PVT ESSENZA BIRMANA 8D/7N – GREEN SEASON PROMOTION! MAGGIO-SETTEMBRE 2019

 YANGON– BAGAN– MANDALAY – LAGO INLE – YANGON

I PUNTI SALIENTI DEL VIAGGIO: 

          LA VIBRANTE YANGON E LA FAMOSA PAGODA SHWEDAGON

          VISITA DEL SITO ARCHEOLOGICO DI BAGAN E I SUOI TEMPLI MITICI

          MANDALAY & MINGUN, IL PIU GRANDE TEMPIO DEL MONDO

          VISITA DEL MERCATO 5 DAYS SUL LAGO INLE, UN PUNTO DI INCONTRO PER LE MINORANZE ETNICHE PA-OH E INTHA PER VENDERE I LORO PRODOTTI

 

GIORNO 1         ARRIVO A YANGON – VISITA DI YANGON

Arrivo individuale a Yangon secondo gli orari dei voli.

Mingalabar e benvenuti in Myanmar! L’ex capitale Yangon, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la città più grande del Myanmar e continua a essere il più importante centro commerciale del paese e punto d’arrivo della maggior parte dei suoi visitatori internazionali. Il passato coloniale e il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sudest asiatico.

All’arrivo in aeroporto sarete accolti dalla vostra guida parlante italiano. Trasferimento all’hotel per rilassarvi nella hall o per godere del tempo libero a disposizione in attesa dell’inizio delle visite.

Le camere sono disponibili a partire dalle ore 14.

Iniziate la vostra giornata con una passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830 e continuate camminando attraverso piccole strade piene di mercati e bancarelle di alimenti. Attraversando la via Pasodan, avrete l’opportunità di trovare molti negozi dove vengono venduti libri usati e libri fotocopiati. Durante la passeggiata potrete ammirare gli edifici della Corte Suprema, dell’Inland Water Transport e della sede della Myanma Port Authority prima di arrivare sulla Strand Road. La tappa successiva sarà ai piedi del maestoso Strand Hotel. Continuando il vostro percorso sulla Strand Road potrete scoprire la Dogana e il Palazzo di Giustizia, un imponente edificio colonnato. Tornando al nord della città, passando per la verdissima Bank Street, arriverete alla Sule Pagoda Road dove sarà possibile consultare una delle numerose cartomanti che lavorano al fresco degli alberi. Non dimenticate di fare una pausa per fotografare la Pagoda Sule, simbolo del centro città costruito più di 2.000 anni fa. Continuate in direzione Mahabandoola Garden attraversando due quartieri molto animati: quello cinese e quello indiano. Esplorate i negozi d’oro di Shwe Bontha Street e date un’occhiata alla Sinagoga Moseh Yeshua sulla 26th Street.

Visitate la Pagode Kyaukhtatgyi per ammirare una statua di Buddha sdraiato della lunghezza di 72 metri (quasi quanto le dimensioni di una balena blu!). Si tratta di una delle piú grandi riproduzione di Buddha in Myanmar.

Nessun viaggio in Myanmar può essere considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon. Il miglior momento della giornata è sicuramente il tardo pomeriggio quando gli ultimi raggi del sole decorano la sua stupa dorata donandogli un aspetto meraviglioso.

 

Pranzo in ristorante locale. Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 2         YANGON-BAGAN (VOLO)

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Bagan.

Arrivo ed inizio delle visite. Verso la metà del XI secolo Bagan, sotto il re Anawrahta (1044-1077), divenne un regno unico iniziando la sua età dell’oro, dove la cultura Mon e soprattutto la sua forma di Buddhismo Theravada esercitò un’influenza dominante. Il re divenne un convinto sostenitore delle idee e delle pratiche Theravada iniziando un programma di grandi costruzioni a sostegno della nuova religione. Dal regno di Anawrahta, fino alla conquista da parte delle forze di Kublai Khan nel 1287, la zona è stata il centro vibrante di una frenetica architettura religiosa. Nella piana di Bagan ci sono oltre 2.200 monumenti ancora in piedi, rimangono un numero uguale di rovine causati da terremoti, inondazioni ed invasioni. Proseguimento delle visite con il tempio di Ananda e del tempio Manuha.

 

OPZIONE 1: HORSE CART RIDE AT SUNSET TIME

Nel tardo pomeriggio farete un giro in carrozza tra i templi di Bagan passando per Thatbyinnyu, tempio più alto di Bagan, l’imponente Tempio Dhammayangyi notevole per la sua architettura, e, naturalmente, il Tempio Htilominlo. E infine godetevi un magnifico tramonto dalle sponde dell’Irrawaddy.

 

Pranzo in ristorante locale. Cena libera. Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 3         BAGAN

Dopo la prima colazione, visita del colorato mercato a Nyaung-oo, molto animato nelle ore mattutine, quindi visita della splendida Shwezigon pagoda, il cui stupa a forma di campana è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania, seguirà la visita di altre pagode e templi tra i più importanti e scenografici e alla fabbrica della lacca, tipica di Bagan.

Nel pomeriggio visita del villaggio di Minnanthu, dove si trovano templi dagli importanti affreschi ancora visibili e fuori dai normali circuiti turistici, in un ambiente rurale di grande serenità. La giornata si conclude con un indimenticabile tramonto panoramico dall’alto di una pagoda.

 

OPZIONE 2: BOAT RIDE WITH COCKTAIL AT SUNSET TIME

Nel tardo pomeriggio sarete portati ad un molo dove vi aspetterà una piccola barca privata di legno. Accomodatevi all’ombra o all’aria aperta sul ponte così da godervi il magnifico panormama sul Irrawaddy. Rilassatevi a bordo della barca sorseggiando un cocktail rinfrescante accompagnato da deliziosi snack locali e ammirate il riflesso del sole al tramonto sulle calme acque del fiume.  Questa escursione in barca costituisce un’alternativa alle visite dei tempi e vi offrirà una prospettiva diversa di Bagan.

 

Pranzo in ristorante locale. Cena libera. Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 4         BAGAN-MANDALAY (240 KM – 5hrs)

Questa mattina partirete da Bagan in direzione di Mandalay lungo una strada che vi offrirà una vista panoramica incredibile. Seguirete la riva est del fiume Irrawaddy e, dopo avere lasciato la strada principale, passerete attraverso alcuni afascinanti villaggi. Durante il tragitto in aperta campagna potrete ammirare numerosi campi di miglio, sesamo, cotone, mais, riso e molti altri legumi. Tra tutte le strade che collegano Bagan a Mandalay, questa é sicuramente la più scenica. Fate una pausa ad un tea shop  a Myingyan, una tipica cittadina del Myanmar, e continuate verso il piccolo villaggio Shwe Pyi Tha. Fate una breve passeggiata per le strade di questo villaggio di contadini ed incontratei locali per scoprire la loro semplice vita quotidiana. Ritornerete sulla strada principale in direzione di Mandalay.

Visita dell’affascinante Amarapura, antica capitale, il monastero Mahagandayon dove si assiste alla lunga processione e al silenzioso pasto comunitario di circa mille monaci, il ponte U Bein, il più lungo ponte tutto in tek del mondo su cui passeggiare.

Una volta che il sole comincia a tramontare potrete cominciare a passeggiare lungo il leggendario ponte U Bein, il più grande ponte in teak del mondo costruito nel 1728 quando Amarapura era il centro della vita reale.

