Tour COSTA RICA – COSTA RICA ESSENZIALE

1° GIORNO: SAN JOSÉ 
Arrivo al Juan Santamaria International Airport.e transfer in albergo. Pernottamento nella città di San José

2° GIORNO: TORTUGUERO NATIONAL PARK 
La mattina presto una guida bilingue vi incontrerà nel vostro hotel a San José. Trasferimento al Pachira Lodge in bus; sosta per la colazione al ristorante El Ceibo. A causa della sua origine geologica la regione che comprende il Tortuguero National Park forma una estesa pianura alluvionale composta da canali interconnessi altamente scenografici, corsi d’acqua e lagune ricche di biodiversità. Questi fattori consentono ai visitatori di questa vasta rete di corsi d’acqua l’opportunità di visitare e esplorare in barca questo meraviglioso mondo, unico per la sua tranquillità e la sua natura lussureggiante. E’ un’esperienza veramente rilassante visitare e perdersi in questi canali, nel verde della squisita ed incredibile vegetazione tropicale, che si riflette dappertutto negli specchi d’acqua. Il Pachira Lodge è strategicamente situato a soli 5 minuti dallo straordinario Tortuguero National Park, e proprio al di là del principale “canale” davanti alla città di Tortuguero. Circondato da una rete di canali è molto suggestivo; questa è considerata una delle regioni più esotiche del mondo, caratterizzata dalla sua ricca flora e fauna.

3° GIORNO: TORTUGUERO NATIONAL PARK
Opportunità di esplorare la zona del Tortuguero National Park. Escursioni e gite in barca sono inclusi. Nella stagione di nidificazione delle tartarughe (da luglio a ottobre) vi è un tour opzionale notturno, disponibile su richiesta presso l’hotel (non incluso).

4° GIORNO: ARENAL
Ritiro della macchina a noleggio e partenza per il vulcano Arenal. Questo è il vulcano più attivo del Costa Rica e, con un po’ di fortuna, si potrebbe essere in grado di osservare la lava rossa. Questo cono quasi perfetto, che si erge 1.633 metri dal livello del mare, è un cratere di 140 metri di profondità formato su un’antica caldera.Bella cavalcata attraverso le montagne e i piccoli villaggi tipici della zona. Il posto migliore per godere di queste meraviglie sono le sorgenti di acqua calda di Tabacon, o una qualsiasi delle altre sorgenti calde della zona (non incluse), un vero e proprio paese delle meraviglie termali, dove un flusso caldo vulcanico si incanala in cinque piscine di diversa temperatura. Pernottamento.

5° GIORNO: CAÑO NEGRO WILDLIFE REFUGE 
Le zone umide del Caño Negro si trovano nella parte nord del Costa Rica, nei pressi del piccolo villaggio di Los Chiles, a pochi chilometri dal Nicaragua. Caño Negro è principalmente formato dalla laguna di Caño Negro e dal Rio Frio. Ha una estensione di 9.960 Hs, ed è una delle aree biologiche più importanti del paese (4° sulla terra).Questo tesoro ecologico del Costa Rica è l’habitat naturale di oltre 350 specie di uccelli, così come del basilisco smeraldo, di iguane, tartarughe di fiume, caimani, giaguari, ocelot, formichieri giganti, scimmie e molti altri. La sua vasta concentrazione di fauna selvatica rende il Caño Negro Wildlife Refuge tra le zone umide più importanti in America.

6° GIORNO: RISERVA MONTEVERDE 
Fondata nel 1950 da un gruppo di Quaccheri degli Stati Uniti, Monteverde ha acquisito fama internazionale come uno dei santuari della fauna selvatica più rilevanti nei tropici. Oltre alla riserva, altri posti meritano la vostra attenzione mentre soggiornerete nella vicinanze di Santa Elena. La foresta pluviale dei Bambini, la prima foresta pluviale internazionale dei Bambini nel mondo, il giardino delle farfalle di Monteverde, e la Galleria Hummingbird sono un must per chi ha un debole per questi alati gioielli colorati della foresta, solo per citarne alcuni

7° GIORNO: MONTEVERDE
La riserva si estende su 10.500 ettari di terreno, che comprendono sei zone di vita differenti. Il clima e la superficie della riserva producono un incredibile biodiversità. In questa foresta pluviale ad alta quota ci sono almeno 400 specie di uccelli, tra cui il Quetzal splendente, antico uccello sacro dei Maya, oltre 100 specie di mammiferi, 120 specie di anfibi e rettili e circa 2500 specie di piante, che fanno di Monteverde un vero paradiso per gli amanti della natura. Delicate orchidee, più di 400 specie, adornano i rami di alberi maestosi. I loro colori accattivanti bianchi, lilla e gialli sono in netto contrasto con il verde smeraldo della foresta.

8° GIORNO: TAMARINDO BEACH 
Situata sulla costa nord-occidentale del Costa Rica, Tamarindo è una città di pescatori di 1.000 abitanti. Playa Tamarindo, insieme a Playa Grande e Playa Ventanas, costituiscono Bahía Tamarindo. Ottima e variegata l’offerta di servizi, che consente ai visitatori di godersi la spiaggia di giorno e la vita notturna dopo il tramonto. Spiaggia “Bandiera Blu”, Tamarindo è ideale per il relax, passeggiate, equitazione e pesca sportiva e immersioni, oltre che per visitare la palude di mangrovie e per osservare le tartarughe marine che nidificano. A sud della baia si trova il tratto più importante di costa per il surf. Pernottamento.

9° – 10° GIORNO: TAMARINDO BEACH 
Giornate libere per relax ed attività balneari.

11° GIORNO: SAN JOSÉ 
Consegna dell’auto a noleggio. Consigliamo un ultimo pernottamento nella capitale prima di prendere il volo per il rientro in Italia.

DOVE ANDARE NEL MONDO
con Etnia Travel Concept

Clicca QUI per consultare la mappa interattiva aggiornata