SIC 2020 PERLE DI BIRMANIA + GOLDEN ROCK 9D 8N “Go Green”

YANGON– BAGAN– MANDALAY – LAGO INLE – YANGON – GOLDEN ROCK

GIORNO 1         ARRIVO A YANGON – VISITA DI YANGON

Arrivo individuale a Yangon secondo gli orari dei voli.

Mingalabar e benvenuti in Myanmar! L’ex capitale Yangon, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la città più grande del Myanmar e continua a essere il più importante centro commerciale del paese e punto d’arrivo della maggior parte dei suoi visitatori internazionali. Il passato coloniale e il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sudest asiatico.

All’arrivo in aeroporto sarete accolti dalla vostra guida parlante italiano. Trasferimento con austista parlante inglese (senza guida) presso l’hotel per rilassarvi nella hall o per godere del tempo libero a disposizione in attesa dell’inizio delle visite.

Le camere sono disponibili a partire dalle ore 14.

 

OPZIONE 1: HD VISITE DI YANGON (AM) – richiedi supplemento

Iniziate la vostra giornata con una passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830 e continuate camminando attraverso piccole strade piene di mercati e bancarelle di alimenti. Attraversando la via Pasodan, avrete l’opportunità di trovare molti negozi dove vengono venduti libri usati e libri fotocopiati. Durante la passeggiata potrete ammirare gli edifici della Corte Suprema, dell’Inland Water Transport e della sede della Myanma Port Authority prima di arrivare sulla Strand Road. La tappa successiva sará ai piedi del maestoso Strand Hotel. Continuando il vostro percorso sulla Strand Road potrete scoprire la Dogana e il Palazzo di Giustizia, un imponente edificio colonnato. Tornando al nord della città, passando per la verdissima Bank Street, arriverete alla Sule Pagoda Road dove sarà possibile consultare una delle numerose cartomanti che lavorano al fresco degli alberi. Non dimenticate di fare una pausa per fotografare la Pagoda Sule, simbolo del centro città costruito più di 2.000 anni fa. Continuate in direzione Mahabandoola Garden attraversando due quartieri molto animati: quello cinese e quello indiano. Esplorate i negozi d’oro di Shwe Bontha Street e date un’occhiata alla Sinagoga Moseh Yeshua sulla 26th Street.

 

Appuntamento con la guida alle ore 4/4.30PM in base all’hotel.

Visitate la Pagode Kyaukhtatgyi per ammirare una statua di Buddha sdraiato della lunghezza di 72 metri (quasi quanto le dimensioni di una balena blu!). Si tratta di una delle piú grandi riproduzione di Buddha in Myanmar.

Nessun viaggio in Myanmar può essere considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon. Il miglior momento della giornata é sicuramente il tardo pomeriggio quando gli ultimi raggi del sole decorano la sua stupa dorata donandogli un aspetto meraviglioso.

 

Pasti inclusi: Pasti liberi.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 2         YANGON-BAGAN (VOLO)

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Bagan.

Arrivo ed inizio delle visite. Verso la metà del XI secolo Bagan, sotto il re Anawrahta (1044-1077), divenne un regno unico iniziando la sua età dell’oro, dove la cultura Mon e soprattutto la sua forma di Buddhismo Theravada esercitò un’influenza dominante. Il re divenne un convinto sostenitore delle idee e delle pratiche Theravada iniziando un programma di grandi costruzioni a sostegno della nuova religione. Dal regno di Anawrahta, fino alla conquista da parte delle forze di Kublai Khan nel 1287, la zona è stata il centro vibrante di una frenetica architettura religiosa. Nella piana di Bagan ci sono oltre 2.200 monumenti ancora in piedi, rimangono un numero uguale di rovine causati da terremoti, inondazioni ed invasioni. Proseguimento delle visite con il tempio di Ananda e del tempio Manuha.

Nel tardo pomeriggio farete un giro in carrozza tra i templi di Bagan passando per Thatbyinnyu, tempio più alto di Bagan, l’imponente Tempio Dhammayangyi notevole per la sua architettura, e, naturalmente, il Tempio Htilominlo. E infine godetevi un magnifico tramonto dalle sponde dell’Irrawaddy.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 3         BAGAN

 

OPZIONE: VOLO IN MONGOLFIERA – richiedi supplemento

La mattinata inizierà con un giro in mongolfiera (40‘-50‘ ca) per sorvolare la distesa di Bagan. Potrete osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana. Bagan è l’unico posto sulla Terra dove potrete trovare questo tipo di spettacolo e provare queste emozioni…

N.B. Disponibile solo da ottobre / novembre a marzo. In caso di cancellazione all’ultimo minuto a causa del maltempo l’intero pagamento verrà rimborsato.