 

Pranzo in ristorante locale. Cena libera. Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 5         MANDALAY – ESCURSIONE ALLA CITTÀ REALE DI MINGUN

Mandalay è oggi la seconda città del Paese con una popolazione che si aggira intorno al milione. Visita della città con i laboratori degli artigiani di marionette e degli arazzi, il monastero Shwenandaw, con splendidi intarsi di legno, meraviglioso esempio di arte tradizionale birmana, unico superstite degli edifici del Palazzo Reale andati completamente distrutti durante la seconda guerra mondiale. Proseguimento con la visita di Kuthodaw Paya, che fu il risultato di un grande sinodo di 2400 monaci, chiamati da re Mindon nel 1857 per stabilire il canone definitivo del testo originale più antico dei 15 libri sacri che tramandavano gli insegnamenti del Buddha. Il testo fu scolpito in lingua pali su 729 lastre di marmo. Proseguimento per la collina di Mandalay per godere di una vista panoramica sulla città.

Nel pomeriggio escursione in barca locale a Mingun, antica città reale. Lungo le rive del fiume si osservano panorami e scene della vita fluviale. Visita alla zona archeologica di Mingun che include l’immensa pagoda incompiuta, la campana più grande del mondo, dal peso di 90 tonnellate, e la pagoda Myatheindan, costruita con particolari spire bianche, simboleggianti monti mitologici. Rientro a Mandalay, pernottamento a Mandalay.

 

Pranzo in ristorante locale. Cena libera. Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 6         MANDALAY– VOLO – LAGO INLE E LO STATO SHAN

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Heho, situato nello stato Shan ai confini con la Thailandia, è anche detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Arrivo e proseguimento per il lago Inle attraverso un percorso panoramico di circa 1 ora. All’arrivo è previsto l’imbarco su una motolancia per il tour del lago Inle, uno specchio d’acqua poco profondo, misura una ventina di chilometri di lunghezza e una decina nel suo punto più largo. È limpido e di particolare suggestione a causa di diversi fattori ambientali, la serenità della gente e la soavità dei panorami. Qui ci si trova al cospetto di un mondo a se con di una popolazione unica, i circa 80.000 abitanti di etnia Intha, (letteralmente “Figli dell’acqua”); in questo luogo magnifico essi conducono una vita semplice e dal lago traggono le risorse per vivere. Si potranno osservare i pescatori che remano con la gamba e pescano con una speciale nassa conica, i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù.

Visita del monastero Nga Pha Kyaung, un tempo famoso per i gatti che venivano addestrati dai monaci, visita dei villaggi degli Intha, costruiti sull’acqua e della grande pagoda Phaung Daw U, la più importante dello Stato degli Shan. Sistemazione in hotel e pernottamento.

 

Pranzo in ristorante locale. Cena libera. Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 7         LAGO INLE – ESCURSIONE AL SITO DI INTHEIN

Non dimenticate di visitare il mercato a rotazione (5 giorni) presso il Lago Inle (Nota: il mercato è aperto tutti i giorni, tranne durante il periodo della luna nuova e durante i giorni di luna piena). Il mercato cambia meta ogni giorno, spostandosi di villaggio in villaggio, ed é frequentato sia dagli abitanti del lago, sia dalle differenti minoranze etniche dei villaggi circostanti e delle regioni montagnose da dove provengono i prodotti.

 

OPZIONE 3: LUNCH AT LOCAL STILT INTHA HOUSE

La destinazione è la casa di una famiglia Intha dove potrete vivere un’esperienza che rimarrà per sempre impressa nella vostra memoria. Gli Intha, minoranza etnica della regione di Inle, hanno la particolarità di vivere in palafitte e di crescere incredibili giardini galleggianti sul lago (coltivazioni su matasse di humus costituito da erbe differenti, giacinto e terra, fissati al fondo del lago con bastoni di bambo). Scoprirete tutti gli ingredienti e le tecniche culinarie degli Intha grazie alla famiglia che preparerà piatti tradizionali davanti ai vostri occhi.

 

Escursione in motolance per la visita delle splendide colline di Inthein, un braccio secondario del lago. Qui si trovano più di mille pagode risalenti al XIII secolo che circondano un antico monastero. Si ritorna al pontile attraversando una foresta di alti bambù. Si prosegue per i villaggi della parte centrale del lago tra cui il villaggio di Impawkho dove decine di donne lavorano ai telai; quindi si ammirano altri villaggi costruiti sull’acqua, e le famose coltivazioni di frutta e verdura galleggianti sulle acque.

 

Pranzo in ristorante locale. Cena libera. Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 8         HEHO-YANGON (VOLO), PARTENZA DA YANGON

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Yangon.

Pranzo in ristorante locale.

 

Purtroppo è venuto il momento di dire addio a uno dei paesi più impressionanti di tutto il mondo. A seconda dell’orario del vostro volo, potrete recarvi autonomamente al Bogyoke market, più conosciuto come «Scott Market», per passeggiare tra le bancarelle piene di oggetti di artigianato e così effettuare gli ultimi acquisti (il mercato è chiuso tutti i lunedì e nei giorni festivi).

 

Trasferimento all’aeroporto internazionale di Yangon. Check-in per il vostro volo di ritorno.

Pasti liberi

 

 

CONDIZIONI DELL’OFFERTA:

          DATE DEL VIAGGIO COMPRESE TRA IL 1 ° MAGGIO E IL 30 SETTEMBRE 2019

 

 

 

Tour Nepal – 7.01 Bhutan da Kathmandu 10 GIORNI – 9 NOTTI

Kathmandu – Paro – Thimphu – Gangtey – Punakha – Paro – Kathmandu

1° Giorno: ARRIVO a Kathmandu
Arrivo a Kathmandu, trasferimento in hotel. Tempo a disposizione cena e pernottamento in Hotel.

2° Giorno arrivo Paro –  Thimphu (55 Km 2 h)
Il vostro viaggio in Bhutan inizia volando con la compagnia aerea nazionale del Druk Air.Bhutan fino ad arrivare alla Paro Valley. Se si è fortunati, si avrà una meravigliosa vista del Himalaya Innevato, tra cui Everest, l’icona della catena himalayana. Paro conserva la sua natura bucolica, nonostante l’esistenza di progetti di sviluppo. I campi coprono la maggior parte del fondovalle, mentre borghi e fattorie isolate punteggiano il paesaggio. Dopo le formalità doganali e la raccolta dei bagagli, incontro con il ns.rappresentante per il trasferimento alla capitale Thimphu. Thimphu è situata in un’ampia valle attraversata dal fiume Wangchuk e messa in ombra da alte cime. Durante il percorso si potranno vedere monastero Tachogang, “the temple of excellent horse” realizzato da Thangthong Gyalpo (costruttore di catene in ferro) prima di arrivare a Chunzom (confluenza). Potrete visitare il Ponte delle Catene in ferro, che è un’antica opera artigianale del Medioevo. Si prosegue alla confluenza dei fiumi Paro – Thimphu ; si vedranno le tre forme di Chortens (Stupa) nei stili nepalesi, tibetani e bhutanesi. Seguendo il fiume Thimphu si raggiunge la capitale.  Check-in in hotel e si continua con una piacevole passeggiata attraverso la strada principale di Thimphu.. Cena e pernottamento in Hotel.

