LAOS E CAMBOGIA

LAOS E CAMBOGIA PVT

PARTENZA DALLA THAILANDIA DEL NORD

 Giorno 1: Arrivo a Chiang Rai (/)

Arrivo a Chiang Rai, accoglienza e trasferimento con la guida in inglese all’hotel.

La camera sarà disponibile dalle ore 14:00.

Tempo libero per la scoperta della città in autonomia.

Pasti liberi. Pernottamento in hotel.

 

 Giorno 2: Tragitto dalla Tailandia a Pakbeng in barca (B,L,D)

Nella prima mattinata, vi dirigerete verso la frontiera con il Laos, passando per Chiang Khong.

Una volta sbrigate tutte le formalità doganali, la vostra guida Laotiana vi accoglierà con calore e vi condurrà alla barca tradizionale, pronta ad aspettarvi. Saltati a bordo dell’imbarcazione, salperete per una crociera alla volta di Pakbeng. Lungo il percorso, farete una tappa presso un villaggio sulle sponde del Mekong e gusterete un delizioso pasto a bordo, per poi arrivare a destinazione nel tardo pomeriggio.

Benvenuti a Pakbeng: crocevia delle tribù locali degli Hmong, Lue e Khmu. Dopo aver effettuato il check-in nel vostro Lodge, avrete l’opportunità di scoprire l’area circostante passeggiando a piedi o semplicemente di mettervi comodi ad ammirare lo spettacolo del tramonto, mentre il sole declina lento nelle acque del Mekong, infiammando il cielo di mille sfumature ardenti.

Pranzo alla barca.

Cena e pernottamento in hotel.

 

 Giorno 3: Pakbeng – Luang Prabang (B,L)

Oggi vi godrete una crociera sul fiume Mekong, che vi offrirà un’opportunità unica per osservare lo scorrere placido della vita di ogni giorno lungo le rive del fiume. Ammirerete cangianti paesaggi dal fondo della profonda gola scavata dal Mekong: scoscese rocce carsiche stagliate contro l’orizzonte, lussureggianti foreste tropicali e piccoli villaggi seminascosti dalla vegetazione si susseguiranno senza posa davanti ai vostri occhi. Un delizioso pranzo vi sarà servito a bordo.

Durante la crociera, sosta a visitare Pak Ou.

Arrivo a Luang Prabang. Cena e pernottamento in hotel.

Durata del tragitto in barca: 7 ore

 

 Giorno 4: Luang Prabang (B,L,D)

Al mattino presto viaggerete con la vostra guida al tempio per vedere la cerimonia di Tak Bat. Durante la cerimonia, i devoti abitanti di Luang Prabang si inginocchiano sul marciapiede, tenendo il cibo nelle loro mani, da offrire ai monaci che camminano coperti con le loro vesti color arancio-zafferano. Sentitevi coinvolti in questo momento culturalmente significativo, in quanto si svolge in modo pacifico e rispettoso, senza parole scambiate tra i monaci e gli abitanti che fanno le offerte. Dopo questa esperienza illuminante, la vostra guida vi condurrà in un mercato locale, un luogo molto animato, per usare un eufemismo, dove stare al mattino.

Dopo questo, tornate all’hotel per la vostra colazione completa.

La città di Luang Prabang è una delle città più belle del Sud-Est asiatico, con la sua posizione perfetta nel punto d’incontro dei fiumi Mekong e Nam Khan e ai piedi di una catena montuosa secolare. La vostra scoperta di Luang Prabang vi porterà nei suoi siti più emblematici e culturalmente ricchi. Per apprezzare appieno la visita in questa città pittoresca, una guida condividerà con voi tutta la sua conoscenza della storia, dell’architettura e della cultura della città.