 

Dopo la prima colazione, visita del colorato mercato a Nyaung-oo, molto animato nelle ore mattutine, quindi visita della splendida Shwezigon pagoda, il cui stupa a forma di campana è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania, seguirà la visita di altre pagode e templi tra i più importanti e scenografici e alla fabbrica della lacca, tipica di Bagan.

Nel pomeriggio visita del villaggio di Minnanthu, dove si trovano templi dagli importanti affreschi ancora visibili e fuori dai normali circuiti turistici, in un ambiente rurale di grande serenità.

Nel tardo pomeriggio sarete portati ad un molo dove vi aspetterà una piccola barca privata di legno. Accomodatevi all’ombra o all’aria aperta sul ponte così da godervi il magnifico panorama sul Irrawaddy. Rilassatevi a bordo della barca sorseggiando un cocktail rinfrescante accompagnato da deliziosi snack locali e ammirate il riflesso del sole al tramonto sulle calme acque del fiume.  Questa escursione in barca costituisce un’alternativa alle visite dei templi e vi offrirà una una prospettiva diversa di Bagan.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 4         BAGAN-MANDALAY (240 KM – 5hrs)

Questa mattina partirete da Bagan in direzione di Mandalay lungo una strada che vi offrirá una vista panoramica incredibile. Seguirete la riva est del fiume Irrawaddy e, dopo avere lasciato la strada principale, passerete attraverso alcuni afascinanti villaggi. Durante il tragitto in aperta campagna potrete ammirare numerosi campi di miglio, sesamo, cotone, mais, riso e molti altri legumi. Tra tutte le strade che collegano Bagan a Mandalay, questa é sicuramente la piú scenica. Fate una pausa ad un tea shop a Myingyan, una tipica ciittadina del Myanmar, e continuate verso il piccolo villaggio Shwe Pyi Tha. Fate una breve passeggiata per le strade di questo villaggio di contadini ed incontrate i locali per scoprire la loro semplice vita quotidiana. Ritornerete sulla strada principale in direzione di Mandalay.

Visita dell’affascinante Amarapura, antica capitale, il monastero Mahagandayon dove si assiste alla lunga processione e al silenzioso pasto comunitario di circa mille monaci, il ponte U Bein, il più lungo ponte tutto in tek del mondo su cui passeggiare.

Una volta che il sole comincia a tramontare potrete cominciare a passeggiare lungo il leggendario ponte U Bein, il più grande ponte in teak del mondo costruito nel 1728 quando Amarapura era il centro della vita reale.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 5         MANDALAY – ESCURSIONE ALLA CITTÀ REALE DI MINGUN

Mandalay è oggi la seconda città del Paese con una popolazione che si aggira intorno al milione. Visita della città con i laboratori degli artigiani di marionette e degli arazzi, il monastero Shwenandaw, con splendidi intarsi di legno, meraviglioso esempio di arte tradizionale birmana, unico superstite degli edifici del Palazzo Reale andati completamente distrutti durante la seconda guerra mondiale. Proseguimento con la visita di Kuthodaw Paya, che fu il risultato di un grande sinodo di 2400 monaci, chiamati da re Mindon nel 1857 per stabilire il canone definitivo del testo originale più antico dei 15 libri sacri che tramandavano gli insegnamenti del Buddha. Il testo fu scolpito in lingua pali su 729 lastre di marmo. Proseguimento per la collina di Mandalay per godere di una vista panoramica sulla città.

Nel pomeriggio escursione in barca locale a Mingun, antica città reale. Lungo le rive del fiume si osservano panorami e scene della vita fluviale. Visita alla zona archeologica di Mingun che include l’immensa pagoda incompiuta, la campana più grande del mondo, dal peso di 90 tonnellate, e la pagoda Myatheindan, costruita con particolari spire bianche, simboleggianti monti mitologici. Rientro a Mandalay, pernottamento a Mandalay.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 6         MANDALAY– VOLO – LAGO INLE E LO STATO SHAN

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Heho, situato nello stato Shan ai confini con la Thailandia, è anche detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Arrivo e proseguimento per il lago Inle attraverso un percorso panoramico di circa 1 ora. All’arrivo è previsto l’imbarco su una motolancia per il tour del lago Inle, uno specchio d’acqua poco profondo, misura una ventina di chilometri di lunghezza e una decina nel suo punto più largo. È limpido e di particolare suggestione a causa di diversi fattori ambientali, la serenità della gente e la soavità dei panorami. Qui ci si trova al cospetto di un mondo a sé con una popolazione unica, i circa 80.000 abitanti di etnia Intha (letteralmente “Figli dell’acqua”); in questo luogo magnifico essi conducono una vita semplice e dal lago traggono le risorse per vivere. Si potranno osservare i pescatori che remano con una sola gamba e pescano con una speciale nassa conica, i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù.