3° Giorno Thimphu
La giornata inizia con la visita della Biblioteca Nazionale, che ospita una vasta collezione di inestimabili manoscritti buddisti; l’Istituto per Zorig Chusum (comunemente conosciuta come la Scuola di Pittura) dove gli studenti sono sottoposti a un corso di formazione di 6 anni in 13 arti e mestieri tradizionali del Bhutan, la visita al Textile Museum, che ospita antichi tessuti bhutanesi e manufatti provenienti da varie regioni e tribù del Bhutan.
Dopo aver pranzato con un breve tragitto in auto di 15 Km, si visiterà Pangri Zampa un monastero del  16 ° secolo, dove gli studenti monaci imparano il lamaismo. Si prosegue con Kuensel Phodrang, la statua del Buddha alta 55 mt, essa simboleggia l’indistruttibilità ed è uno dei migliori monumenti religiosi costruito in tempi recenti. La vista della valle di Thimphu dal Kuensel Phodrang è spettacolare. Di seguito il National Memorial Chorten, costruito in onore del terzo re del Bhutan, Jigme Dorji Wangchuck. Questo Chorten è situato in posizione centrale e si potrà assistere ad una lunga processione di persone anziane avvilupparsi intorno ad esso. La visita continua con il Simply Bhutan, un museo interattivo ‘vivente’ sviluppato dai giovani del Bhutan grazie al Fondo di Sviluppo. I visitatori possono così conoscere le tradizioni bhutanesi con l’aggiunta di alcune dimostrazioni dal vivo. Nel tardo pomeriggio visita al Tashicho Dzong, la segreteria principale che ospita la residenza estiva del corpo monaco centrale e la sede principale del governo. La sua architettura maestosa di equilibrate proporzioni è completata da decorazioni artistiche e dipinti. Rientro in hotel e serata libera. Cena e pernottamento in Hotel.

4° Giorno Thimphu – Gangtey (150 Km  5 h)
Colazione, e partenza per Gangtey , passando per il centro dell’orticoltura Yusipang, prima di raggiungere il passo a 3300 mt Dochula, costellato da una moltitudine di preghiere colorate e chortens. In una giornata limpida si godrà di una vista spettacolare della catena dell’Himalaya. Si prosegue lungo la auto strada prima di risalire attraverso le foreste di bambù e querce.
Arrivo a Gangtey situato nella valle Phobjikha una delle poche valli glaciali in Bhutan e habitat della gru dal collo nero, che migrano dal Plateau asiatico centrale per sfuggire dagli  inverni rigidi.
In serata una passeggiata nell’affascinante villaggio.
Cena e pernottamento in hotel

5° Giorno Gangtey
Dopo la prima colazione, visita a Gangtey Goempa, arroccato su una piccola collina, il Monastero Gangtey è l’unico monastero Nyingmapa del lato occidentale della Black Mountain, ed anche il più grande monastero Nyingmapa in Bhutan. Il monastero è circondato da un ampio villaggio abitato prevalentemente, dalle famiglie dei 140 Gomchens che si prendono cura del Monastero.
Si continua con la visita dell’affascinante valle Phobjikha. A pochi chilometri oltre il Monastero Gangtey, sul fondovalle si trova il villaggio di Phobjikha ad un’altitudine di 2900 m. Questa remota valle è la casa invernale di gru dal collo nero, che migrano dalle pianure aride del Tibet, nel nord, per passare i mesi invernali in un clima più mite.
La valle vanta due splendidi fiumi serpeggianti, Nakay Chhu ( Chhu -acqua Naap-nero) e Gay Chhu (Chhu – acqua Karp-bianco). Secondo una leggenda locale, i due fiumi in realtà rappresentano un serpente ed un cinghiale, i due animali, gareggiarono con l’accordo che se il serpente (Nakay Chhu) avesse vinto, la valle Phobjikha avrebbe coltivato riso, ma se il cinghiale avesse vinto, non si sarebbe potuto coltivare. Il serpente non riuscì a vincere  e tutt’ora, il riso non può essere coltivato nella valle.
Visita al Black Necked Crane ( gru dal colo nero) Information Center: Situato ai margini del bosco in una zona umida lungo la strada principale della Valle Phobjikha. Il centro offre anche informazioni riguardanti la storia naturale e culturale della zona. C’è un piccolo negozio di souvenir, che vende  prodotti di artigianato dalle popolazioni locali.
Cena e pernottamento in hotel a Gangtey

6° Giorno Gangtey – Punakha (70km – 3h)
Dopo la prima colazione, check-out e partenza per Punakha, l’antica capitale del Bhutan.
All’arrivo a Punakha, si inizia con la visita al Punakha Dzong, che è uno dei più imponenti Dzong (fortezza) del paese. Situato tra due fiumi Pho Chu “Fiume Maschio ” e Mo Chu “fiume femmina” fu costruito nel 1637 da Shabdrung Ngwang Namgyel e servì come sede del governo fino al 1953. Il Dzong è stato nominato Druk Pungtang Dechen Phodrang, “Palazzo di grande felicità.” Punakha è ancora la residenza invernale di Je Khenpo-“Capo Abate “e il corpo monaco centrale.

Si prosegue con la visita del monastero Chimi “Lakhang” “Tempio della Fertilità”, si percorrono 15 di minuti di macchina per poi proseguire a piedi per circa 40/45 minuti attraverso risaie e villagi.  Il tempio fu costruito nel 15° secolo da Lama Drukpa Kuenley anche popolarmente conosciuto come “Madman Divina”. Importante punto di pellegrinaggio è particolarmente venerato dalle donne per i suoi poteri sulla fertilità. Rientro a Phunaka, cena e pernottamento in Hotel.

7° Giorno Punakha 
Dopo la prima colazione; escursione attraverso i campi dei peperoncini rossi, cavoli e riso, adagiati lungo le rive del Mo Chhu, fino  a Khamsum Yuelley Namgyal Chorten, un monumento splendido di recente costruzione per ordine della regina e consacrato nel 1999.
Nel pomeriggio visita al convento Sangchhen Dorji Lhuendrup Lhakhang: Arroccato su un crinale, e costruito tra gli alberi di pino, si affaccia alle valli di Punakha e Wangdue Phodrang. Il tempio custodisce una statua in bronzo di Avalokiteshvara (Chenrigzig Chagtong Chentong) di circa 4.5 metri e le statue di Guru Padma Sambawa, Gautama Buddha, Zhabdrung Ngawang Namgyel, Tsela Namsum, i 21 Taras e Tsepamay (Buddha della longevità). La statua Avalokiteshvara, uno delle più grandi del paese, è opera di artigiani bhutanesi. Il complesso del tempio ospita anche un centro permanente di apprendimento e meditazione superiore per monache, oltre a corsi di formazione religiosa e formazione di competenze di vita, come la sartoria, ricamo. Rientro a Phunaka, cena e pernottamento in Hotel

8° Giorno Punakha – Paro (126km – 4h)
Colazione, check-out dall’hotel e trasferimento a Wangdue Phodrang per la visita del Dzong e del mercato locale. Il distretto di Wangdue Phodrang è anche famoso per i suoi prodotti di bambù, ardesia e sculture in pietra.
Il tragitto proseguirà verso Paro lungo l’autostrada panoramica, durante il tragitt visita a Simtokha Dzong, la più antica fortezza del paese, costruita nel 1627 oggi ospita la Scuola di studi buddisti.
Dopo aver pranzato, e si procedere con la vista di Ta Dzong, originariamente costruito come Torre di Guardia,  oggi ospita Museo Nazionale. La vasta collezione comprende dipinti antichi Thangkha, tessuti, armi e armature, oggetti per la casa e un ricco assortimento di reperti naturali e storici. Di seguito da una breve passeggiata lungo il sentiero per la visita a Rinpung Dzong (Paro Dzong), (“fortezza del mucchio di gioielli”). Lungo le gallerie di legno che costeggiano il cortile interno vi sono dipinti murali che illustrano, la tradizione buddista come i quattro amici, il vecchio dalla lunga vita, la ruota della vita, scene della vita di Milarepa, il Monte.Sumeru e altri Mandala cosmici.

