Filippine – Informazioni Generali

Come Arrivare

Le Filippine sono comodamente servite dall’Italia da circa una decina di compagnie aeree (tra europee, orientali e arabe) per un totale di circa 40 collegamenti settimanali. Il Gateway più importante è naturalmente Manila; il suo aereoporto internazionale Ninoy Aquino (7 Km dalla città) viene raggiunto dopo un viaggio che può andare dalle 14-15 ore alle 16-17 a seconda dell’istradamento. Esiste inoltre un aeroporto nazionale per i voli domestici situato a un chilometro dall’aereoporto Internazionale. E’ possibile raggiungere anche Cebu dall’Italia con Cathay Pacific o Qatar Airways. Il fuso orario nelle Filippine è +7 quando è in vigore l’ora solare e +6 quando da noi è in vigore l’ora legale.

Clima

Da Gennaio a Maggio è la stagione calda e secca. Da Giugno ad Ottobre è la stagione delle piogge. Le temperature medie sono tra i 25 ed i 35 gradi con una umidità media del 70% Cosa indossare: Abiti leggeri casual sono raccomandati. Golf o felpe sono consigliate per le visite nelle regioni montuose. Durante la visita di chiese non sono ammessi pantaloni corti o canottiere.

Mance
Il “tipping” è pratica comune per molti servizi. Lo standard è il 10% del conto totale. Si può evitare solo quando il conto è già comprensivo di “service charge”.

Lingua
Il Tagalog è la lingua nazionale. Il linguaggio “commerciale” è l’inglese largamente parlato e compreso.

Mangiare
La cucina filippina è un mix esotico di sapori e cibi con influenze orientali, europee ed americane. Esiste una larga varietà di pesce e frutti di mare di ottima qualità nonché eccellente frutta. I ristoranti di livello superiore sono in grado di proporre menu internazionali sia pure specialità della cucina Filippina.

Intrattenimento e Cultura
A Manila si trovano alberghi di tutte le categorie e budget, la vita notturna, molto vivace, si svolge nei numerosissimi locali notturni, disco-pub, discoteche della città, che ospita più di duecento sale cinematografiche. Vengono inoltre organizzati spesso concerti all’aperto e in questo caso la musica si protrae sino alle prime luci dell’alba. Intramuros: antica cittadina fortificata, poco distante dal centro di Manila è sede di un interessante museo. Forte Santiago: imponente forte sede del mausoleo dedicato all’eroe nazionale Josè Rizal al quale è stato anche dedicato il Rizal Park. Malacanang Palce: oltre ad essere una struttura di indubbia bellezza architettonica, è famosa principalmente in quanto attuale sede dei presidenti filippini.

Shopping
Per lo shopping turistico siete capitati nel luogo giusto, un mercato tradizionalmente tra i più attivi dell’intera Asia; gli articoli di maggior interesse sono le sculture in legno, i famosi cesti filippini (di forme e disegni molto vari), stuoie, cappelli, ceramiche, porcellane più o meno antiche, ricami, gioielli fatti con argento o conchiglie. Numerosissime le Mall ed i shopping center dove poter acquistare a prezzi contenuti qualsiasi oggetto dall’elettronica alle perle, dall’ abbigliamento agli accessori.

Carte Di Credito:
accettate tutte le maggiori carte di credito Elettricità: 220 volts, 60 Hz. Si consiglia un adattatore internazionale facilmente acquistabile nei Duty Free.

Acqua
L’acqua in Manila e nelle principali citta è potabile e sicura.

Servizio Medico
Gli ospedali sono attrezzati con moderne attrezzature per venire incontro a qualsiasi tipo di esigenza medica. La maggior parte degli hotels e dei resorts fornisce assistenza medica. Popolazione: 86.241.697 abitanti (tasso di crescita demografica 1,88%)

Capitale
Manila (10.232.900 abitanti; 13.790.900 abitanti nell’area metropolitana, Metro Manila)

Valuta
Peso PHP. Con un Euro potete comprare circa 64 PHP.

