Tour India – 2.01 Himalayan Queen 11 notti – 12 giorni

Haridwar – Rishikesh – Paonta Sahib – Chandigarh – Kalka – toy train Himalayan Queen – Shimla – Dharamsala (McLeod Ganj) – Amritsar – Delhi

Un viaggio verso l’Himalaya che fa assaporare variegate sensazioni ed emozioni:
dalle cerimonie religiose di Haridwar e Rishikesh alle atmosfere dell’era coloniale inglese nella hill station di Shimla, si sofferma nei luoghi ove risiede il Dalai Lama a Dharamsala e scopre i riti dei sikh all’interno del Tempio d’Oro ad Amritsar.

Migliore stagione: ottobre/novembre – metà Marzo/Maggio (peak season)
Da novembre si può trovare la neve e le temperature sono rigide

1° Giorno arrivo a Delhi
Arrivo a Delhi dopo aver svolto le attività doganali accoglienza e trasferimento in Hotel.
Si prosegue con la visita della capitale del paese prevede la moschea Jama Masjid (la più grande dell’India che può contenere oltre 25.000 fedeli), la porta dell’India, il Palazzo Presidenziale e gli edifici del Governo (dall’esterno), l’imponente tomba di Humayun ed il complesso del Qutub Minar. Pernottamento.

2° Giorno Delhi – Delhi – treno veloce (*) – Haridwar
Si raggiunge Haridwar in treno, sono possibili due soluzioni
Dehradun Shatabdi – 06:45/11:22
Dehradun JanShatabdi – 15:20/19:32
All’arrivo incontro con l’autista e sistemazione in Hotel.
La città sacra di Haridwar (ove ogni dodici anni viene celebrato il Kumbha Mela), è costellata di templi, ashram e dharamsalas (case dei pellegrini). Bagnarsi nella corrente del Gange all’Har-ki-Pairi ghat è il primo desiderio di ogni pellegrino hindu poiché, in questo luogo, il fiume lava tutti i peccati. Tempo libero dedicato alla scoperta del luogo e delle atmosfere in attesa della incredibile cerimonia dell’aarti serale (solo se si arriva con il treno delle 11.22 del mattino). Pernottamento.

3° Giorno Haridwar – Rishikesh – Haridwar
Lasciamo Haridwar per la visita in giornata di Rishikesh (21km), magnificamente situata sulle sponde del Gange e sede di moltissime scuole di yoga e di meditazione. Passeggio per le animate vie della cittadina attraversando il ponte sospeso di Lakshman Jhula assaporando l’ambiente. Ritorno a Haridwar nel pomeriggio. Pernottamento.

4° Giorno Haridwar – Paonta Sahib – Chandigarh (211km – 7h)
Si lascia la pianura e si comincia il viaggio attraverso le montagne fino a Chandigarh con visita duurante il percorso all’importante centro religioso Sikh di paonta Sahib, sulle rive del fiume Yamuna, all’arrivo a Chandigarh tempo libero a disposizione. Pernottamento.

5° Giorno Chandigarh – Kalka – Toy Train Himalayan Queen (12:10/17:20) – Shimla
Si raggiunge la stazione di  Kalka da dove si parte con il Toy – train Himalayan Queen, per un viaggio finoa Shimla lungo le pendici Himalayane. Arrivo a Shimla tempo a disposizione e permottamento.
La ferrovia Kalka-Shimla, fu dagli inglesi costruita per collegare Shimla, (la capitale estiva d’India durante il Raj britannico), al sistema ferroviario indiano. Il percorso che si snoda dalle colline Himalayane di Kalka ai paesi di Dharampur, Solan, Kandaghat, Taradevi, Barog, Salogra, Totu (Jutogh), Summerhill e Shimla ad un’altitudine di 2.076 metri è famoso per il suo paesaggio e le improbabili stazioni.

6° Giorno Shimla
Shimla annidata nel cuore delle montagne era la capitale delle hill stations durante il periodo coloniale inglese. Se lo desidererete si potrà effettuare la prima visita del mattino al Jakhu temple dedicato ad Hanuman, posto ad un’altitudine di 2455mt, uno dei punti panoramici più estesi sulla città e sulle montagne circostanti. Molti sono gli angoli di storia da scoprire in questa città che verranno scoperti esplorando gli animati bazaar, visitando la gotica Christ Church ed il maestoso Viceregal lodge. Pernottamento.