9° Giorno Paro Taktsang – Day Excursion –
Giornata molto speciale, con la visita dello spettacolare e iconico Monastero  Taktsang (Il nido della tigre) . Dopo un breve tragitto in auto a nord della Paro Valley si raggiunge Ramthangkha, da dove avrà inizio l’escursione al monastero di Taktsang, inerpicandosi nella bella pineta, circondati da alberi e preghiere svolazzanti. La leggenda narra che Guru Rinpoche, fondatore del Buddismo volò dal Bhutan orientale sul dorso di una tigre, portando gli insegnamenti buddisti e la meditazione in questa rupe. Questo è uno dei più venerati e sacri siti buddisti del mondo.

Nel Pomeriggio si rientra camminando alla base per proseguire con le visita di Drukgyel Dzong, una fortezza in rovina dove i guerrieri bhutanesi si difesero dagli invasori tibetani secoli fa. La cupola innevata  della sacra Chomolhari, “montagna della dea ” può essere ammirata in tutta la sua imponenza dalla strada di accesso al Dzong. In serata, visita al  Kyichu Lhakhang tempio del 7 ° secolo, uno dei 108 costruiti in Himalaya dal re tibetano, Songtsen Gampo. La costruzione di questo tempio segna l’introduzione del Buddismo in Bhutan.
Cena e pernottamento in Hotel.

10° Giorno Paro – Kathmandu
Trasferimento all’aeroporto di Paro in tempo per il volo di rientro a Kathmandu, all’arrivo trasferimento in hotel e tempo a disposizione. Consigliato un giro per il quartiere di Thamel ottimo per lo shopping.

11° Giorno Kathmandu – Partenza
Trasferimento all’aeroporto di Kathmandu in tempo per il volo di rientro in Italia.

COST INCLUSIONS IN KATHMANDU:
Accommodation on twin sharing basis
Meal plan is breakfast and dinner only.
All transport by A/c Medium Car pas per program.
Services of English speaking local guide in Kathmandu however we will provide Italian speaking guide in Kathmandu.
All currently applicable taxes.

COST EXCLUSIONS IN KATHMANDU:
Beverages  ( alcoholic /  non – alcoholic )
Expenses of personal nature ( like tipping , laundry , Telephone/fax calls, camera/video fees etc )

COST INCLUSIONS IN BHUTAN:
Accommodation
All Meals
All transfers and sightseeing as per the itinerary
English speaking accompanying guide
Governmental royalty and taxes
Entrances
Bhutan visa fee

COST EXCLUSIONS IN BHUTAN:
Beverages  ( alcoholic /  non – alcoholic )
Expenses of personal nature ( like tipping , laundry , Telephone/fax calls, camera/video fees etc )

NOTE

CLOSING DAYS OF SOME OF MONUMENTS MENTIONED IN ITINERARY:
•           Ta Dzong – Paro (national museum) : closed on Government Holidays
•           National Library – Thimphu : closed on Sat, Sun & on Government Holidays
•           Textile Museum – Thimphu: Closed on Government Holidays & on Sun. On Sat open from 9.00 a.m to 4 p.m
•           Institute of Zorig Chusum (Arts & Crafts School) – Thimphu: Closed on Sun & Government Holidays. On Sat open from 10 a.m to 12 o’clock. Also closed in winter (Dec-early March).
•           Simply Bhutan – Thimphu: Closed on Sun & on Government Holidays
•           Tiger’s Nest Monastery: Closed on Tuesday
•           Folk Heritage Museum: Closed on Sunday & on government holidays

Tour Nepal – 6.01 Tibet experience 10 GIORNI – 9 NOTTI

KATHMANDU – LHASA – TSEDANG – GYANTSE  – SHIGATSE – LHASA – KATHMANDU

Giorno 1 KATHMANDU (1300 mt)
Arrivo all’aeroporto nepalese, operazioni di immigrazione e di ritiro del bagaglio. Incontro con l’assistente locale per il trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere e resto della giornata libera per relax o per un primo contatto con la capitale del Nepal. Trasferimento in ristorante tipico per la cena .Pernottamento in hotel.

Giorno 2 KATHMANDU
Prima colazione e visita di Pashupathinath, sulle rive del fiume sacro, con il più importante tempio Hindu in Nepal dedicato a Shiva. Qui si potranno vedere i santoni, che scelgono una vita di solitudine, e le cremazioni a cielo aperto nel luogo più sacro del Nepal. Rientro a Kathmandu e visita al grande Stupa Buddista di Bouddhanath, alla base del quale i fedeli fanno girare le “ruote della preghiera”, pregando con melodiose litanie. Si prosegue con la storica Piazza Durbar di Kathmandu con il tempio, le architetture uniche e Kumari (la dea vivente) del centro di Kathmandu. Al rientro si prosegue con la visita al Swayambhunath temple (Monkey Temple). Rientro in Hotel.

Giorno 3  KATHMANDU VALLEY  
Prima colazione. Trasferimento a Patan, città delle belle arti e dei mestieri, fondata nel 299 dal Re Veera Deva. La cittadina rappresenta un vero e proprio museo all’aperto con i suoi palazzi, pagode, monasteri e santuari. Nel pomeriggio visita allo Stupa di Swayambhunath, costruito nel V sec. D.C. fu importante centro buddista per secoli. A seguire incontro con il nostro corrispondente per un breve briefing relativo al tour in Tibet. Pernottamento in hotel.

Giorno 4  KATHMANDU – LHASA   (3650 mt)
Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Lhasa (Martedì o Sabato). Scenica traversata aerea sulla catena Himalayana di un’ora circaa. Arrivo a Gongor, operazioni di immigrazione e trasferimento a Lhasa, che dista circa 90km dall’aeroporto. Pomeriggio di acclimatamento in hotel. Pernottamento.

Giorno 5 LHASA – TSEDANG  (3500 mt)
Prima colazione. Partenza per Tsedang, lungo il tragitto sosta per una visita al Monastero di Samye, situato sulle rive del fiume Tsang-po e primo monastero buddhista ad essere stato edificato in Tibet. Continuazione del viaggio con la visita al monastero-castello di Yumbulakang, risalente al II sec. a.C. e situato su di uno sperone roccioso che domina dall’alto la valle dello Yarlung. Pernottamento in hotel.

