Myanmar – NOTIZIE UTILI MYANMAR

DOCUMENTI
Passaporto: necessario, con validità residua non inferiore a 6 mesi dalla scadenza dal momento dell’entrata in Myanmar.
Visto d’ingresso: necessario, da richiedersi presso l’Ambasciata dell’Unione del Myanmar a Roma. Viale di Villa Grazioli, 29 00198 Roma.
Tel.: (06) 36.30.37.53 – 36.30.40.56 – Fax: (06) 36.29.85.66
Il visto turistico ha una validità di 28 giorni.
Il Myanmar si avvale di una  procedura online di richiesta di visto per turismo che consente l’ottenimento del medesimo direttamente presso gli aeroporti internazionali del Paese (Yangon, Mandalay, Nay Pyi Taw) e, a partire dal 1 settembre 2016, anche presso tre valichi di frontiera con la Thailandia (Tachileik, Myawaddy, Kawthaung).
La procedura consente di far domanda di visto turistico della durata massima di 28 giorni e con entrata singola, previo pagamento del visto con carta di credito. Successivamente al pagamento viene trasmessa via email la relativa ricevuta, indispensabile per l’ottenimento del visto.
Il visto per affari “on arrival” va processato invece dalla società birmana invitante presso le autorità competenti, almeno 15 giorni prima del previsto arrivo, presentando la documentazione relativa alla società straniera invitata.  Per quanto attiene infine alle restanti tipologie di visto (studio, seminari, conferenze), esso continua a dover essere richiesto presso le Ambasciate del Myanmar del paese di residenza.
Il portale per la domanda di visto online è  www.evisa.moip.gov.mm, altre  informazioni sulle tipologie di visto e i valichi di frontiera sono reperibili al sito www.mip.gov.mm.

ARRIVO
A bordo bisogna compilare la arrival card e la custom declaration. Ormai non c’è più alcuna restrizione, ne’ per cellulari, videocamere e neanche per personal computer.  I controlli sono davvero minimi e paragonabili al resto del mondo.  La Sala Arrivi è una grande stanza con diversi sportelli per il controllo del visto, seguita dalla zona nastri bagaglio dove si ritirano le valige. Ci sono diverse file di controllo passaporto, quella a sinistra riservata ai birmani (Myanmar nationality) quelle centrali agli stranieri (Foreigner) e quella a destra ai diplomatici. Mentre si aspettano le valige conviene utilizzare la banca dentro la sala arrivi per cambiare i soldi. Dopo aver ritirato le valige, bisogna fare un’altra fila perché’ queste vanno passate ai raggi X, quindi si procede verso l uscita dove le guide aspettano con i cartelli coi nomi dei clienti o si puo’ trovare un taxi per la città. Lì si trovano anche altri 3 sportelli di banche per cambiare i soldi e i banchi delle telefonie locali, consigliamo comprare scheda SIM al banco MPT (1,50 usd+ carica usd 10 + accesso internet usd 10 in caso)
E’ buona norma portarsi in borsa a mano il cambio per un giorno o due e il necessario in caso di NON arrivo della valigia. In questi casi bisogna compilare all interno della sala arrivo bagagli un foglio di colore giallo per la denuncia, le linee aeree locali NON consegnano la valigia una volta arrivata a Yangon , quindi è compito del passeggero andarla a ritirare a proprie spese a Yangon o nell’Aeroporto della località dove si trova.

FUSO ORARIO: 5 ore e mezza in più con l’Italia /4 ore e mezza in più quando in Italia vige l’ora legale

ABBIGLIAMENTO
Abiti casual, primaverili/estivi. Da dicembre a febbraio, la mattina presto e dopo il tramonto la temperatura cala e fa freddo anche nelle LOCALITA’ BALNEARI, portarsi giacca, felpa. La Giacca / felpa sono utili anche per proteggersi dall’aria condizionata sul pullman, negli hotels e nei ristoranti. La Birmania e’ un Paese molto tradizionale: non sono graditi shorts e canottiere.  Nei templi e pagode e’ obbligatorio andare a piedi nudi (senza calze) ed avere un abbigliamento discreto (evitare canottiere/shorts/minigonne, scollature ampie). Utile portare un paio di sandali (infradito). Fare molta attenzione alle variazioni di temperatura dovute all’ aria condizionata nei locali / veicoli, responsabile di bronchiti ed influenze (anche intestinali). Utile: cappello / occhiali per il sole. Crema solare (utile anche per le gite in barca al lago Inle causa rifrazione solare sulle acque del lago), costume da bagno. Lenti a contatto/occhiali di riserva per chi li porta. Durante l’inverno (dic/feb) lo stato shan (inle, pindaya,etc) è piuttosto freddo nelle ore serali / notturne e di primo mattino (può fare anche pochi gradi sopra lo zero), e nella maggior parte degli  hotels non esiste riscaldamento, quindi arrivare preparati. E’ utile una giacca a vento per la visita del lago in barca, ed un pigiama pesante per la notte. Appena il sole splende, la temperatura torna piacevolmente primaverile-estiva”.

