Fly & Drive Stati Uniti – Le Radici Musicali del Sud

Texas – Louisiana – Mississippi – Alabama – Tennessee – Carolina del Nord – Georgia – Carolina del Sud

Dallas, Texas
Partite dalla città metropolitana di Dallas e nello specifico puntate dritto allo storico Deep Ellum che, con i suoi oltre 30 locali di musica dal vivo sparsi su vari isolati, è uno tra i più grandi quartieri dell’intrattenimento in Texas. Qui potrete assistere alle esibizioni di cantanti di grande spessore nell’imponente The Bomb Factory, richiedere la vostra canzone preferita per i duelli al piano bar, ammirare opere di street art e cenare all’aperto in una caffetteria. A Deep Ellum tutto è iniziato negli anni Venti del secolo scorso, quando il quartiere era noto come la mecca del blues e del jazz, sostenuto da vere e proprie icone come Blind Lemon Jefferson, Huddie “Lead Belly” Ledbetter e Bessie Smith. Dagli anni Settanta, la zona ha vissuto un periodo di declino economico, quando le vetrine si sono svuotate, ma negli anni Ottanta il panorama musicale è tornato vitale. L’apertura della sala concerti Trees negli anni Novanta ha ulteriormente rinvigorito il quartiere, attirando band popolari come Nirvana, Pearl Jam e Radiohead. Oggi Deep Ellum, famoso in tutto il mondo, attira tutti quelli che vogliono assistere a concerti, incontrare artisti, fare shopping e consumare buon cibo. Scoprite la zona al massimo della sua vitalità, durante il Deep Ellum Arts Festival, un evento di strada che si tiene per tre giorni ad aprile.
Soggiorno di 2 notti a Dallas, Texas

Dallas, Texas – Austin, Texas
In qualsiasi serata della settimana arriverete a Austin, sicuramente troverete un posto dove ascoltare musica dal vivo dei generi più disparati, tra cui country, blues e rock. Grazie agli oltre 2.000 musicisti che contribuiscono alla diversificata colonna sonora cittadina, comprenderete presto perché Austin viene definita la capitale mondiale della musica dal vivo. Lo show televisivo “Austin City Limits” ha esordito a metà degli anni Settanta e ancora oggi indirizza l’interesse verso questa città che ha regalato la fama ad artisti del calibro di Janis Joplin, Jamestown Revival e Stevie Ray Vaughan. Dal 1987, il festival musicale annuale South by Southwest ha ospitato migliaia di musicisti talentuosi e fan da ogni parte del mondo. A Austin hanno sede grandi arene, come il Paramount Theatre, che ospita tappe di rilievo di tour mondiali, ma anche locali più tradizionali, come il Continental Club, il Sahara Lounge e il Nook Amphitheater, dove si esibiscono band del luogo. Rainey Street, Sixth Street e il quartiere South Congress sono di certo tra le zone d’intrattenimento più popolari.
Soggiorno di 2 notti a Austin, Texas

Austin, Texas, San Antonio, Texas – Houston, Texas
Lungo la strada per Houston, vale la pena fermarsi a San Antonio con il suo panorama musicale vivace e diversificato. La città, nota soprattutto per i generi tejano e heavy metal, vanta anche profonde radici jazz, che trovano dimora in luoghi come la Shadowland Ballroom e il Plaza Hotel. Le principali arene che ospitano le tappe di tour famosi includono l’AT&T Center e il Paper Tiger; tuttavia club più piccoli nell’oasi urbana accolgono serate di musica dal vivo per tutti i gusti. Proseguite poi verso Houston, famoso trampolino di lancio per tantissimi artisti come Lyle Lovett, ZZ Top e le Destiny’s Child. Il panorama musicale dal vivo comprende arene come il Continental Club, che trova le sue origini a Austin e oggi vanta un ruolo di rilievo su Main Street, una metapopolare per concludere le serate. Lo storico Fitzgerald’s, un secolo fa sala da ballo polacca, il mercoledì ospita una serata open mic per i musicisti in erba, mentre le band affermate si esibiscono dal vivo il venerdì e il sabato. Una delle mete più recenti a Houston è la White Oak Music Hall, dove hanno suonato band famose come i Lumineers, sin dalla sua apertura nel 2016. Potrete scegliere tra tre palchi, al coperto o all’aperto, con viste spettacolari sul centro e sul Little White Oak Bayou.
Soggiorno di 1 notte a Houston, Texas

