7D BEST OF PENINSULA

La Penisola Malese tra la moderna città di Kuala Lumpur con il suo mix di culture e la città storica di Malacca.  L’aria magica dell’altopiano delle Cameron Highlands e le sue Piantagioni di Tè che riportano al periodo coloniale inglese fino all’altra città storica di Gerogetown sull’Isola di Penang e quindi la vera foresta tropicale del Belum National Park

 

 

Giorno 1: Arrivo a Kuala Lumpur e Tour della città                                           (-/-/-)

In mattinata arrivo all’aeroporto di Kuala Lumpur. Dopo aver ottenuto il visto d’ingresso nel Pease, incontro con l’autista in lingua inglese e trasferimento all’hotel prescelto in centro città. Check in previsto dopo le ore 14.00.

Ore 14.30 incontro nella lobby dell’hotel con la guida ed inizio della scoperta di Kuala Lumpur. Il tour inizierà con la visita del coloratissimo e particolare Tempio Buddista di Thean Hou per poi percorrere il rigoglioso Lake Garden con la sua natura tropicale e fermarsi di fronte alla moderna Moschea Nazionale per poi raggiungere la vecchia Stazione Ferroviaria tutta in pietra bianca, costruita dagli inglesi. Da qui si arriverà alla Piazza dell’Indipendenza, centro della vecchia Kuala Lumpur, nata nell’800 attorno alle miniere di stagno. Si procederà per un tour a piedi alla scoperta delle vecchie strade cittadine contornate dai tipici piccoli edifici in stile malese/coloniale (shop houses) ed i mercati popolari di Central Market e di Chinatown nelle cui vicinanze sorge anche il colorato tempio Indu di Sri Mahamariamman. Si procederà quindi fino alle iconiche Petronas Twin Towers per effettuare delle belle foto di questa meraviglia della tecnologia. Termine del tour e rientro in Hotel. Cena libera. Pernottamento a Kuala Lumpur.

 

Giorno 2: Kuala Lumpur / Tour a Malacca                             (Colazione/Pranzo/-) 

Colazione in Hotel

Ore 08.30 incontro nella lobby dell`hotel con la guida e partenza verso la città storica di Malacca, ricca di templi, mercati e moschee. (Durata del percorso: circa 2 ore 15 minuti)

Nel centro della città sono conservati edifici storici che hanno permesso alla città di ricevere, nel 2008, un riconoscimento storico da parte dell’Unesco. Il tour avrà inizio con una passeggiata lungo Jonker Street, la strada principale di Chinatown, rinomata per i suoi antichi negozi. Qui sarà possibile visitare il Museo “Baba-Nyonya” (che mostra la storia locale delle etnie cinesi dello Stretto di Malacca conosciuti anche come Peranakan). Da qui si prosegue per Harmony Street, così chiamata perché i templi delle maggiori religioni della regione convivono qui pacificamente; si visiteranno quindi l’antico Tempio Cinese Cheng Hoon Teng e la Moschea di Kampung Kling. Pranzo in stile locale in città.

Si prosegue verso la Piazza dell’Orologio con lo Stadhuys (Municipio) in stile Olandese per poi salire sulla collina di San Paolo con le rovine dell’omonima Chiesa e terminando il tour della città presso la Porta de Santiago, unica traccia rimasta dell’ultimo bastione dell’antica Fortezza portoghese “A Famosa” distrutta dagli Inglesi. La giornata si concluderà con una suggestiva escursione in barca sul Melaka River. Rientro a Kuala Lumpur nel tardo pomeriggio. Cena libera. Pernottamento a Kuala Lumpur

 

Giorno 3: Kuala Lumpur – Cameron Highlands                                    (Colazione/-/-)

Colazione in Hotel e rilascio della camera

Ore 08.30 incontro con la guida e partenza verso il nord della Penisola e le Cameron Highlands.

Si visiterà il complesso di templi induisti delle Batu Caves, situate nella periferia della città e dominate dall’altissima statua dorata del Dio Murugan. Dopo aver risalito i 272 gradini che portano fino al Santuario di Murugan, una delle Divinità maggiormente riverite dell’Induismo, si potrà godere di uno splendido panorama della città e sarà inoltre possibile incontrare le simpatiche scimmie (macachi) alla continua ricerca di cibo, quindi occhi aperti! Queste grotte suggestive sono tutt’oggi meta di pellegrinaggio soprattutto durante il festival Hindu più importante d’Asia, il Thaipusam, celebrato durante il mese Tamil di luna piena (Gennaio/Febbraio).