VALUTA
Portare Usd o Euro da cambiarein Kyats.  Il cambio del kyat (si pronuncia “ciat”)  è ora più stabile, ed è regolato dalla banca centrale del Paese. Limitare il cambio in kyat al minimo (100 usd p.p.), visto che è poco conveniente riconvertirli in dollari  alla partenza, Ora e’ possibile prelevare contanti in valuta locale a YANGON  ( massimo 300,000 Kyats) dalle macchinette ATM della banca CB , con una tassa a transazione di 5000 kyats. Le carte di credito autorizzate sono MASTER CARD, VISA, VISA ELECTRON, MAESTRO, CIRRUS . Questo servizio è in tutto il Paese. Sempre più locali, hotels e negozi accettano la carta credito, con tasse da 3 a 4 % aggirando l America e passando dal dollaro di Singapore.
In Birmania PUO’ comunque ancora problematico l’uso di carte di credito (sono ancora valide le sanzioni americane ed europee contro questo Paese), è quindi necessario portare contanti in dollari Usa o Euro (le banconote col cambio + favorevole sono quelle da 100 le banconote da 20-10 hanno uno scarto anche di 10 punti in confronto alla banconota da 100 ) le banconote devono essere  “nuove” quelle vecchie o rovinate, scritte, o anche sporche in Birmania non sono accettate)

UFFICI CAMBIO
Sono ora aperti nelle principali località turistiche: Yangon, Bagan, Mandalay e Inle e praticano il cambio ufficialmente indicato dalla Banca Centrale birmana Non c’è più il cambio al mercato nero!

DOGANA/ACQUISTI
E’ proibita l’esportazione ufficiale d’antichità. Molta attenzione nell’acquisto di gioielli e pietre preziose nei vari mercati (Scott market Yangon, venditori ambulanti a Bagan ecc.) visto che girano molte pietre false, ottime imitazioni. Non consigliamo l’acquisto tramite giovani ambulanti che si accostano ai gruppi di turisti. Consigliamo invece acquistare le pietre preziose solo in negozi di fiducia che offrono la garanzia rimborso, saremo lieti di darVi tali indicazioni al vostro arrivo tramite la nostre guide. Ricordiamo che non possiamo essere ritenuti responsabili degli acquisti fatti, che sono una scelta personale, anche se possiamo cercare di aiutare.

BAGAGLIO
Consigliamo limitare il peso (max 20 kg p.p.) e le dimensioni del bagaglio al minimo, in particolare quello a mano per le ridotte dimensioni degli aeromobili dei voli interni (aerei ATR). Per chi ha deciso di venire con valigia overweight dobbiamo fare richiesta alla linea aerea in anticipo per sapere se si può imbarcare pagando la tassa extra. Si può anche lasciare parte del bagaglio non necessario in deposito all’ albergo a Yangon prima di partire per il tour. Molti turisti hanno problemi alla partenza quando il peso del bagaglio si somma a quello degli acquisti fatti: in questi casi bisognerà pagare la “salata” tassa per il sovrappeso, alla linea aerea internazionale che è assai più cara. Attenzione anche con il volume e peso del bagaglio a mano: alcune line aeree internazionali hanno precisi standard per il bagaglio da portare a bordo (come indicazione:max 7 kg).extra kg in stiva usd 2 a kg per tratte lunghe ( per esempio rgn/mdl o heho/rgn) e usd 1 a kg per tratte corte (per esempio  bgn/mdl e mdl/heho)

FOTOGRAFIA
In certi templi bisogna pagare la tassa d’ingresso per la videocamera. E’ ancora vietato fotografare certe zone come: aeroporti, stazioni, porti, e i militari.

E’ BENE RICORDARE
E’ utile portarsi una torcia per eventuali black-out di corrente e per la visita dei templi di Bagan. L’ elettricità e’ a 220/230 volts. Per l’uso di piccoli apparecchi personali portare un adattatore universale. Munirsi di repellente per zanzare. Antibiotico a largo spettro, disinfettante intestinale, medicine di uso comune. In caso di bisogno, si trovano le medicine a yangon , magari sotto altra marca e nome, ed ogni albergo è convenzionato con un dottore locale. E’ importante portare con se’ fotocopia del passaporto e del biglietto aereo internazionale da poter presentare in caso di smarrimento.