Giorno 6  TSEDANG – GYANTSE  (3950 mt)
Prima colazione. In mattinata visita dello Yumbulakhang, uno dei luoghi più pittoreschi, ritenuto il palazzo-castello più antico del Tibet e costruito su di un crinale scosceso. Continuazione per uno dei monasteri buddisti più antichi in Tibet, il Tandruk. Si prosegue risalendo i pendii del Passo Kampa La a 4.800 mt, in un percorso pittoresco attraverso villaggi tibetani e costeggiando lo splendido e colorato lago Yamdrok. Arrivo, sistemazione e pernottamento in hotel.

Giorno 7 GYANTSE  – SHIGATSE  (3900 mt)
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita dei monasteri di Palkor Chode e del Kum Bum, il più grande Chorten esistente in Tibet, costruito seguendo lo schema di un mandala, conta 75 cappelle affrescate con migliaia di figure dell’iconografia buddhista. Nel pomeriggio proseguimento del viaggio   fino a giungere al famoso Monastero di Tashilhumpo. Un tempo vi risiedeva il Panchen Lama, una delle massime autorità religiose e politiche del Tibet. Fondato nel 1447, Il monastero possiede inestimabili tesori che testimoniano la ricchezza e la maestosità del potere Gelugpa Arrivo a Shigatse, sistemazione in hotel e pernottamento.

Giorno 8 SHIGATSE – LHASA
Prima colazione e partenza per il ritorno a Lhasa percorrendo la strada dell’amicizia,  che corre lungo il fiume Brahmaputra, gli splendidi paesaggi vi accompagneranno lungo tutto il viaggio per Lhasa.  Arrivo, sistemazione e pernottamento in hotel.

Giorno 9 LHASA
Prima colazione. Intera giornata di visite dei dintorni di Lhasa. Dal Palazzo Norbulinka, residenza estiva dal 7° al 14° Dalai Lama, al monastero di Sera, dove i monaci dibattono sulle scritture, famoso per la collezione degli antichi murali, le statue e le scritture in polvere d’oro.
Proseguimento verso il Tempio di Jokhang, dove si potrà ammirare il variegato insieme di pellegrini e commercianti che lo circondano fino a raggiungere il quartiere di Barkhor. Pernottamento in hotel.

Giorno 10 LHASA
Prima colazione. Visita al maestoso Palazzo Potala, precedente casa dei Dalai Lama fino a che il 14° Dalai Lama fuggì in India in seguito all’invasione ed alla fallita rivolta del 1959. Attualmente il Palazzo del Potala è stato convertito in museo dal governo cinese. Proseguimento per il Monastero Dreprung, uno dei più grandi del mondo e fra i più ricchi del Tibet, fondato nel 1416 d.C. e utilizzato per la formazione dei Lamas. Pernottamento in hotel.

Giorno 11 LHASA- KATHMANDU
Prima colazione e trasferimento all’aeroporto di  Gongor. Partenza con volo per il rientro a Kathmandu. Arrivo, operazioni di immigrazione e trasferimento in hotel. Sistemazione e tempo libero per shopping. Pernottamento in hotel.

Giorno  10  KATHMANDU – Partenza
Prima colazione in hotel. Tempo a disposizione per gli ultimi acquisti. Trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Kathmandu

La quota comprende: 
• Trasferimento a Kathmandu con veicolo privato (come da itinerario suggerito)
• Trasferimenti e trasporti con veicoli con aria condizionata private (4 ruote motrici in Tibet).
• sistemazione 04 pernottamenti con colazione a Kathmandu.
• sistemazione 07 pernottamenti con colazione in Tibet.
• biglietto aereo Kathmandu- Lhasa- Kathmandu in classe economica e tasse
• guida parlante italiano in Kathmandu e guida tibetana di lingua inglese in Tibet
• Permesso speciale Tibet e visto cinese
• tassa turistica ( Kathmandu e Tibet)
• Trasferimento finale

La quota non comprende:
• Nepal Visa (Doppio ingresso richiesto)
• tassa per le Fotografie.
• tutti i pasti ad eccezione della cena di benvenuto / addio)
• bevande, mance e spese personali.
• Eventuali altri servizi non menzionati nella quota comprende

E’ BENE SAPERE Il Nepal e il Tibet sono paesi giovani, soprattutto nell’industria del Turismo, pertanto raffronti con gli standard di qualità a cui siamo abituati in Italia ed in Europa, non sono possibili. Soprattutto quando parliamo di zone al di fuori dalle città principali, le strutture ricettive sono molte volte ai limiti dell’accettabilità e quindi è indispensabile una buona dose di adattabilità. Sebbene Etnia si impegni quotidianamente per migliorare i propri servizi e offrire il massimo del comfort, non va mai dimenticato che ci troviamo in due stati dell’Asia autentici e fuori dalle rotte più turistiche, per cui qualche disagio in più va messo in conto, sapendo che sarete comunque ampiamente compensati da paesaggi ed emozioni che solo il Nepal e il Tibet sanno offrire.

Tour Nepal – 5.04 NEPAL TOUR & GHOREPANI POON HILL TRE 12 GIORNI -11 NOTTI

1° Giorno : Arrivo a Kathmandu
Arrivo all’aeroporto nepalese, operazioni di immigrazione e di ritiro del bagaglio. Incontro con l’assistente locale per il trasferimento in hotel. Sistemazione e resto della giornata libera per relax o per un primo contatto con la capitale del Nepal. Cena di benvenuto in ristorante tipico. Pernottamento in hotel.

2° Giorno : Kathmandu Valley
Prima colazione. Trasferimento per la visita di Pashupathinath, sulle rive del fiume sacro, con il più importante tempio Hindu in Nepal dedicato a Shiva. Proseguimento per la visita di Bhaktapur, che letteralmente significa la città dei devoti che conserva ancora l’atmosfera di un immenso villaggio di contadini e artigiani. Rientro a Kathmandu e visita al grande Stupa Buddista di Bouddhanath, alla base del quale i fedeli fanno girare le “ruote della preghiera”, pregando con melodiose litanie. Al termine passeggiata nella Durbar Square di Kathmandu, il vero cuore pulsante
della città antica, un insieme disordinato di templi e santuari. Molti edifici antichi sono sopravvissuti al grande terremoto del 1933. Pernottamento in hotel.

3° Giorno : Kathmandu Valley
Prima colazione. Trasferimento a Patan, città delle belle arti e dei mestieri, fondata nel 299 dal Re Veera Deva. La cittadina rappresenta un vero e proprio museo all’aperto con i suoi palazzi, pagode, monasteri e santuari. Nel pomeriggio visita allo Stupa di Swayambhunath, costruito nel V sec. D.C. fu importante centro buddista per secoli. A seguire incontro con la guida per un breve briefing relativo ai giorni di trekking. Pernottamento in hotel.

4° Giorno : Kathmandu – Pokhara (5 ore)
Prima colazione. Partenza attraverso la strada per Pokhara, vedremo scorci di vette Himalayane e gole rocciose.  Arrivo, sistemazione e resto del pomeriggio libero per un contatto con questa città, situata ad un’altitudine di 900 metri e adagiata sulle rive del lago Phewa, ai piedi dell’Annapurna. Pernottamento in hotel.

5° Giorno : Pokhara
Sveglia molto presto per il trasferimento sulla monte Sarangkot a1592 mt, per ammirare l’alba del panorama mozzafiato delle più famose vette Himalayane. Rientro in hotel per la prima colazione. Escursione nei dintorni del lago con sosta al Tempio Brindabshini e alle grotte sacre di Gupteshwor. Resto del pomeriggio libero per rilassarsi o passeggiare sulle rive del lago tra i molteplici e colorati mercatini. Pernottamento in hotel.