Eccoci ora risalire la Penisola Malese fino alla cittadina di Tapah, dove inizierà la strada montagnosa che porterà fino ad un’altezza di 1500 metri, zona ricca da una rigogliosa vegetazione tropicale e anche di bambù. Lungo il percorso si avrà una sosta alla cascata Iskandar e, lungo il percorso, si troveranno diversi semplici villaggi, abitati dagli Orang Asli, gli aborigeni della Penisola Malese che in gran parte vivono, ancora oggi, di raccolta di fibre naturali e di caccia. L’arrivo all’altopiano delle Cameron Highlands è previsto nel pomeriggio.

Situate all’estremo confine nord-occidentale dello Stato del Pahang, sono queste la più vasta pianura coltivata della Malesia che si alterna con lussureggianti e selvagge foreste ad alta quota. Famose per le piantagioni di tè e le temperature miti, ristoro dal caldo equatoriale del territorio, le Highlands prendono il nome dal topografo inglese William Cameron, il quale ne tracciò per primo la mappa. Le Cameron Highlands conservano ancora un caratteristico stile da belle époque, con i suoi ordinati poderi, case di campagna in stile Tudor, prati all’inglese e campi da golf. Nel pomeriggio ci si sposterà per un piacevole e caratteristico Afternoon Tea per poi recarsi a visitare alcuni mercati di frutta e verdure locali. Nel pomeriggio arrivo al proprio Resort e check-in della camera. Serata e cena libere.

Pernottamento alle Cameron Highlands

 

Giorno 4: Cameron Highlands – Penang                  (Colazione/-/-) 

Colazione al Resort.

Ore 08.15 partenza con la guida per visitare una delle tante piantagioni di tè dove si assisterà ai vari processi di lavorazione. Si comincia quindi la discesa verso Ipoh, capitale dello Stato del Perak, dove si camminerà tra vecchie vie del piccolo centro cittadino e quindi ci si recherà a visitare uno dei tanti Templi Buddisti scavati nella roccia. Si proseguirà poi verso nord fino a raggiungere la Città reale di Kuala Kangsar, con la sua bellissima Moschea Ubudiah, tutta bianca con intarsi in oro e sarà anche possibile vedere il profilo del Palazzo del Sultano del Perak. Pranzo libero in tour.

Risalendo sempre verso nord, eccoci infine giungere nel pomeriggio sull’isola di Penang attraversando uno dei ponti più lunghi dell’Asia, il Penang Bridge, lungo esattamente 13.5 Km.

Check-in in hotel e serata libera. Cena libera.

Pernottamento a Georgetown, capitale di Penang Island.

 

Giorno 5: Penang / Tour di Georgetown – Bukit Merah – Banding              (Colazione/-/-) 

Colazione in Hotel e rilascio della camera.

Ore 08.30 incontro con la guida in Hotel e partenza per la visita della città di Georgetown: le sue peculiari caratteristiche storiche, hanno reso la città sito UNESCO. La scoperta della città prevede la visita del Kek Lok Si formato da ben 7 templi, le caratteristiche architettoniche includono pilastri scolpiti, lavori in legno pregiato, dipinti in colori vivaci, e l’abbondanza di lanterne risaltano all’impressione visiva. Stagni di pesce e giardini fioriti fanno anche parte del complesso di questa bella Pagoda, situata in cima ad una collina che domina la città ed è il più complesso tra i templi Buddisti di tutta la Malesia.

Ridiscesi in città, si passerà accanto alle rovine di Fort Cornwallis, sede del distaccamento militare/coloniale inglese e da qui, a piedi, ci si inoltrerà nelle tipiche vie del vecchio centro storico: case in malese/cinese con tanti muri affrescati da interessanti murales; tipici mercati all’aperto che daranno uno spaccato di vita quotidiana e diversi negozietti di artigiani locali, che ancora oggi fabbricano a mano utensili, bacchette di incensi da usare nei templi, e pasticceria locale. Dopo essere passati di fronte alla Kapitan Kling Mosque ed alla bella St.George Church, simbolo della grande comunità cristiana locale, si camminerà attraverso le strette vie dove sorgono vecchi complessi di abitazioni della comunità cinese/malese Peranak. Qui si visiterà la bella dimora del clan Khoo Kongsi: prende nome da una grande famiglia cinese dominante che erano tra i facoltosi commercianti cinesi del diciassettesimo secolo. Il famoso tempio di Khoo Kongsi fu costruito nel 1906, quando il clan dei Khoo era all’apice della ricchezza e dell’eminenza nella società di Penang.