TELEFONATE INTERNAZIONALI E-MAIL, CELLULARI
In Birmania è certamente permesso portarsi il proprio cellulare, ma ad oggi non c’è ufficialmente un vero e proprio servizio roaming, anche se recentemente, causa processo di modernizzazione delle connessioni, molti turisti hanno chiamato l Italia col loro numero italiano (di solito avviene con sim a contratto non prepagate e con roaming via thailandia CARISSIMO.. In Birmania consigliamo portare apparecchi Smartphone perché su questi in particolare  si basa il servizio comunicazioni. Ad oggi, si possono affittare simcard locali MPT (ufficiali del governo) al costo di circa pochi usd per la sim + la carica di minimo 10 usd e un ulteriore tassa di usd 10 per chi richiede L’accesso ad Internet. Costo telefonate in Italia utilizzando la sim locale: usd 1.50 al minuto circa. La maggior parte dei turisti utilizza senza bisogno di schede locali, il wi-fi dell hotel, quindi: Skype, WhatsApp e Viber funzionano   ovunque sia presente il Wi-Fi .
Invece le telefonate internazionali dal telefono fisso in hotel costano circa usd 15 netti al minuto (3 minuti minimum charge) calcolati appena si prende la linea. E se chiamate direttamente dalla camera, anche e comunque se non c’è risposta dall’ altra parte. Questo non avviene se telefonate invece tramite l’operatore o presso il business centre/reception dell’hotel. Per chiamare l’Italia direttamente: digitare il numero “9” o quello segnalato per prendere la linea locale dall’hotel, quindi: 0039 (Italia) + prefisso città con lo “0”, + numero telefonico, se cellulare non c’è bisogno del prefisso città. Se chiamate l’operatore in hotel, digitare lo “0” e comunicare in inglese i dati necessari per la vostra telefonata.   In quasi tutti gli hotels si può utilizzare Wi-Fi sia nella lobby che l’internet point a pagamento presso il business centre: se intendete utilizzarlo, informarsi prima degli orari di apertura e chiusura del business centre. Sempre più hotels e ristoranti hanno connessione WIFI gratuita. Per chi ne ha bisogno: esistono internet point molto convenienti. PREGHIAMO NOTAR nella zona di Ngwe Saung,m e ngapali  la connessione e’ lentissima.

MANCE
La generosità, specialmente in Asia, è considerata una virtu’, e per i buddhisti un’occasione per guadagnarsi meriti per una migliore incarnazione nella prossima vita. I birmani hanno un forte spirito di ospitalità e amano aiutare senza aspettarsi niente in cambio, fa parte della loro educazione. Dare offerte nei monasteri, mance agli autisti, guide, camerieri ecc. è però considerata regola naturale di comportamento, ed è quindi attesa. I facchinaggi negli aeroporti (1 valigia a testa) sono inclusi nella quota del tour, e verranno provveduti dalla guida. Non sono invece incluse le mance negli hotels, nei ristoranti, e per la guida ed autisti durante il tour.

POSTA
Le cartoline ed i francobolli si trovano ormai dappertutto nelle zone frequentate dai turisti. Il francobollo per l’Europa è kyats 35. Consigliamo spedire dagli uffici postali in Yangon e non dagli alberghi. Tenere presente che le cartoline possono arrivare a destinazione anche con ritardo di mesi….o non arrivare mai. In nessun caso possiamo essere ritenuti responsabili se la guida è stata incaricata di spedire le cartoline e queste non arrivano a destinazione.

COMPORTAMENTO
Non solo siamo in Oriente ma ci troviamo in una delle parti del mondo che più ha conservato intatte le proprie tradizioni. Per la cultura locale ogni forma di esternazione di sentimenti, negativi o positivi che siano, è considerata estremamente volgare e maleducata. Se doveste avere un problema, cercate di non arrabbiarvi ma risolvete la cosa con calma. Sorrisi e dolcezza porteranno più frutto. E’ offensivo: toccare la testa delle persone, puntare con i piedi per indicare persone o case o templi, ecc.. Le donne non possono toccare i monaci o stargli accanto, o sedersi in posti davanti o in posizione più elevata di dove siede il monaco. Avvisiamo che con la guida e la popolazione birmana non si può discutere di politica locale. Ogni Popolo ha le sue tradizioni, usi e costumi, per quanto diversi e incomprensibili ci possano sembrare, devono essere rispettate e sono un interessante stimolo a guardare la nostra vita in modo diverso. Ricordiamoci che siamo “ospiti”…

SICUREZZA
In Myanmar la delinquenza comune è rara, scippi, rapine specie nei confronti degli stranieri non sono un fatto comune. Le occasioni possono indurre in tentazione perciò applicare le regole del buon senso, in particolare quando si visitano i mercati e le zone affollate, aeroporti e stazioni. In camera utilizzate la cassaforte oppure quella della reception dell’hotel.

close
Thanks !

Thanks for sharing this, you are awesome !