  • Sarete premiati con una vista panoramica sulla città di Luang Prabang e dintorni, dopo aver scalato i 328 gradini che portano alla cima del Monte Phousi.
  • Il Vat Mai, costruito alla fine del XVIII secolo, è un santuario molto rispettato, sormontato da un tetto meraviglioso.
  • Il Palazzo Reale, che oggi ospita il Museo Nazionale, ha una vasta collezione di oggetti preziosi che in passato appartenevano alla famiglia reale, e una vasta gamma di statuette scoperte nei templi della regione. Qui, potete posare gli occhi sul Buddha Phrabang, considerato il più sacro artefatto del Laos, che ha anche dato il nome alla città.
  • Il Vat Xieng Thong, il tempio della Città Reale, è un complesso di santuari e templi sacri, che espongono alcuni delle migliori arte tradizionali del Laos ed è anche, senza alcun dubbio, il più bel sito di Luang Prabang.
  • Vat Visoun, il tempio più antico della città, si distingue dagli altri grazie a That Makmo, uno stupa di pietra che rappresenta un fiore di loto.

Pasti nei ristoranti locali. Pernottamento in hotel.

 

 Giorno 5: Camminata da Ban Nong Heo alle cascate Kuang Sy (B,L,D)

Dopo quasi un’ora di viaggio da Luang Prabang, raggiungerete Ban Nong Heo, dove avrete un po’ di tempo a vostra disposizione per scoprire un affascinante villaggio Khmu, con le sue caratteristiche casette, i bufali d’acqua che pascolano placidi e le anatre che scorrazzano nei cortili. Qui potrete scorgere contadini e fabbri indaffarati, per poi addentrarvi nella campagna per una camminata che vi condurrà attraverso paesaggi unici: da foreste lussureggianti a verdi risaie. Potrete persino chiedere alla vostra guida di raccogliere qualche canna da zucchero direttamente dal campo per gustarne il succo rinfrescante! Dopo questa passeggiata immersi in un’atmosfera onirica, raggiungerete Ban Thapene, il villaggio che sorge all’entrata delle cascate Kuang Sy.

Durata della camminata: 1h 30min

Livello: 0

Distanza da Luang Prabang a Ban Nong Heo: 50 minuti

Pasti nei ristoranti locali. Pernottamento in hotel.

 

 Giorno 6: Volo per Pakse – Champasak – Don Khong (B,L,D)

Volo per Pakse.

Dirigendovi verso sud, vi lascerete alle spalle il trambusto e l’atmosfera febbrile che caratterizzano Pakse per inoltrarvi gradualmente nella più quieta campagna della serena provincia di Champasak. L’omonima città, che giace silenziosa sulla riva destra del fiume Mekong, è un tipico centro rurale nelle cui vicinanze si erge il tempio di Vat Phu: annoverato tra i siti patrimonio dell’UNESCO.

Distanze: 45 chilometri – 50 minuti

Godetevi per un’ultima volta i caratteristici scenari della campagna della provincia di Champasak, prima di dirigervi verso l’isola di Don Khong. Non c’è luogo più adatto dell’arcipelago di Siphandone, che conta la bellezza di 4,000 isole, per immergersi nell’atmosfera rilassata del sud del Paese.

Distanze: 150 chilometri – 3 ore

Pranzo durante il tragitto. Cena e pernottamento in hotel.

 

 Giorno 7: Alla scoperta dell’isola di Don Khone in bicicletta (B,L,D)

Iniziate la giornata scegliendo la bicicletta più adatta a voi e partite alla scoperta dei gioielli che nasconde l’isola di Don Khone: le mozzafiato cascate Liphi, la vecchia locomotiva d’epoca coloniale francese che si insinua nel verde e le peculiari trappole per pesci di Khonepasoy, non sono che alcune delle meraviglie che l’isola ha in serbo per voi. A sud, nel piccolo villaggio di Ban Hang Khone, scivolerete in barca, tra le isole che oziano silenziose al confine con la Cambogia. Se siete fortunati, potrete scorgere i cosiddetti delfini Irrawaddy. Lungo tutto il percorso, fate vostri scorci di vita quotidiana e di paesaggi idilliaci sul fiume Mekong. Infine seguite le rotaie dell’antica ferrovia per fare ritorno al punto di partenza della vostra escursione.

Pranzo in ristorante locale. Cena e pernottamento in hotel.

 

 Giorno 8: Don Khone – Stung Treng – Preah Vihear (B,L,D)

Colazione in albergo.

Trasferimento a Dom Kralor, il confine con la Cambogia, ATTRAVERSAMENTO DEL CONFINE A PIEDI ed incontro con la guida cambogiana e proseguimento per Stung Treng e poi per il Preah Vihear. Pranzo lungo la strada.

