TRA NATURA E CULTURA Altamura, trekking e Matera – 2 notti

1° GIORNO BARI – ALTAMURA
Arrivo in Aeroporto e noleggio auto, direzione Altamura dove potrete visitare in piena libertà la piccola cittadina famosa per il ritrovamento dell’Uomo di Altamura, che testimonia la presenza dell’uomo stesso, su questo territorio già prima di 40.000 anni di Cristo e famosa anche per il suo prodotto di punta, il pane conosciuto in tutto il mondo.

Cose da vedere ad Altamura:
La Cattedrale di Altamura fondata da Federico II di Svevia nel lontano 1232, famosa è la sua ricca e pregiata facciata dove è rappresentata l’Ultima Cena.
L’ Uomo di Altamura a Lamalunga; dove si potrà assistere alla spiegazione della storia dell’uomo di Neanderthal.
Il Bosco Sauro: museo all’aperto dove si possono ammirare la ricostruzione di dinosauri ad altezza naturale.
Pernottamento presso l’Hotel Fuori le Mura o similare

2° GIORNO TREKKING o PEDALATA AL PULO DI ALTAMURA
Giornata dedicata alla natura.
Immerso nella stepposa Murgia quest’itinerario non presenta particolari difficoltà tecniche. Quasi tutto sterrato, l’itinerario è incentrato su due punti d’interesse fondamentali:
1) Il Pulo, depressione carsica di forma ellittica con un asse maggiore di circa 550 m e della profondità massima di 92 m. Probabilmente questa è una dolina di crollo, generata cioè, dal crollo dell’enorme soffitto, per cause naturali. Sulle pareti del versante nord abbiamo numerose grotte, sicuramente abitazioni preistoriche di ominidi; a confermare questa tesi sono non solo i reperti archeologici rinvenuti, ma la stessa scoperta, non molto lontano da qui, dello scheletro del famosissimo “Uomo di Altamura” (uomo cosiddetto pre-Neanderthal, vissuto in un periodo compreso tra i 50.000 e i 300.000 anni fa)
2) L’affascinante zona di Lamalunga dove, all’interno di una grotta, è stato rinvenuto lo scheletro sopracitato, che i locali chiamano affettuosamente “Ciccillo”.
Rientro in Hotel, pernottamento

3° GIORNO ALTAMURA / MATERA / BARI
Prima colazione e partenza alla scoperta della famosa città dei sassi, Matera.
Per Matera i “Sassi” rappresentano l’attrattiva turistico-culturale principale, costituiscono uno dei nuclei abitativi più antichi e raccontano la storia della città in quanto conservano tracce degli avvenimenti che vanno dal paleolitico al secolo scorso, Nel 1993 a Matera è stato riconosciuto il titolo di patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.
Da vedere: i “Sassi” incastonati nei vicoli contorti, le antiche scalinate che si inerpicano sulla civita, le cisterne scavate nella roccia, le chiese ripresti, le case grotta, la cattedrale in stile romanico da cui si può ammirare il “Sasso baresano”, la chiesa di San Pietro Caveoso, le chiese barocche e tanto altro ancora.
Dell’itinerario fanno parte: il centro antico fino alla Civita con la visita alla Cattedrale, il Sasso Caveoso con la visita ad una chiesa rupestre e una casa grotta, l’area della necropoli fino ad arrivare in piazza Giovanni Pascoli con il belvedere.
Gli ingressi sono opzionali ma consigliati
Rientro verso aeroporto per chi ha il volo serale o possibilità di dormire a Matera in uno dei tanti hotel di charme o B&B costruiti “nei sassi” scavati nel tufo.

 

DOVE ANDARE NEL MONDO
con Etnia Travel Concept

Clicca QUI per consultare la mappa interattiva aggiornata