Fuso orario
otto ore avanti rispetto al meridiano di Greenwich Settori/prodotti principali: abbigliamento e tessili, prodotti farmaceutici, prodotti chimici, artigianato in legno e mobili, industria alimentare, elettronica e componenti, raffinazione del petrolio, macchinari ed equipaggiamenti per trasporti, prodotti derivati dal cocco, mais, canna da zucchero, banane, ananas, mango, suini, uova, bovini, pesce

Visti
i cittadini italiani possono entrare nel paese col solo passaporto e il biglietto aereo di andata e ritorno, per una permanenza non superiore a 21 giorni. Chi intende soggiornare nelle Filippine per un periodo più lungo deve procurarsi un visto turistico prima della partenza presso la sede consolare di Roma o Milano (quest’ultima serve il Nord Italia, Emilia Romagna inclusa; il resto del territorio è coperto dal consolato di Roma); la pratica non può essere sbrigata per posta né per corriere. Il visto costa 39, dev’essere utilizzato entro tre mesi dal rilascio e consente una permanenza non superiore a 59 giorni. Per ottenerlo è necessario presentare, oltre al passaporto, il modulo consolare compilato, con l’indicazione dell’albergo in cui soggiornerete una volta giunti nelle Filippine, una fotografia formato tessera e la fotocopia del biglietto aereo.