Arrivo a Preah Vihear. Cena e pernottamento in albergo.

 

 Giorno 9: Preah Vihear – Koh Ker – Beng Melea – Siem Reap (B,L,D)

Colazione in albergo.

Visita del temple di Preah Vihear.

Pranzo durante il tragitto.

Attraverso la prospera campagna, intravvederete le rovine del tempio Koh Ker, che si erge solitario nel mezzo della fitta giungla. Approfittate della quiete che aleggia su questo sito raramente raggiunto da turisti. Sotto il regno di Jayavarman IV, Koh Ker servì da capitale reale, prima che venisse spostata a Siem Reap. Continuate la vostra avventura con la scoperta di un altro tempio eccezionale: Beng Mealea. Eretto nel XIII secolo durante il regno del re Suryavarman II, servì da esempio per la costruzione di Angkor Wat. Osservate come la natura prenda a poco a poco il sopravento, serrando gli edifici in pietra in un tenero abbraccio, quasi a proteggerli dallo scorrere inesorabile del tempo.

Cena e pernottamento in hotel.

 

 Giorno 10: Siem Reap (B,L,D)

Oggi vi dedicherete alla visita del tempio più rinomato: Angkor Wat. Rimarrete di certo esterrefatti dinnanzi alle dimensioni della costruzione. L’opera d’arte architetturale impressiona non soltanto per la sua imponente struttura, ma anche per la miriade di dettagli tutti da scoprire.

Vi attende un’altra imperdibile tappa: Banteay Srei, la cosiddetta cittadella delle donne, rinomata non per la sua grandezza, bensì per la sua eleganza. Farete un’ultima pausa presso Ta Prohm, un tempio che è stato inghiottito dalla foresta tropicale.

Pasti nei ristoranti locali. Pernottamento in hotel.

 

 Giorno 11: Siem Reap (B,L,D)

Vi concentrerete sulla parte nord di Angkor. Cominciate con la visita del tempio di Preah Khan, fatto edificare da Jayavarman VII nel 1191. Appartenente alla stessa epoca, il tempio Neak Pean, sorge sulla cima di un isolotto. Si dice rappresenti simbolicamente Anavatapta, il lago sacro e mitico dell’Himalaya, venerato in India per le proprietà curative delle sue acque. Raggiungerete poi due bellissimi templi del XII secolo di Thommanon e Chau Say Tevoda, costruiti sotto il regno di Suryavarman II.

Nel pomeriggio percorrerete una strada costeggiata da imponenti alberi centenari, fino ad una maestosa entrata in pietra: benvenuti presso Angkor Thom, conosciuto come “la grande città”. Monumentali volti incisi nella pietra vi accoglieranno con un placido sorriso presso il Tempio Bayon, eretto nel XII – XIII secolo. Il tempio conta 54 torri quadrangolari raffiguranti 216 visi del Dio Avalokitesvara. Proseguirete poi fino al tempio Baphuon, risalente all’XI secolo e recentemente ristrutturato da architetti francesi. Ammirate la Terrazza degli Elefanti: un’area di 350 metri in passato designata per le cerimonie pubbliche. Per finire, raggiungerete la Terrazza del re Lebbroso, costruita nel XII secolo, decorata da elaborate sculture di Apsara.

Pasti nei ristoranti locali. Pernottamento in hotel.

 

 Giorno 12: Lago di Tonle Sap – partenza (B,L)

Raggiungerete il villaggio galleggiante di Kompong Kleang, a circa 40 chilometri da Siem Reap. Le sue case su palafitta che si riflettono sull’acqua offrono uno spettacolo eccezionale. A seconda della stagione e del livello dell’acqua, vedrete dinnanzi a voi slanciate palafitte, piane alluvionali, risaie e distese d’acqua a perdita d’occhio. Saltate su un’imbarcazione locale per la navigazione lungo i canali alla volta del grande lago: sarà curioso scoprire come gli abitanti spostino le proprie case a seconda delle stagioni. Pranzo in un’abitazione locale.

Trasferimento all’aeroporto per un volo di rientro (Il volo dovrebbe essere dopo le 20.00)

Cena libera.