6° Giorno : Pokhara – Nayapul -Tikhedhunga
Trekking di oggi 3/4 ore.
Prima colazione. Trasferimento in auto a Nayapul, arrivo e inizio del trekking verso Birethanti, una cittadina prosperosa situata sulla sponda del fiume Modi. Proseguimento sempre in graduale salita sul sentiero principale per Sudami, fino a raggiungere Hile a 1495 mt, prima di spingerci a Tikhedhunga. Pernottamento in teahouse.

7° Giorno : Tikhedhunga – Ghorepani
Trekking di oggi 5/6 ore.
Prima colazione. Ci si incammina per luna lunga e rapida salita su sentiero di pietre fino a raggiungere il villaggio di Ulleri. Il paesaggio intorno è sorprendente. Faticosa ma piacevole giornata di trekking attraverso boschi di querce e rododendri. Si continua e dopo alcune ore di cammino si giunge a Ghorepani, 2870 mt.,
da qui si potrà godere della vista spettacolare sul Dhaulagiri, l’Annapurna e la catena himalayana. Pernottamento in teahouse.

8° Giorno : Ghorepani – Poon Hill – Tadapani
Trekking di oggi 6/7 ore.
Alle prime luci del giorno, partenza per un’escursione sulla cima del Poon Hill, a 3210 mt., il percorso offre piacevoli scorci ed una volta raggiunta la vetta si avrà una spettacolare vista dell’alba sulle alture dell’Himalaya, con una vasta gamma di scenari panoramici del versante occidentale dell’Himalaya. Rientro a Ghorepani per la colazione. Continuazione del trekking per Tadapani 2590 mt. Pernottamento in teahouse.

 9° Giorno : Tadapani – Ghandruk
Trekking di oggi 3/4 ore.
Prima colazione. Oggi si farà una breve e piacevole giornata di marcia attraverso le foreste  fino a raggiungere il villaggio Ghandrung a 1940 mt. Tempo libero per esplorare la zona circostante o rilassarsi. Pernottamento in hotel.

10° Giorno : Ghandruk – Nayapul – Pokhara
Trekking di oggi 5 ore
Prima colazione. Inizio dell’ultimo giorno di cammino attraverso panoramici paesaggi e tipici villaggi, fino a scendere al Bazzar Syalui, situato sulla riva del fiume Modi per poi raggiungere Nayapul. La nostra avventura
himalayana finisce qui. Rientro in auto a Pokhara. Pernottamento in hotel.

11° Giorno : Pokhara – Kathmandu
Prima colazione in hotel. Partenza per il viaggio di rientro a Kathmandu, percorrendo la vallata dal fiume Tirsuli e le campagne nepalesi. Arrivo, sistemazione in hotel e tempo libero per relax o per gli ultimi acquisti. Pernottamento in hotel.

12 Giorno : Kathmandu – Partenza
Prima colazione in hotel. Trasferimento all’aeroporto di Kathmandu per i voli di rientro alle città di origine.

Tour Nepal – 5.03 Nepal il paese degli Dei 10 GIORNI – 9 NOTTI

KATHMANDU – DULIKHEL – CHITWAN – POKHARA

Giorno 1 KATHMANDU 
Arrivo all’aeroporto di Kathmandu, dopo aver svolto le formalità doganali e ritirato i bagagli, accoglienza e trasferimento  in Hotel.

Giorno 2 KATHMANDU
Prima colazione e visita di Pashupathinath, sulle rive del fiume sacro, con il più importante tempio Hindu in Nepal dedicato a Shiva. Qui si potranno vedere i santoni, che scelgono una vita di solitudine, e le cremazioni a cielo aperto nel luogo più sacro del Nepal. Rientro a Kathmandu e visita al grande Stupa Buddista di Bouddhanath, alla base del quale i fedeli fanno girare le “ruote della preghiera”, pregando con melodiose litanie. Si prosegue con la storica Piazza Durbar di Kathmandu con il tempio, le architetture uniche e Kumari (la dea vivente) del centro di Kathmandu. Al rientro si prosegue con la visita al Swayambhunath temple (Monkey Temple). Rientro in Hotel.

Giorno 3  KATHMANDU – DAKSINKALI – CHOBHAR – KIRTIPUR – PATAN – BHAKTAPUR – DULIKHEL  
Dopo la colazione ci dirige verso  Daksinkali il cui tempio è dedicato a una delle più importanti dee indù Kali (la traduzione di Kali è nero come il colore in cui viene raffigurata la Dea) ed è uno dei luoghi di culto più popolari di Kathmandu, dove vengono offerti sacrifici animali alla divinità. fermata a Chobhar, la famosa gola, a soli 8 km a sud-ovest di Kathmandu. La stretta fessura nelle colline fu fatta da Lord Manjushree per scaricare il lago che una volta copriva la Valle e a Kirtipur (città della gloria con i suoi  templi indù che buddisti. Si prosegue per Patan, nota anche come Lalitpur, è una città di belle arti, racchiusa entro 4 Stupa, si dice sia stato costruito nel III° sec. dC dall’imperatore Ashoka. Passeggiata nella Durbar Square, che ospita una collezione di bronzo, il tempio di Krishna costruito dal Re Siddi Narsinh Malla, Hiranya Varna Mahavihar, e il Mahaboudha temple.
Sosta a Bhaktapur che conserva ancora l’atmosfera di un immenso villaggio di contadini e artigiani, con le case finemente decorate e si prosegue fino a Dulikhel da dove si può osservare l’imponente catena dell’Himalaya.

Giorno 4  DULIKHEL  – NAMOBUDDHA, PANAUTI VILLAGE  – CHAGUNARAYAN – KATHMANDU
Dopo la prima colazione ci inerpica lungo la strada che vi porterà al monastero di Namobudha. Questo stupa è dedicato a Buddha, al tempo un giovane principe di passaggio nella regione. La leggenda narra che Buddha incontrò in questo luogo una tigre così debole da non essere in grado di sfamare i suoi piccoli. Mosso da pietà, il principe si sarebbe sacrificato e si sarebbe offerto alla bestia, che si affrettò a divorarlo. Quest’atto di compassione gli permise allora di raggiungere un livello superiore della sua esistenza, fino a diventare il Buddha.
Dopo una sosta per godere della spiritualità del luogo e soprattutto della vista splendida, di numerose e colorate bandiere di preghiera mosse dal vento con l’imponente Himalaya sullo sfondo si rientra a Kathmandu. Durante il tragitto tra le risaie a terrazza, sosta all’antico villaggio di Panauti, conosciuto come una città di Newari sembra sia stato lasciato esattamente come i fondatori avevano costruito la città. Un’atmosfera nostalgica copre le strette vie cittadine e le antiche strutture. Si visiterà il tempio di Indreshwar è uno dei più grandi e più alti templi di stile pagoda in Nepal, originariamente costruito su un lingam nel 1294, rendendolo il più antico tempio sopravvissuto del Nepal. Di seguito sosta a Chagunarayan descritto come il tempio più antico della valle di Kathmandu. Il tempio, costruito intorno al terzo secolo, è decorato con i migliori campioni di pietra, legno e metallo della Valle tale da renderlo un icona. Arrivo a Kathmandu sistemazione in hotel.