7° Giorno Shimla – Jawala ji Temple – Dharamsala (235km – 8 ore)
Giornata di trasferimento verso Dharamsala. Dopo aver oltrepassato Mandi, le bellissime viste sulle montagne della valle di Kangra accompagneranno il viaggio fino a raggiungere Dharamsala (Mc Leod Ganji), durante il viaggio sosta per la visita del noto santuario Jwala Ji. Lo stile del tempio è tipico di santuari Jwala Ji, quattro lati murari, con una piccola cupola sulla parte superiore e un pozzo centrale in pietra scavata dove all’interno, brucia una fiamma perenne. All’arrivo a Dharamsala sistemazione in hotel e pernottamento

8° Giorno Dharamsala (McLeod Ganji)
La città di Dharamsala é composta da due nuclei distinti e separati da un dislivello di ben 1000 metri e circa 10km di strada: la parte inferiore presenta pochi punti di interesse mentre la parte superiore, McLeod Ganji (1700mt), è stata trasformata dall’influsso di rifugiati tibetani in fuga dall’oppressione cinese nella loro nuova madrepatria ed è il luogo di esilio del Dalai Lama e del governo tibetano. La località è un luogo di pellegrinaggio e attira devoti e turisti interessati alla cultura tibetana da ogni parte del mondo, per questo viene anche chiamata “little Lhasa”.
La visita comprende il complesso dello Tsug Lakhang, il museo del Tibet ed il Tibet Institute of Performing Arts e l’istituto Norbulingka ove vengono insegnate ai rifugiati le arti ed i mestieri tradizionali tibetani ed al Namgyal monastery. Si prosegue nella visita con la visita della Library of Tibetan works and Archives che possiede una delle maggiori collezioni al mondo di manoscritti originali tibetani, la chiesa neo-gotica di St. John in the Wilderness dalle stupende vetrate di artigiani belgi e che contiene la tomba del viceré inglese Lord Elgin. Pernottamento.

9° Giorno Dharamsala (McLeod Ganji) – Amritsar (204km – 6h)
Giornata dedicata al trasferimento verso Amritsar, il centro spirituale e culturale per i sikh. All’arrivo sistemazione in hotel e qualora non vi siano problemi politici, ci si potrà recare a Wagah, il posto di confine con il Pakistan, per assistere al colorito rituale dei saluti che si tiene ogni sera al tramonto. Pernottamento..

10° Giorno Amritsar 
La prima escursione del giorno è al tempio d’oro per assaporare le atmosfere delle cerimonie di uno dei templi più affascinanti di tutta l’India. Seguiranno le visite al tempio di Durgiana ed al vivace Bazaar della città. Tempo libero a disposizione per tornare ancora, in serata, al Tempio d’Oro per assistere alla cerimonia della “messa a dormire” del libro delle sacre scritture, il Granth Sahib, testo di riferimento della religione del Sikhismo. Pernottamento.

11° Giorno Amritsar – volo – Delhi 
Trasferimento all’aeroporto di Amristar per l’imbarco sul volo per Delhi (in alternativa si può proseguire con il treno Paschim Express che condurrà a Delhi). All’arrivo nella capitale, sistemazione in hotel e tempo libero a disposizione. Pernottamento.

12° Giorno Delhi – Italia
Trasferimento all’aeroporto in tempo utile per l’imbarco per il volo di rientro in Italia.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • accoglienza e assistenza in aeroporto all’arrivo e alla partenza
  • sistemazione in albergo in camera doppia;
  • colazione tutti i giorni in hotel;
  • tutte le visite e le escursioni descritte nell’itinerario con guide locali parlanti inglese
  • auto privata con aria condizionata per tutto il viaggio con autista parlante inglese
  • biglietto ferroviario in 2a classe AC sul treno Delhi/Haridwar
  • tragitto sul “toy train” Kalka/Shimla come da itinerario
  • tutti gli ingressi ai monumenti descritti nell’itinerario
  • tutte le tasse governative applicabili e i relativi costi di servizio, pedaggi stradali

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • visto per l’India
  • spese per l’utilizzo di macchine fotografiche e/o videocamere
  • tutte le spese personali, quali mance, bevande al tavolo, facchinaggi, lavanderia, chiamate telefoniche
  • tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.