Visita del monastero Nga Pha Kyaung, un tempo famoso per i gatti che venivano addestrati dai monaci, visita dei villaggi degli Intha, costruiti sull’acqua e della grande pagoda Phaung Daw U, la più importante dello Stato degli Shan. Sistemazione in hotel e pernottamento.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 7         LAGO INLE – INTHEIN – PRANZO IN FAMIGLIA

Non dimenticate di visitare il mercato a rotazione (5 giorni) presso il Lago Inle (Nota: il mercato è aperto tutti i giorni, tranne durante il periodo della luna nuova e durante i giorni di luna piena). Il mercato cambia meta ogni giorno, spostandosi di villaggio in villaggio, ed è frequentato sia dagli abitanti del lago, sia dalle differenti minoranze etniche dei villaggi circostanti e delle regioni montagnose da dove provengono i prodotti.

La destinazione è la casa di una famiglia Intha dove potrete vivere un’esperienza che rimarrà per sempre impressa nella vostra memoria. Gli Intha, minoranza etnica della regione di Inle, hanno la particolarità di vivere in palafitte e di crescere incredibili giardini galleggianti sul lago (coltivazioni su matasse di humus costituito da erbe differenti, giacinto e terra, fissati al fondo del lago con bastoni di bambo). Scoprirete tutti gli ingredienti e le tecniche culinarie degli Intha grazie alla famiglia che preparerà piatti tradizionali davanti ai vostri occhi.

Escursione in motolance per la visita delle splendide colline di Inthein, un braccio secondario del lago. Qui si trovano più di mille pagode risalenti al XIII secolo che circondano un antico monastero. Si ritorna al pontile attraversando una foresta di alti bambù. Si prosegue per i villaggi della parte centrale del lago tra cui il villaggio di Impawkho dove decine di donne lavorano ai telai; quindi si ammirano altri villaggi costruiti sull’acqua, e le famose coltivazioni di frutta e verdura galleggianti sulle acque.

 

Pasti inclusi: Pranzo in una famiglia Intha. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 8         HEHO-YANGON – KYAIKHTIYO-GOLDEN ROCK (190 KM-5 ORE)

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Yangon.

 

All’arrivo partenza per il campo base di Kinpun (circa 5 ore), vicino alla Roccia d’oro, uno dei luoghi religiosi più famosi del Myanmar. Rinomato per la sua posizione instabile, la Roccia d’oro è un enorme masso interamente ricoperto di foglie d’oro che da 2500 anni si mantiene inspiegabilmente in bilico su di un dirupo. Arrivati ai piedi della montagna a Kin Pun, cambierete mezzo di trasporto: a   bordo di un camion scoperto locale preparatevi per una movimentata salita fino alla cima della montagna. Dopo circa 40’-45’ si raggiungerà Kyaikhtiyo e proseguirete a piedi fino alla Roccia d’oro. Questo ultimo tratto può essere effettuato solo a piedi (percorso in salita di circa 500 metri). Una volta raggiunta la cima, sarete ripagati e accolti dalla vista straordinaria della Roccia d’oro, che si dice essere in equilibrio su di una ciocca dei capelli di Buddha ivi custodita. Fedeli buddisti e monaci provenienti da tutto il Sud-est asiatico vengono qui in pellegrinaggio, per pregare e meditare anche tutta la notte.

 

NOTA: Il viaggio dal campo di Kin Pun fino a Kyaikhtiyo, è fatto su mezzo locale solitamente sempre molto affollato e scomodo. Vedi ulteriori dettagli alla voce ‘DA SAPERE PRIMA DI VISITARE LA ‘GOLDEN ROCK’

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Kyaikhtiyo.

 

GIORNO 9         GOLDEN ROCK-BAGO-YANGON

La mattina avrete l’opportunità di visitare di nuovo la Roccia d’oro per godervi l’atmosfera carica di magia e venerazione, quando la roccia è immersa nel colore purpureo delle luci dell’alba. Avrete anche tempo per esplorare altri stupa e santuari disseminati sulla cima del monte Kyaikhtiyo.