Giorno 5 KATHMANDU – CHITWAN  (5 Ore)
Prima colazione in hotel. Inizio del tour verso il Parco Nazionale di Chitwan. Arrivo, sistemazione e breve introduzione al parco e alle sue attività. Il Parco è rinomato per essere uno dei più importanti di tutta l’Asia. Pranzo al lodge.Nel pomeriggio e inizio delle attività. Cena e pernottamento al Lodge.

Giorno 6  PARCO CHITWAN
Prima colazione. Di buon mattino, navigazione con tradizionale canoa lungo i fiumi del parco, per l’osservazione degli animali. Pranzo al Lodge e nel primo pomeriggio escursione a dorso d’elefante per un breve safari nella giungla circostante. “Le attività potrebbero essere invertite nella loro scaletta”. Cena e pernottamento al Lodge .

Giorno 7 PARCO CHITWAN – POKHARA (5 Ore)
Prima colazione in hotel. Partenza per Pokhara. Arrivo, sistemazione e resto del pomeriggio libero per un contatto con questa città, seconda per numero di abitanti in Nepal. Situata ad un’altitudine di 900 mt, sulle rive del lago Phewa e ai piedi del Annapurna Himal e del Fishtail.
Pernottamento in hotel.

Giorno 8 POKHARA
Sveglia molto presto per il trasferimento sulla montagna di Sarangkot (1592 mt) per ammirare l’alba sul panorama mozzafiato dell’Himalaya (tempo meteorologico permettendo), con Dhaulagiri, Annapurna e Fishtail, le più note vette della catena Himalayana. Rientro in hotel per la prima colazione. Escursione nei dintorni del lago con sosta al Tempio Brindabshini, edificio immerso nel verde sulla cima di un’altura e dedicato alla Dea Parvati. Proseguimento per le grotte sacre di Gupteshwor. Resto del pomeriggio libero per passeggiare sulle rive del lago tra i molteplici e colorati mercatini. Pernottamento in hotel.

Giorno 9 POKHARA – KATHMANDU
Prima colazione in hotel. Partenza per il viaggio di rientro a Kathmandu, percorrendo la vallata dal fiume Tirsuli e le campagne nepalesi.
Arrivo e sistemazione in hotel. Tempo libero per relax. Pernottamento in hotel.

Giorno  10  KATHMANDU – Partenza
Prima colazione in hotel. Tempo a disposizione per gli ultimi acquisti. Trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Kathmandu

LA QUOTA COMPRENDE:

  • accoglienza e assistenza in aeroporto all’arrivo e alla partenza
  • sistemazione in albergo in camera doppia;
  • colazione tutti i giorni in hotel
  • tutte le visite e le escursioni descritte nell’itinerario con guide locali parlanti italiano / inglese
  • auto privata con aria condizionata per tutto il viaggio con autista parlante inglese
  • tutti gli ingressi ai monumenti descritti nell’itinerario
  • tutte le tasse governative applicabili e i relativi costi di servizio

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • visto Nepal
  • spese per l’utilizzo di macchine fotografiche e/o videocamere
  • tutte le spese personali, quali mance, bevande al tavolo, facchinaggi, lavanderia, chiamate telefoniche
  • tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

Attività a richiesta :
River Rafting,
Alimentati dai ghiacciai delle montagne più alte del mondo e dalle nevi dell’altopiano tibetano, gli impetuosi fiumi nepalesi sono il luogo ideale per il rafting, offrendo divertimento ed emozionanti viste di paesaggi inconsueti. Il più popolare e semplice, anche per i non esperti di rafting è il TRISULI, di facile accesso da Kathmandu, Pokhara e Chitwan, fra valli suggestive e impressionati gole, eccitanti rapide e facili tratti contribuiscono a rendere l’avventura perfetta sia per principianti che per esperti, effettuando una discesa sul fiume di 2/3 ore. Possibilità di organizzare anche rafting di 2 o 3 giorni, con pernottamenti in tende e/o Resort lungo il fiume.

Tour Nepal – 5.02 Nepal Experience 8 GIORNI – 7 NOTTI

KATHMANDU  – DULIKHEL  –  POKHARA –  KATHMANDU

Giorno 1 KATHMANDU 
Arrivo all’aeroporto di Kathmandu, dopo aver svolto le formalità doganali e ritirato i bagagli, accoglienza e trasferimento  in Hotel.

Giorno 2 KATHMANDU
Prima colazione e visita di Pashupathinath, sulle rive del fiume sacro, con il più importante tempio Hindu in Nepal dedicato a Shiva. Qui si potranno vedere i santoni, che scelgono una vita di solitudine, e le cremazioni a cielo aperto nel luogo più sacro del Nepal. Rientro a Kathmandu e visita al grande Stupa Buddista di Bouddhanath, alla base del quale i fedeli fanno girare le “ruote della preghiera”, pregando con melodiose litanie. Si prosegue con la storica Piazza Durbar di Kathmandu con il tempio, le architetture uniche e Kumari (la dea vivente) del centro di Kathmandu. Al rientro si prosegue con la visita al Swayambhunath temple (Monkey Temple). Rientro in Hotel.

Giorno 3  KATHMANDU – DAKSINKALI – CHOBHAR – KIRTIPUR – PATAN – BHAKTAPUR – DULIKHEL  
Dopo la colazione ci dirige verso  Daksinkali il cui tempio è dedicato a una delle più importanti dee indù Kali (la traduzione di Kali è nero come il colore in cui viene raffigurata la Dea) ed è uno dei luoghi di culto più popolari di Kathmandu, dove vengono offerti sacrifici animali alla divinità. fermata a Chobhar, la famosa gola, a soli 8 km a sud-ovest di Kathmandu. La stretta fessura nelle colline fu fatta da Lord Manjushree per scaricare il lago che una volta copriva la Valle e a Kirtipur (città della gloria con i suoi  templi indù che buddisti. Si prosegue per Patan, nota anche come Lalitpur, è una città di belle arti, racchiusa entro 4 Stupa, si dice sia stato costruito nel III° sec. dC dall’imperatore Ashoka. Passeggiata nella Durbar Square, che ospita una collezione di bronzo, il tempio di Krishna costruito dal Re Siddi Narsinh Malla, Hiranya Varna Mahavihar, e il Mahaboudha temple.
Sosta a Bhaktapur che conserva ancora l’atmosfera di un immenso villaggio di contadini e artigiani, con le case finemente decorate e si prosegue fino a Dulikhel da dove si può osservare l’imponente catena dell’Himalaya.