Houston, Texas – Port Arthur, Texas – Lafayette, Louisiana – New Orleans, Louisiana
Lungo la costa del Golfo del Messico, fate una sosta a Port Arthur per visitare il Museum of the Gulf Coast, sede della “hall of fame” che celebra la concittadina Janis Joplin e altre icone della
Costa del Golfo come Clarence “Gatemouth” Brown, ZZ Top e Edgar e Johnny Winter. Proseguite poi per Lafayette, una vivace città nella Louisiana centro-meridionale, colonizzata dai francesi canadesi nel Settecento e conosciuta come la capitale del Cajun country. Nei locali del posto le band suonano melodie Cajun e zydeco, e sono tanti i festival culturali che potrete visitare. La destinazione finale è New Orleans, una città dalle radici musicali profonde. Nei club e agli angoli delle strade si assiste a esibizioni diversissime, dal jazz ai ritmi afrocubani, al dixieland, al rhythm and blues e allo zydeco. Alla Preservation Hall si alternano favolosi musicisti che suonano jazz tradizionale di New Orleans in un’atmosfera molto raccolta; cercate di arrivare presto nei locali che hanno solo posti in piedi oppure comprate in anticipo una delle poltrone, in numero limitato. Un altro polo delle esibizioni dal vivo, Frenchmen Street, comprende una serie di arene, come lo Spotted Cat Music Club, dove si esibiscono fino a tre band jazz ogni sera. Visitate il New Orleans Jazz National Historical Park, che vi offrirà maggiori informazioni su questa città, luogo di nascita del jazz. La cucina e la cultura dei cocktail sono elementi fondamentali per lo spirito di New Orleans. Dalle caffetterie all’aperto ai ristoranti più eleganti, vi attendono infinite interpretazioni dei piatti tipici locali, come i bignè ricoperti di zucchero a velo, lo jambalaya aromatico e la salsiccia Andouille speziata e affumicata. Pianificate il viaggio in concomitanza del Jazz & Heritage Festival o del Mardi Gras.
Soggiorno di 2 notti a New Orleans, Louisiana

New Orleans, Louisiana, Baton Rouge, Louisiana – Natchez, Mississippi – Indianola, Mississippi
Seguite il fiume Mississippi dirigendovi a nord lungo il Mississippi Blues Trail e fermatevi a Baton Rouge, capitale della Louisiana, un luogo perfetto per scoprire la cultura eclettica dello stato. Baton Rouge vanta oltre 300 anni di storia, molti dei quali sono racchiusi nei cibi deliziosi, nella particolare architettura e nella sua cultura unica. Proseguite lungo il Mississippi Blues Trail attraverso Natchez, Vicksburg e Indianola, la regione conosciuta come Delta del Mississippi. AIndianola, scoprite la storia del blues raccontata nel B. B. King Museum, dedicato al leggendario cantante e chitarrista; qui conoscerete inoltre come gli afroamericani hanno creato questo genere musicale mentre lavoravano nei campi di cotone e suonavano nei juke joint.
Soggiorno di 1 notte a Indianola, Mississippi

Indianola, Mississippi – Tupelo, Mississippi – Birmingham, Alabama
Lasciando Indianola, fate una piccola deviazione a nord del Mississippi Blues Trail, per visitare le Dockery Farms, a Cleveland, che offrono un ulteriore spaccato sulla nascita del blues. Tra gli afroamericani che vi hanno lavorato nei primi del Novecento figura anche Charlie Patton, un pioniere del blues. Alla fermata successiva, a Tupelo, trascorrete un po’ di tempo nel luogo di nascita di Elvis Presley. La casa in cui è nato il “Re del Rock and Roll” fa parte di un’attrazione che include una cappella, un museo e un parco. Proseguite poi per Birminghamm, dove il jazz è tuttora nel pieno della vitalità nei nightclub del centro, come l’Ona’s Music Room, dove potreste avere la fortuna di imbattervi in una performance del proprietario Ona Watson, l’artista più giovane aessere inserito nella Jazz Hall of Fame dell’Alabama. Per un’esperienza autentica, visita uno degli ultimi juke joint ancora esistenti e ascolta artisti noti e gente del posto che si esibiscono di sabato sera al Gip’s Place, nella vicina Bessemer.
Soggiorno di 1 notte a Birmingham, Alabama

