Bandavgarh – Kanha –  Mumbai

1° Giorno Delhi – Sikandra –  Agra (204km – 4h)
Arrivo a Delhi dopo aver svolto le attività doganali accoglienza e trasferimento Agra durante il percorso si visiterà l’elegante tomba dell’imperatore Akbar a Sikandra. Arrivo ad Agra resto del giorno a disposizone.

2° Giorno Agra – Sikandra – Delhi (204km – 4h)
Si comincia la giornata con la visita al Taj Mahal, edificato in marmo bianco e pietre preziose dall’imperatore Moghul Shah Jahan che lo costruì come mausoleo alla memoria della sua amatissima moglie Mumtaz Mahal ed al Forte Rosso, dalla fine architettura moghul. Rientro a Delhi e pernottamento.

3° Giorno Delhi – Varanasi
Trasferimento all’aeroporto, per il volo per Varanasi:
Varanasi –  Questa città, dedicata al Dio Shiva, è uno dei principali luoghi sacri dell’India. I pellegrini hindu vengono a bagnarsi nelle acque del Gange per purificarsi da tutti i peccati. Varanasi è anche considerata un luogo propizio in cui trascorrere gli ultimi giorni, dal momento che esalando qui l’ultimo respiro si beneficia della moksha , ossia la liberazione dal ciclo delle rinascite e si accede in paradiso. La città è il cuore pulsante dell’induismo e il Gange è considerato il fiume della salvezza, un simbolo di speranza per tutti i credenti.
Incontro e assistenza da parte di un ns. rappresentante e check-in presso hotel.
La sera visita ai ghat (gradini di balneazione) del Gange con la moltitudine di barche decorate ad assistere alla intrigante cerimonia Aarti’ (preghiera collettiva).
Rientro in hotel.

4° Giorno Varanasi
Sveglia all’alba per l’escursione  in barca sul fiume Gange. Accompagnati dalla guida, potrete assistere il vivere della fede indù nel momento più saliente della giornata sulle rive del fiume sacro. All’alba i templi lungo il fiume sono bagnati da una luce tenue e gli abitanti di Varanasi emergono dal labirinto di vicoli e si dirigono ai ghat, dove lavano i panni, praticano yoga, offrono fiori e incensi al fiume per poi dedicarsi al bagno rituale. Vi partecipano pellegrini e sadhu, sempre lungo le rive i sacerdoti svolgono riti funebri.
Si continua con una passeggiata lungo i vicoli della vecchia città.
Ritorno in hotel per colazione.

Visita di  Sarnath, un importante centro buddista al mondo. Dopo aver raggiunto l’illuminazione a Bodhgaya, Buddha, l’Illuminato, pronunciò il suo primo sermone proprio qui.
Si prosegue con la visita all’universita’ di Banaras Hindu. (Università aperta 10 alle 17. Chiusa domenica e festivi universitari)

5° Giorno Varanasi – Khajuraho
Trasferimento in tempo all’aeroporto per il volo su Khajuraho .
Pomeriggio dedicata alla visita dei Templi del Gruppo Occidentale – Patrimonio Mondiale dell’Umanita’
I templi, splendidi esempi di architettura indo-ariana, sono celebri perché sono ricoperti da rilievi e statue che animano la superficie inerte di una vita brulicante e complessa ed in particolare per le numerose sculture che rappresentano figure erotiche nelle  posizioni del Kamasutra. I templi di Khajuraho furono costruiti tra il 95 e il 1050 d. C., all’epoca dei Chandela, una dinastia che regnò per cinque secoli prima di soccombere al violento attacco dei Moghul.

6° Giorno  Khajuraho – Bandavgarh National park (228km – 5,5h)
Trasferimento verso il parco nazionale di Bandavgarh. All’arrivo sistemazione in resort e tempo per un po’ di relax. Cena e pernottamento.

7° Giorno Bandavgarh National park
Il parco nazionale di Badhavgarh è uno dei parchi famosi dell’India ed è situato fra i rilievi della catena montuosa delle Vindhya hills nel distretto di Umaria nello stato del Madhya Pradesh. Fu istituito nel 1968 e rientra nel Progetto Tigre volto alla tutela dei felini a rischio di estinzione. Il parco, oltre ad avere la più alta densità di tigri dell’intera India è anche favorito da una grande biodiversità costituita da vegetazioni miste che vanno dalle praterie composte da alti arbusti a fitti boschi di Sal (shorea robusta) tali da creare un habitat perfetto per una grande varietà di animali e uccelli. Data la grande varietà di ambienti, il parco offre ampie opportunità di avvistare la maestosa tigre indiana e altri rari animali come il leopardo e l’orso labiato e varie specie di cervi.
Sono previsti due safari al giorno per poter osservare la ricca fauna ed il variegato ecosistema del parco. Pensione completa presso il resort.