Mete interessanti Manila Molte persone liquidano Manila come una città di oltre 13 milioni di abitanti la cui sola funzione è quella di via d’accesso verso altri luoghi più interessanti nel resto dell’arcipelago. In effetti le zone del paese meno sfruttate dall’edilizia offrono molti spunti ai viaggiatori più avventurosi, ma anche Manila possiede alcuni tesori nascosti. La capitale delle Filippine è una città moderna (risultato della distruzione pressoché totale che subì durante la seconda guerra mondiale), ma ci sono alcune rovine coloniali, almeno quante bastano a tenere occupato per un po’ chi nutre dell’interesse per la storia. Anche chi vuole soltanto divertirsi troverà pane per i suoi denti a Manila: nei bar e nei locali della città è possibile mangiare, bere e fare baldoria per mesi senza conoscere mai un momento di noia. Banaue Le spettacolari risaie a terrazza situate attorno a Banaue, nella parte settentrionale di Luzon, sono state definite (insieme a molti altri luoghi) l’ottava meraviglia del mondo. Scavate nei fianchi delle colline dagli Ifugao tra i 2000 e i 3000 anni fa, sembrano delle scalinate per il cielo e alcune si spingono fino a 1500 m di altitudine. Spiagge L’isola di Boracay, di fronte alla punta nord-occidentale di Panay, compare regolarmente nell’elenco delle ‘spiagge più belle del mondo’ che molti viaggiatori amano compilare, tuttavia lo sviluppo turistico incontrollato sta iniziando a creare dei problemi per quel che riguarda lo smaltimento dei rifiuti. Alcuni test effettuati nel 1997 hanno indicato il mare di Boracay come non adatto alla balneazione, ma i risultati di altri test di controllo eseguiti in seguito hanno indicato che il livello di inquinamento è rientrato. Le spiagge di Boracay hanno senz’altro un aspetto incontaminato. Puerto Galera, sull’isola di Mindoro, è il posto migliore in cui oziare al sole. Puraran a Catanduanes, vicino a Luzon, ha belle spiagge, scogli e onde, ma le correnti possono essere pericolose. Luoghi di interesse turistico Vi sono innumerevoli luoghi spettacolari sparsi per l’arcipelago, tra cui le strane Chocolate Hills di Bohol, nelle isole Visaya, il cratere vulcanico del lago Taal, a sud di Manila, le grotte funerarie di Sagada, a 18 km da Bontoc, e la città portuale di Cebu (dove Magellano segnò l’arrivo del cristianesimo nelle Filippine erigendo una croce), per non parlare delle 5000 isole disabitate da esplorare. Altre Mete Se volete provare un’esperienza alla Robinson Crusoe, andate nelle isole a nord di Bohol. Nella baia di Gutob, tra Culion e Busuanga, provate le isole Dibutonay, Maltatayoc e Horse. Le isole Batan nel nord sono incredibilmente incontaminate e il loro isolamento le rende molto diverse dal resto dell’arcipelago. Qui avrete l’occasione di visitare villaggi sperduti e potrà accadervi di pernottare nella casa del sindaco. Vigan Vigan, nella parte settentrionale di Luzon, possiede preziose vestigia dello splendido retaggio architettonico spagnolo. Le strutture coloniali sono ben conservate e creano una particolare atmosfera secentesca. La città ha anche diversi musei perché ha dato i natali ad alcuni eroi nazionali. Viriato Viriato, sull’isola di Samar nelle Visaya, è situata lungo una delle strade litoranee più spettacolari del paese, che si snoda tra monti, precipizi e insenature piene di barche, con isole lontane sullo sfondo. La città può vantare anche una grande cascata e buone opportunità per gli appassionati di escursionismo. LagoSebu Il lago Sebu è un bel mare interno dell’isola di Mindanao ed è annidato nella parte meridionale delle alture Tiruray a un’altitudine di quasi 300 m. La principale attrattiva di questa zona è data dall’occasione di incontrare la cultura e gli stili di vita tradizionali. La tribù locale dei T’boli vive in un isolamento quasi totale ed è rinomata per i suoi tessuti e i suoi articoli in ottone. Il mercato del sabato è un evento particolarmente pittoresco. Vulcano Pinatubo Diversi alberghi di Angeles offrono escursioni al monte Pinatubo, dove la violenta eruzione del 1991 ha lasciato dietro di sé un paesaggio sorprendente. Potete raggiungere questo luogo camminando tra i crepacci oppure in jeep, altrimenti potete ammirarlo con un volo panoramico. È possibile scalare il Mayon (nella parte meridionale di Luzon), un cono vulcanico così perfetto che per alcuni non ha eguali al mondo. Si tratta di un vulcano attivo alto 2450 m che dal 1968 a oggi ha eruttato quattro volte, l’ultima nel febbraio del 1993. L’ascesa richiede diversi giorni; a Legaspi potete trovare delle guide. Altre escursioni interessanti sono quelle al monte Taal, a sud di Manila, definito il vulcano più piccolo e più pericoloso del mondo, e alla vetta più alta delle Filippine, ol Monte Apo nell’isola di Mindanao. Sulla costa di Luzon si possono fare splendidi trekking, specialmente nelle province di Bikol e Quezon. Per chi vuole stare alla larga dai trasporti motorizzati non c’è niente di meglio delle camminate che si possono fare a Batan o a Lubang, dove il principale mezzo di trasporto è ancora il carro a cavallo. Per gli amanti degli animali, nella riserva naturale dell’isola di Calauit si allevano con successo da quasi 20 anni esemplari della fauna africana e si possono vedere giraffe, zebre e gazzelle. Le 7000 isole dell’arcipelago delle Filippine offrono innumerevoli occasioni a chi pratica le immersioni subacquee e lo snorkelling. I posti più rinomati sono Boracay, la spiaggia di Alona (Bohol), Puerto Princesa (Palawan) e l’isola di Apo. Gli appassionati di canoa possono divertirsi sulle rapide di Pagsanjan, 70 km a sud-est di Manila; se avete l’impressione di riconoscere qualche punto del fiume, è perché Coppola ha girato qui alcune parti di Apocalypse Now. Gli speleologi possono esplorare il fiume sotterraneo di Palawan, che serpeggia lungo 8 km di grotte. Trasporti locali Diverse compagnie aeree offrono voli che collegano le città delle Filippine. Esiste una sola linea ferroviaria funzionante che va da Manila a Naga, nella zona meridionale di Luzon, quindi i principali mezzi per gli spostamenti via terra sono gli autobus a lunga percorrenza. Molti traghetti prestano servizio tra le isole, ma le loro condizioni e la loro qualità sovente lasciano alquanto a desiderare. Un’altra opzione è l’autonoleggio e nelle città principali ci sono gli uffici di diverse agenzie internazionali. Per quanto riguarda i trasporti locali, i mezzi a disposizione sono i jeepney (jeep modificate), i taxi muniti di tassametro, i PU-Cab (piccoli taxi senza tassametro), i tricicli (motociclette con il sidecar) e i risciò.

close
Thanks !

Thanks for sharing this, you are awesome !