Hotel TIKEHAU TIKEHAU

Simbolo dell’unione fra un uomo, Tii, e una donna, Hau, che per dare il nome al proprio figlio avevano unito i loro, Tiehau divenne in seguito Tikehau, che significa “atterraggio Pacifico”. Con i suoi lunghi nastri di sabbia rosa o bianca, ancora vergini, che orlano una laguna turchese dal diametro di 26 km, questo anello di coralli selvaggio, naturale autentico, dove la calma e la serenità hanno tessuto fra cielo e mare la trama segreta di una ritrovata armonia. Il famoso comandante Jacques Cousteau, compiendo degli studi esplorativi nella laguna della Polinesia francese, dichiarò la laguna di Tikehau la più ricca per varietà di pesci. Sarà possibile osservare la danza delle mante , i branchi di barracuda e di tonni e la presenza silenziosa dei variopinti carangidi in particolar modo nei pressi dello stretto di Tuheiava. Con una passeggiata a piedi potrete raggiungere l’incantevole villaggio fiorito di Tuherahera, tra le file di alberi di cocco, di buganville e di ibisco. I 350 abitanti, genuini e ospitali, in gran parte pescatori, riforniscono di pesce i più importanti mercati della Polinesia. Potrete affittare una canoa e trascorrere la giornata su uno dei numerosi motu disabitati che emergono dalla laguna, in perfetta tranquillità e in intimo contatto con la natura. Si può raggiungere in barca Motu Ohohi, con la sua spiaggia rosa, oppure Motu Puarua e Oeoe, con i loro nidi di uccelli marini. Fantastico è lo snorkelling nella laguna, alla scoperta dei parchi marini e delle coltivazioni perlifere.
L’accoglienza
La scrupolosa attenzione nei confronti delle esigenze del visitatore, unita all’amore e al rispetto per le proprie tradizioni, hanno permesso la crescita di strutture lussuose e perfettamente integrate nel meraviglioso quadro naturalistico dell’arcipelago: la Polinesia Francese ha sviluppato negli anni una vera e propria vocazione alla ricettività. I grandi alberghi dispongono di ogni optional immaginabile, per supportare un viaggio d’affari o per rendere ancora più confortevole un viaggio per diporto, e offrono l’impagabile aggiunta di una vista unica al mondo; piccoli ma lussuosissimi hotel, costruiti nello stile tipico dei fare e dotati al contempo di ogni moderno confort, saranno la meta perfetta di una romantica “fuga”; i magnifici resort, letteralmente immersi in angoli naturali di stupefacente bellezza, svelano all’interno dei loro bungalow-palafitte un gusto squisito nel coniugare la tradizione con le più svariate esigenze della modernità.
Petite hôtellerie
:
la “piccola accoglienza” familiare. “Haere Mai”: venite da noi. La Polinesia Francese è rinomata per il caloroso senso dell’ospitalità dei suoi abitanti. E la formula della “petite hotellerie”, la ricettività offerta da piccole strutture, per lo più gestite da privati in un ambiente familiare, lo dimostra col suo crescente successo. Mille strutture per più di duemila posti letto: attualmente l’offerta dei piccoli albergatori polinesiani copre tutti gli arcipelaghi, permettendo al viaggiatore che non ama le formule del tutto compreso di pianificare una visita indimenticabile da costruire giorno dopo giorno. Camere, appartamenti, bed&breakfast, bungalow o piccole pensioni; le tipologie sono estremamente diversificate e permettono di includere o meno i pasti nel prezzo del pernottamento.
Quindi per ogni stile di vacanza, Etnia Travel Concept sarà in grado di proporre la giusta soluzione. Chiedila al booking !

close
Thanks !

Thanks for sharing this, you are awesome !