Tour Sri Lanka – di gruppo – 6 notti

1° Giorno: Colombo – Habarana
Arrivo a Colombo e incontro con il nostro rappresentante, quindi partenza in auto con guida / autista parlante italiano. Trasferimento ad Habarana con una sosta per strada a Kurungale. Habarana è vicino ai siti delle antiche città (160 chilometri – 3 ore e mezza di trasferimento). All’arrivo, sistemazione nelle camere riservate in albergo, seconda colazione. Nel pomeriggio tempo a disposizione oppure possibilità di organizzare un tour facoltativo “safari a dorso di elefante” nella giungla di Habarana, molto suggestivo (prezzo indicativo circa euro 20/25 per persona). Pranzo serale e pernottamento in albergo.

2° Giorno: Habarana – Sigiriya – Polonnaruwa – Habarana
Dopo la prima colazione in albergo, escursione a Sigiriya. (25km – trasferimento 30 minuti) La spettacolare Sigiriya è una fortezza rocciosa inespugnabile, un monastero e una galleria d’arte scolpita nella roccia. Costruita nel V secolo d.C. dal re Kasyapa, è situata in cima ad una imponente rocca alta 200 m. Ci sono giardini acquatici, affreschi rupestri del V secolo, un graffito murale di 1000 anni fa, una coppia di enormi artigli leonini in pietra e fantasmagorici panorami. Gli affreschi sono probabilmente tra i più belli del mondo. Scalini di pietra conducono alla sommità piatta della collina, delle dimensioni di quasi un ettaro, dove sono stati costruiti i giardini, i cortili, un complicato sistema di drenaggio ed il palazzo, il muro esterno del quale è stato costruito sull’orlo del precipizio. Dall’alto si gode di una vista panoramica indimenticabile. L’UNESCO ha sponsorizzato il restauro dei Giardini d’Acqua di Sigirya che oggi hanno ritrovato il loro antico splendore. Rientro in albergo per la seconda colazione. Nel pomeriggio escursione a Polonnaruwa (46km – trasferimento 45 minuti). I resti dell’antica città lacustre di Polonnaruwa ricoprono un sito più ristretto di Anuradhapura e sono stati restaurati in modo eccellente. La Sacra cittadina, situata sulla riva di un lago, è stata per un breve periodo capitale dello Sri Lanka, successivamente al declino di Anuradhapura. Vi sono le rovine della civiltà Sinhala: statue giganti e dagoba che risalgono prevalentemente al periodo del regno della dinastia indiana di Chola (XI e XII secolo). Le antiche rovine della Camera del Consiglio dei Re, della cittadella, del Kumara Pokuna, del Paglione Reale, della Vatadage Relic House hanno decorazioni in pietra e sculture; vi sono poi templi, statue scavate nella roccia ed il vasto lago artificiale Parakrama Samudra, più grande del porto di Colombo. Pranzo serale e pernottamento in albergo ad Habarana.

3° Giorno: Habarana – Kandy
Dopo la prima colazione partenza per Kandy. (104km – trasferimento 2 ore e ½). Durante il tragitto visita al  giardino delle spezie di Matale, visita guidata. Ritorno a Kandy per il pranzo, sistemazione nelle camere riservate. Situata in una vallata circondata da alte cime che la proteggono, Kandy è la capitale delle colline. La tranquilla cittadina, bastione storico del potere buddhista, è costruita intorno ad un pacifico lago, ha uno stile architettonico caratteristico grazie ai tetti dolcemente ricurvi e coperti di tegole: il centro è un cocktail di vecchi negozi, rumori, autobus, mercati ed alberghi. L’attrazione più spettacolare è l’ottagonale Dalada Maligawa (Tempio del Dente), dove è conservata la reliquia religiosa più preziosa dello Sri Lanka: il dente sacro del Buddha. Le cerimonie in omaggio alla reliquia si tengono ogni giorno e richiamano pellegrini vestiti di bianco che portano fiori di loto e di frangipani. Durante le frenetiche celebrazioni dell’Esala Perahera di Kandy, un elefante trasporta per la città una riproduzione del tempio. Da vedere sono anche il National Museum, piccolo ma molto bello, i Botanical Gardens di Peradeniya e l’Udawattakelle Sanctuary, pacifico rifugio per gli uccelli. Nei dintorni di Kandy si possono fare molte piacevolissime passeggiate: una di queste conduce al Mahaweli, dove si possono osservare gli elefanti fare il bagno. Il Kandyan Art Association & Cultural Centre, in riva al lago, offre interessanti mostre di artigianato locale e un auditorium destinato a spettacoli di danza popolare. Nel pomeriggio visita della città di Kandy, che include le visite al Dalada Maligawa (il Tempio del Dente). Nel tardo pomeriggio si assiste ad uno spettacolo culturale. Cena e parnottamento in hotel.

4° giorno: Nuwara Eliya – Kandy
Dopo la prima colazione partenza per Nuwara Eliya. (80km – trasferimento 2 ore e ½). Lungo la strada visita ad una piantagione di té con annessa fabbrica . Pranzo al Blue Field restaurant. Dopo pranzo visita di Nuwara Eliya: la città conserva ancora le vestigia imperiali con un misto di architettura georgiana e Tudor, tetti a due spioventi, prati immacolati con cespugli di rose e pietre tombali ricoperte di muschio. La tipica atmosfera inglese si ritrova ancora visitando l’Hill Club: vi si trovano stampe antiche di caccia, trofei di caccia a cavallo, un campo da golf, campi da tennis e anche qualche copia di Country Life. Da visitare inoltre i giardini botanici, il vecchio ufficio postale inglese, la Chiesa Anglicana e le piantagioni di tè sulle colline circostanti. Ritorno a Kandy in serata per cena e pernottamento.

5° giorno: Kandy
Dopo colazione giro turistico della città si Kandy, inclusa la visita al Royal Botanic Gardens e il mercato di Kandy. Al pomeriggio tempo libero per lo shopping. Cena e pernottamento in Hotel.

6° giorno: Kandy – Pinnawela – Negombo
Dopo la prima colazione si visita il Pinnawela Elephant Orphanage a metà strada tra la capitale Colombo e l’antica residenza reale di Kandy (35km – trasferimento 1 ora e 15 minuti). Questa struttura fu istituita nel 1975 dallo Sri Lanka Wildlife Department: in una superficie di 24 acri vengono recuperati, nutriti ed addestrati elefanti rimasti orfani in troppo giovane età ,e vengono anche incoraggiati ad accoppiarsi tra di loro al raggiungimento dell’età adulta. Già 20 elefanti sono nati nella tenuta dal 1984: si tratta del più grande branco di elefanti in cattività del mondo. Pranzo al The Elephant Bay Restaurant in Pinnawela. Nel pomeriggio si procede verso Negombo. Negombo, attuale secondo mercato ittico dell’ isola, fiorì inizialmente come importante centro di produzione della cannella; tale industria fu inizialmente gestita dai portoghesi per poi passate in mano agli arabi. Dopo che i portoghesi furono sconfitti dagli olandesi nel 1640, il commercio della cannella divenne di fondamentale importanza per la zona, anche se all’ arrivo degli inglesi nel 1796 la sua importanza era già in declino. Altro punto di interesse della città è l’ Old Duch Fort: costruito nel 1672 e situato vicino alla riva offre una panoramica sulla storia della colonizzazione di Negombo, nonostante lo stato di rovina.

7° giorno: Aeroporto 
Dopo colazione trasferimento in aeroporto.