Al termine del tour rientro in hotel per ritirare i propri bagagli e pranzo libero.

Nel primo pomeriggio partenza per il trasferimento via terra a Bukit Merah, un piccolo isolotto sul lago raggiungibile con una barca, che e’ sede del Centro di Conservazione degli Orang Utan, unico nel suo genere qui nella Penisola Malese. In questo centro, questi primati, trovati orfani o in fin di vita nella giungla del Borneo Malese, vengono ricoverati per seguire un corso di cure e riabilitazione. Vengono anche curati diversi aspetti sulla ricerca e lo studio di questi primati, con lo scopo di sensibilizzare le autorità federali e le nuove generazioni sul futuro degli oranghi in serio pericolo di estinzione. Dopo la visita al centro il viaggio riprenderà verso le foreste tropicali della parte centrale della Penisola Malese raggiungendo la località di Banding ed il lago Temenggor (Tempo di percorrenza: ca. 3 ore mezzo)

Arrivo a Banding e check-in delle camere. Cena libera al Resort. Pernottamento a Banding

 

Giorno 6: Banding Belum Rainforest/Escursione e trekking        (Colazione/Pranzo al sacco/-) 

Colazione al Resort

Ore 09.00 incontro con la guida e partenza per l’escursione dell’incontaminata Belum Rainforest. Si inizierà l’escursione a bordo di una barca per attraversare il Lago di Temenggor, situato nel mezzo della rigogliosa foresta pluviale. Se fortunati si potrà vedere la Rafflesia, una pianta rara, endemica delle foresti pluviali, parassita, senza tronco, foglie o vere radici e può raggiungere 1 metro di diametro e pesare anche fino a 11 Kg. Si approderà su di una delle sponde del lago per iniziare un trekking in questa foresta per poi arrivare a delle piccole cascate dove ci si fermerà per il pranzo al sacco. Prima del rientro al resort è prevista una sosta ad uno dei villaggi aborigeni, gli Orang Asli. Il rientro al Resort é previsto nel pomeriggio. Cena libera al Resort e pernottamento a Banding

           

Giorno 7: Banding – Kota Bharu    (Costa Est della Penisola)                (Colazione/-/-) 

Colazione al Resort e rilascio delle camere

Tra le ore 07:30 e le ore 08:00 con la guida partenza da Banding per raggiungere in circa 3 ore l’aeroporto di Kota Baru, principale città dello Stato del Kelantan situata sulla Costa Est della Penisola.

Nota: per coloro che si dovranno recare su una delle isole della Costa Est (Perhentian Island, Redang Island), verrà organizzato, con costo aggiuntivo il trasferimento via terra

 

Trasferimenti da Kota Bharu Airport ad uno dei Jettyi per le isole di Perhentian e Redang, con costo addizionale come da Confidenziale

Trasferimento Kota Bharu – Kuala Besut Jetty per l’isola di Perhentian: durata 45 minuti circa.

Trasferimento Kota Bharu – Merang Jetty per il Taaras Beach Resort: durata 2 ore circa.

Trasferimento Kota Bharu – Shabandar Jetty per Redang Island (Laguna Beach Resort o Coral Island Resort): durata 3 ore circa.

 

Nota: La fabbrica della piantagione di tè delle Cameron Highland, è chiusa ogni lunedì e durante le feste nazionali. 

Nota: Il fiore Rafflesia è visibile solo quando in fioritura. Il percorso per arrivare ad avvistare la rafflesia potrebbe essere un po’ difficoltoso per le persone anziane, soprattutto in caso di pioggia. In caso i clienti optino per saltare la sosta Rafflesia, potranno attendere il resto del gruppo sull’imbarcazione.         

Nota: Obbligatorio, al momento della conferma della prenotazione, far pervenire copia dei passaporti dei clienti per poter effettuare l’escursione all’interno della Belum Rainforest

 

 

 

ITALIAN SPEAKING GUIDE INCLUDED EVERY MONDAY from 6 APRIL to 26 OCTOBER 2020 & from 1 MARCH to 29 MARCH 2021

Additional departure evey THURSDAY from 2 APR to 10 SEP 2020