UBUD E IL MAGICO EST – 4 notti

Giorno 1 (Martedì): Arrivo – Bali – Ubud
Arrivo all’aeroporto di Denpasar, la guida locale vi attende per darvi un caloroso benvenuto e trasferimento di circa 1 ora e mezza a Ubud, considerata il cuore culturale dell’isola. Resto della giornata libera per riposarsi o passeggiare nelle tranquille vie di Ubud. Pernottamento in hotel. 

Giorno 2 (Mercoledì): Ubud, tempio Kehen, Tirta Empul, Gunung Gawi (B/-/-)
Colazione e mattina libera per il relax. La mattina e’ momento migliore per passeggiare per Ubud che si svuota di turisti. Suggeriamo le seguenti visite raggiungibili a piedi dall’hotel:

  • Palazzo Reale di Ubud (ingresso gratuito)
  • Mercato tradizionale di Ubud (ingresso gratuito)
  • Campuhan Ridge Walk (ingresso gratuito)
  • Ubud Monkey Forest (circa EUR 5 per persona)

Nel pomeriggio si parte per la prima visita dello splendido tempio Kehen, poco frequentato dai turisti, risalente all’ XI secolo. Il tempio è un antico complesso di templi indù con caratteristiche architettoniche uniche. Il cortile del tempio è raggiungibile dal ciglio della strada salendo 38 gradini adornati di statue di arenaria scolpite, raffiguranti animali mitici e figure folkloristiche balinesi. Le pareti del tempio sono inoltre decorate con piatti di porcellana, a riprova del rapporto storico tra il regno balinese locale e la Cina. Si prosegue per Tampaksiring per ammirare il Tirta Empul, tempio delle sorgenti sacre ove i balinesi si immergono  nelle sorgenti per riti di purificazione. Si prosegue verso il Goa Gajah, conosciuta come la grotta dell’elefante. Il sito contiene una grotta dedicata alla meditazione; all’interno ci sono 3 idoli di pietra ciascuno avvolto in panni rossi, gialli e neri. Numerose rientranze mostrano dove un tempo erano seduti i sacerdoti in meditazione. Rientro in Hotel e serata libera a Ubud. Pernottamento a Ubud.

Giorno 3 (Giovedì): Ubud, Sidemen, Kerta Gosa, Candidasa (B/L/-)
Dopo colazione, check out e partenza verso l’est di Bali, in direzione Sidemen, meravigliosa zona rurale e ancora autentica. Dopo circa un’ora di trasferimento attraversando villaggi e risaie, entreremo in una casa locale per assistere alle tecniche di lavorazione dei tessuti balinesi. Successivamente faremo una piacevole passeggiata fra le tranquille risaie  di circa 1 ora (suggeriamo portar con sé una bottiglia di acqua fresca per rinfrescarsi durante il percorso). Incontreremo gli agricoltori che lavorano nel campo e capire la loro vita quotidiana. Vedremo piantagioni esotiche, impareremo a conoscere il sistema di irrigazione Subak, protetto dall’UNESCO e, se il tempo è bello, potremo anche avere una vista impressionante sul vulcano Agung. Al termine della passeggiata, parteciperemo a vari brevi seminari con gli abitanti del posto: una breve lezione di cucina tradizionale, impareremo a creare a mano le tipiche offerte balinesi con foglie di palma, degusteremo il liquore tradizionale ‘’Arak’’, impareremo a scrivere in sanscrito balinese e prepareremo la famosa bevanda alle erbe “Jamu“. Dopo le attività, degusteremo un ottimo pranzo tradizionale balinese a buffet godendo di un panorama mozzafiato. Lasciate le risaie, procediamo verso Kerta Gosa, un palazzo costruito nel 18 secolo, il cui tetto e’ completamente decorato da dipinti tradizionale per convincere i trasgressori a non ripetere l’offesa. Durante la colonizzazione olandese (1908 – 1942), Kerta Gosa venne utilizzata come tribunale per perseguire i criminali. Si procede verso Candidasa, check-in in hotel e pernottamento a Candidasa.

Giorno 4 (Venerdì): Candidasa, Lempuyang, Tirta  Gangga, Virgin beach (B/L/-)
Dopo colazione, partenza verso il nord-est di Bali. La prima visita è a Lempuyang, un tempio storico e fra i più importanti dell’isola dove si può godere di una bella vista del vulcano Agung. Il suo nome significa lettera ‘’luce’’ (Lampung) ‘’santa’’ (Hyang). Il tempio si sviluppa in altezza in tre diversi livelli. Dal primo livello si può’ ammirare il vulcano Agung che sembra come ‘incorniciato’ fra i  due lati della tradizionale porta balinese del tempio, quasi una porta verso il cielo. Per raggiungere il livello finale più alto, si devono salire circa 1.700 gradini. La visita successiva è al Palazzo di Tirta Gangga. Solitamente chiamato “Royal Water Gardens” per gli splendidi giardini, le decine di fontane, statue ornamentali e grandi piscine, Tirta Gangga costruito nel 1946, era la residenza della famiglia reale di Karangasem. Pranzo in ristorante locale.

Nel pomeriggio raggiungeremo Virgin beach (spiaggia vergine), una lunga spiaggia selvaggia con mare cristallino poco frequentata dai turisti, dove potremo rilassarci per una passeggiata o un bagno (ricordatevi di portare costume da bagno, crema solare  e un ricambio di roba nello zaino).

Note:

  • la spiaggia non e’ attrezzata con lettini e ombrelloni; qualche locale permette il noleggio pagabile direttamente (costo approssimativo EUR 5/10 per 1 ombrellone e 2 lettini);
  • in caso di pioggia, la visita di Virgin beach viene sostituita con una passeggiata al villaggio locale di Tenganan.

Dopo questo pomeriggio all’insegna del relax, rientro in hotel e pernottamento a Candidasa.

Giorno 5 (Sabato): Candidasa / altre destinazioni (B/-/-)
Colazione in hotel e resto della giornata libero prima del trasferimento all’aeroporto di Bali (2 ore), Sanur (1.5 ore), Seminyak/Kuta/Jimbaran (2 ore), oppure il vicino porto di Padang Bai (20 minuti) per proseguire per le isole Gili o Lombok (biglietto ferry non incluso).