Birmingham, Alabama – Chattanooga, Tennessee
Prima di lasciare Birmingham, fate un salto all’edificio in stile Art déco che ospita la Jazz Hall of Fame dell’Alabama, un museo che celebra gli artisti jazz riconducibili per varie ragioni a questo stato. Al suo interno troverete il Carver Theatre, dove si sono esibiti molti dei più grandi interpreti del genere. Parteciperete a un tour storico sulla musica jazz che vede come protagonisti leggende quali Nat King Cole, Lionel Hampton e Duke Ellington. A due ore in auto procedendo verso nord, attraverserete il confine dello stato della Georgia prima di giungere a Chattanooga, dov’è nata Bessie Smith ed è cresciuto Usher. Da non perdere un’attrazione inaugurata nel 2017, il Songbirds Guitar Museum, per ammirare chitarre costruite tra gli anni Venti e gli anni Settanta.
Soggiorno di 1 notte a Chattanooga, Tennessee

Chattanooga, Tennessee – Gatlinburg, Tennessee
Lo stato del Tennessee è conosciuto per la sua storia musicale e le mete a essa collegate, motivo per cui Gatlinburg non vi deluderà di certo. Ogni estate, artisti e appassionati di musica giungono a Gatlinburg per lo Smoky Mountains Songwriters Festival. I migliori cantautori dell’industria musicale gareggiano per ricevere un premio. Oltre all’ottima musica, Gatlinburg offre anche vari locali, come le sue distillerie, dove ascoltare musica dal vivo sorseggiando superalcolici. Concedetevi un pasto tradizionale presso l’Atrium Pancakes, dove vengono serviti la colazione e il brunch, e rovate le frittelle di mele o la cotoletta con salsa. Concludete il viaggio visitando il parco tematico Dollywood, a Pigeon Forge, dove potrete esplorare il complesso e il parco acquatico, contanti spettacoli e attrazioni. Il parco offre inoltre sistemazioni in loco, per chi desiderasse soggiornarvi più a lungo. Per dare il bentornato alla star del country Dolly Parton, partecipate all’annuale Dolly’s Homecoming Parade. Se siete amanti della musica, considerate di programmare una visita nel periodo in cui si tiene ogni anno il Dollywood Barbeque& Bluegrass Festival.
Soggiorno di 2 notti a Gatlinburg o Pigeon Forge, Tennessee

Gatlinburg, Tennessee – Great Smoky Mountains, Tennessee/Carolina del Nord – Atlanta, Georgia
Uscite dal percorso musicale di Gatlinburg per esplorare il Parco nazionale delle Great Smoky Mountains. Situato al confine tra il Tennessee e la Carolina del Nord, il parco offre sentieri escursionistici tra foreste e fiori di campo, lungo torrenti e fiumi con cascate e punti d’osservazione spettacolari. Una volta conclusa questa visita, andate in Georgia a scoprire la città universitaria di Athens, legata indissolubilmente a band come i R.E.M. e i B-52s. Numerosi spettacoli vengono tuttora ospitati nel Morton Theatre, aperto come teatro del varietà nel 1910, sede degli spettacoli di mostri sacri della musica quali Duke Ellington e Louis Armstrong. Proseguite per Atlanta, una destinazione famosa per l’hip hop contemporaneo e il rhythm and blues. Little Five Points è stato per lungo tempo un posto alla moda, e la Variety Playhouse è un locale grandioso per godersi musica dal vivo ed eventi.
Soggiorno di 2 notti ad Atlanta, Georgia

Atlanta, Georgia – Charleston, Carolina del Sud
Le colorate ville risalenti al periodo precedente alla guerra civile, con elaborati cancelli in ferro, sono il simbolo di Charleston. Partecipate a un tour a piedi lungo le strade lastricate per scoprire tutto di queste dimore, dei loro giardini e del Battery, lo storico lungomare di Charleston. Il nome Charleston potrebbe ricordarvi il famoso ballo del periodo del genere ragtime, risalente ai primi del Novecento, da cui derivano i ritmi jazz degli anni Venti. Il cantante vincitore di Grammy Award, Darius Rucker, nato in questa città, ci ha persino intitolato uno dei suoi album “Charleston, SC 1966”. La ristrutturazione avvenuta negli anni Novanta della Charleston Music Hall, nota anche come The Tower Depot, ha regalato alla città un’arena per spettacoli di musica dal vivo di prima qualità. Per trascorrere una serata all’insegna della sobrietà, entrate nei bar del centro storico o nelle taverne sul lungomare e assistete alle esibizioni sul palco di musicisti di talento.
Soggiorno di 1 notte a Charleston, Carolina del Sud