8° Giorno Bandavgarh National park
Sono previsti due safari al giorno (in genere uno di primo mattino ed uno nel pomeriggio) per poter osservare la ricca fauna ed il variegato ecosistema del parco. Pensione completa presso il resort.

9° Giorno Bandavgarh National park – Kanha National park (250km – 6h)
Partenza con meta il parco del Kanha. All’arrivo sistemazione in resort e tempo per un po’ di relax. Cena e pernottamento.

10° Giorno Kanha National park 
Questo è il luogo che è stato descritto da Rudyard Kipling nel suo “Il libro della giungla”. Situato nel distretto di Mandla del Madhya Pradesh, il parco del Kanha si estende su una superficie di oltre 1945km quadrati. Il parco si sviluppa in una valle a forma di ferro di cavallo e presenta una topografia interessante con il fiume Surpan che si snoda attraverso le praterie che coprono un vasto altopiano delimitato dai contrafforti rocciosi dei monti Mekal. Per preservare l’esistenza delle tigri, il governo ha avviato il “Progetto Tigre” ed il Kanha ne è entrato a far parte sin dal 1974. Il parco è anche l’habitat ideale del Barasingha o “cervo delle paludi”, antilopi, cervi pomellati e orsi.
Sono previsti due safari al giorno per poter osservare la ricca fauna del parco. Pensione completa presso il resort.

11° Giorno Kanha National Park – Nagpur – volo – Mumbai (272km – 6,5h più il volo)
Si lascia il libro della giungla per un ritorno alla realtà. Trasferimento di buon mattino per l’aeroporto di Nagpur in tempo per il volo verso Mumbai. All’arrivo, trasferimento in hotel nella zona di Colaba. Pernottamento.

12° Giorno Mumbai
Dalla “Gate of India”, in battello si raggiunge l’isola di Elephanta (se le condizioni meteo sono favorevoli), famosa per i suoi notevoli templi rupestri ed in particolare la bellissima statua a tre volti dedicata a Shiva nella sua rappresentazione di Trimurti (creatore, conservatore e distruttore). Al ritorno a Mumbai si vedranno alcuni degli edifici coloniali più caratteristici della città: quali il Chhatrapati Shivaji Terminus (Victoria Terminus), la St. Thomas cathedral, la High Court, il Taj Mahal Palace hotel e la Gate of India. Trasferimento in aeroporto per l’imbarco del volo per l’Italia.

13° Giorno Mumbai – Italia
Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

NB I tempi di percorrenza segnalati nell’itinerario sono indicativi e dipendono dalle condizioni delle strade, dal traffico presente lungo il percorso e dalle soste richieste dai viaggiatori nel corso dei trasferimenti; i tempi indicati non includono le visite.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • accoglienza e assistenza in aeroporto all’arrivo e alla partenza
  • sistemazione in albergo in camera doppia;
  • colazione tutti i giorni in hotel (CP basis)
  • Cerimonia di preghiera la sera sulle rive del  Ganges, Varanasi
  • 01 Giro in barca sul sacro fiume Ganges (su base di condivisione)
  • pensione completa durante la permanenza nei parchi di Bandavgarh e Kanha
  • tutte le visite e le escursioni descritte nell’itinerario con guide locali parlanti inglese o italiano (ove possibile)
  • auto privata con aria condizionata per tutto il viaggio con autista parlante inglese
  • due safari al giorno in jeep nei parchi
  • trasferimento al Taj Mahal con navetta elettrica (Agra)
  • tutti gli ingressi ai monumenti descritti nell’itinerario
  • tutte le tasse governative applicabili e i relativi costi di servizio

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • visto per l’India
  • spese per l’utilizzo di macchine fotografiche e/o videocamere
  • tutte le spese personali, quali mance, bevande al tavolo, facchinaggi, lavanderia, chiamate telefoniche
  • tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.