Giorno 4  DULIKHEL  – NAMOBUDDHA, PANAUTI VILLAGE  – CHAGUNARAYAN – KATHMANDU
Dopo la prima colazione ci inerpica lungo la strada che vi porterà al monastero di Namobudha. Questo stupa è dedicato a Buddha, al tempo un giovane principe di passaggio nella regione. La leggenda narra che Buddha incontrò in questo luogo una tigre così debole da non essere in grado di sfamare i suoi piccoli. Mosso da pietà, il principe si sarebbe sacrificato e si sarebbe offerto alla bestia, che si affrettò a divorarlo. Quest’atto di compassione gli permise allora di raggiungere un livello superiore della sua esistenza, fino a diventare il Buddha.
Dopo una sosta per godere della spiritualità del luogo e soprattutto della vista splendida, di numerose e colorate bandiere di preghiera mosse dal vento con l’imponente Himalaya sullo sfondo si rientra a Kathmandu. Durante il tragitto tra le risaie a terrazza, sosta all’antico villaggio di Panauti, conosciuto come una città di Newari sembra sia stato lasciato esattamente come i fondatori avevano costruito la città. Un’atmosfera nostalgica copre le strette vie cittadine e le antiche strutture. Si visiterà il tempio di Indreshwar è uno dei più grandi e più alti templi di stile pagoda in Nepal, originariamente costruito su un lingam nel 1294, rendendolo il più antico tempio sopravvissuto del Nepal. Di seguito sosta a Chagunarayan descritto come il tempio più antico della valle di Kathmandu. Il tempio, costruito intorno al terzo secolo, è decorato con i migliori campioni di pietra, legno e metallo della Valle tale da renderlo un icona. Arrivo a Kathmandu sistemazione in hotel.

Giorno 5 KATHMANDU – POKHARA (5 Ore)
Prima colazione in hotel. Partenza per Pokhara. Arrivo, sistemazione e resto del pomeriggio libero per un contatto con questa città, seconda per numero di abitanti in Nepal. Situata ad un’altitudine di 900 mt, sulle rive del lago Phewa e ai piedi del Annapurna Himal e del Fishtail.
Pernottamento in hotel.

Giorno 6 POKHARA
Sveglia molto presto per il trasferimento sulla montagna di Sarangkot (1592 mt) per ammirare l’alba sul panorama mozzafiato dell’Himalaya (tempo meteorologico permettendo), con Dhaulagiri, Annapurna e Fishtail, le più note vette della catena Himalayana. Rientro in hotel per la prima colazione. Escursione nei dintorni del lago con sosta al Tempio Brindabshini, edificio immerso nel verde sulla cima di un’altura e dedicato alla Dea Parvati. Proseguimento per le grotte sacre di Gupteshwor. Resto del pomeriggio libero per passeggiare sulle rive del lago tra i molteplici e colorati mercatini. Pernottamento in hotel.

Giorno 7 POKHARA – KATHMANDU
Prima colazione in hotel. Partenza per il viaggio di rientro a Kathmandu, percorrendo la vallata dal fiume Tirsuli e le campagne nepalesi.
Arrivo e sistemazione in hotel. Tempo libero per relax. Pernottamento in hotel.

Giorno  8  KATHMANDU – Partenza
Prima colazione in hotel. Tempo a disposizione per gli ultimi acquisti. Trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Kathmandu

LA QUOTA COMPRENDE:

  • accoglienza e assistenza in aeroporto all’arrivo e alla partenza
  • sistemazione in albergo in camera doppia;
  • colazione tutti i giorni in hotel
  • tutte le visite e le escursioni descritte nell’itinerario con guide locali parlanti italiano / inglese
  • auto privata con aria condizionata per tutto il viaggio con autista parlante inglese
  • tutti gli ingressi ai monumenti descritti nell’itinerario
  • tutte le tasse governative applicabili e i relativi costi di servizio

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • visto Nepal
  • spese per l’utilizzo di macchine fotografiche e/o videocamere
  • tutte le spese personali, quali mance, bevande al tavolo, facchinaggi, lavanderia, chiamate telefoniche
  • tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

Tour Nepal – 5.01 Kathmandu Valley 5 GIORNI – 4 NOTTI

Giorno 1 Kathmandu 
Arrivo all’aeroporto di Kathmandu, dopo aver svolto le formalità doganali e ritirato i bagagli, accoglienza e trasferimento  in Hotel.

Giorno 2 Kathmandu
Prima colazione e visita di Pashupathinath, sulle rive del fiume sacro, con il più importante tempio Hindu in Nepal dedicato a Shiva. Qui si potranno vedere i santoni, che scelgono una vita di solitudine, e le cremazioni a cielo aperto nel luogo più sacro del Nepal. Rientro a Kathmandu e visita al grande Stupa Buddista di Bouddhanath, alla base del quale i fedeli fanno girare le “ruote della preghiera”, pregando con melodiose litanie. Si prosegue con la storica Piazza Durbar di Kathmandu con il tempio, le architetture uniche e Kumari (la dea vivente) del centro di Kathmandu. Rientro in Hotel e resto del pomeriggio a disposizione.

Giorno 3  Kathmandu – Patan – Kathmandu
Prima colazione e trasferimento a Patan, nota anche come Lalitpur, è una città di belle arti, racchiuso entro 4 Stupa, si dice sia stato costruito nel III° sec. dC dall’imperatore Ashoka. Passeggiata nella Durbar Square, che ospita una collezione di bronzo, il tempio di Krishna costruito dal Re Siddi Narsinh Malla, Hiranya Varna Mahavihar, e il Mahaboudha temple. Al rientro a Kathmandu  visita al Swayambhunath temple (Monkey Temple). Rientro in Hotel.

Giorno 4 Kathmandu  – Dulikhel  – Bhaktapur – Kathmandu
Si lascia Kathmandu, per poi proseguire fino a Dulikhel da dove si può osservare l’imponente catena dell’Himalaya, rientro passando per Bhaktapur che conserva ancora l’atmosfera di un immenso villaggio di contadini e artigiani, con le case finemente decorate,  rientro in Hotel.

Giorno 5  Kathmandu – partenza
Trasferimento in aeroporto in tempo per il volo di rientro.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • accoglienza e assistenza in aeroporto all’arrivo e alla partenza
  • sistemazione in albergo in camera doppia;
  • colazione e cena tutti i giorni in hotel
  • tutte le visite e le escursioni descritte nell’itinerario con guide locali parlanti italiano
  • auto privata con aria condizionata per tutto il viaggio con autista parlante inglese
  • tutti gli ingressi ai monumenti descritti nell’itinerario
  • tutte le tasse governative applicabili e i relativi costi di servizio

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • visto Nepal
  • spese per l’utilizzo di macchine fotografiche e/o videocamere
  • tutte le spese personali, quali mance, bevande al tavolo, facchinaggi, lavanderia, chiamate telefoniche
  • tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

A richiesta:
Mountain Flight,
Volo panoramico per l’incontro con le cime più alte del mondo. Partenza dall’aeroporto di Kathmandu la mattina presto, per un volo di un’ora di spettacolari paesaggi di montagna. Il volo è adatto a tutte le categorie di viaggiatori e sopratutto per coloro che sono limitati dal tempo o impossibilitati dall’effettuare un duro trekking in quota.
Mentre l’aereo si dirige in direzione del sol levante, i passeggeri non dovranno aspettare troppo tempo per scoprire che cosa il volo avrà in serbo per loro le grandi montagne, con l’Himalaya orientale, una successione di imponenti vette: il Melungtse, una montagna che si estende fino a 7.023, il Chugimago, 6.956 metri ancora vergine ed in attesa di essere scalato. Si raggiunge poi un’altezza di 8.201 metri, risulta incredibilmente bello dal velivolo con a destra il Gyanchungkang e il Pumori 7.161 metri, per poi avvicinarsi all’Everest 8.848 metri, noto come Sagarmatha dai nepalesi e Chomolungma dai tibetani. Molto è già stato scritto sull’Everest, ma a testimoniarne la realtà faccia a faccia in volo, è un’altra cosa, stare di fronte al punto, il più alto della terra.