Ritorno al campo base di Kin Pun su camion locale e rientro a Yangon (194 km – 5 ore).

Stop a Bago per una piccola pausa.

 

Dopo pranzo potrete visitare alcuni tra i simboli di Bago: la pagoda di Kyaikpun con i quattro Buddha, Shwe ThaLyaung Pagoda e la statua di 55 metri di lunghezza del Buddha, riconosciuta come una delle immagini più straordinarie di tutto il Paese. Si prosegue poi alla scoperta della pagoda di Shwemawdaw, con una guglia più alta di quella della pagoda Shwedagon. Sulla strada di ritorno a Yangon fate una breve sosta al parco della guerra degli Alleati vicino a Taukkyan, ultima dimora di oltre 27.000 soldati alleati.

 

Trasferimento all’aeroporto internazionale per il volo di ritorno*.

 

Pranzo in ristorante locale.

 

*Da considerare partenza internazionale la sera a partire dalle 6 PM. In caso contrario, è suggeribile una notte extra a Yangon.

 

Highlights:

–           Sostenibilità – ‘GO GREEN’ riduciamo drasticamente l’utilizzo delle bottiglie di plastica: durante il tour dotiamo i mezzi di trasporto di refill stations di acqua e ogni viaggiatore di una bottiglia in alluminio

–           in qualità di Partner TRAVELIFE e CHILDSAFE Certificate DMC rispettiamo i Paesi e le popolazioni che ci ospitano a partire dai più piccoli e non sosteniamo esperienze che possano in alcun modo promuovere lo sfruttamento di animali

–           24 partenze da Gennaio a Dicembre

–           Guida in italiano

–           Tour completo del Myanmar per non perdere i must see del Paese

–           Partenza speciale in occasione del Phaung Daw Oo Festival a Inle

–           A Yangon la meraviglia della Pagoda Shwedagon, simbolo del Myanmar, al tramonto

–           A Bagan un giro su di un tipico calesse trainato da cavalli tra i templi della famosa piana e aperitivo in barca per godere del tramonto sul fiume Irrawaddy

–           A Mandalay per la visita dell’antica città reale di Mingun

–           A Inle per un pranzo presso una famiglia di etnia Intha e per un’esperienza indimenticabile

–           A Kyaikhtiyo per comprendere appieno la dimensione religiosa del Myanmar visitando la Golden Rock

–           Possibilità di scegliere tra sistemazioni 3* e 4*

–           Possibilità di prenotare fino a 45 giorni prima della data di partenza 

–           Opzione Single Friendly:

Se avete 1 pax che vuole condividere la camera con un altro passeggero, potete scegliere in Travel Exchange l’opzione ‘Twin Share’

Il fornitore si occupa di mettere insieme i 2 pax: stesso sesso e possibilmente fascia di età simile**

In caso non ci fosse possibilità di match, il suo supplemento singola lo assorbe il fornitore

Opzione valida solo per il main tour (non per le estensioni)

Ovviamente, se il pax singolo non è interessato alla condivisione, rimane attiva e possibile la prenotazione in camera singola con relativo supplemento (a suo carico).

** Non diamo nessuna garanzia sul fatto che i 2 passeggeri siano di fasce di età simili.

 

ARRIVO A YANGON PARTENZA DA YANGON
5-Jan-20 13-Jan-20
19-Jan-20 27-Jan-20
2-Feb-20 10-Feb-20
9-Feb-20 17-Feb-20
23-Feb-20 2-Mar-20
1-Mar-20 9-Mar-20
15-Mar-20 23-Mar-20
29-Mar-20 6-Apr-20
19-Apr-20 27-Apr-20
4-Oct-20 12-Oct-20
18-Oct-20

Phaung Daw Oo Festival

26-Oct-20
8-Nov-20 16-Nov-20
22-Nov-20 30-Nov-20
6-Dec-20 14-Dec-20
20-Dec-20 28-Dec-20
27-Dec-20 4-Jan-21

SIC 2020 PERLE DI BIRMANIA + SIEM REAP 11D 10N “Go Green”

YANGON – BAGAN – MANDALAY – LAGO INLE – YANGON – SIEM REAP

 

 

GIORNO 1         ARRIVO A YANGON – VISITA DI YANGON

Arrivo individuale a Yangon secondo gli orari dei voli.

Mingalabar e benvenuti in Myanmar! L’ex capitale Yangon, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la città più grande del Myanmar e continua a essere il più importante centro commerciale del paese e punto d’arrivo della maggior parte dei suoi visitatori internazionali. Il passato coloniale e il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sudest asiatico.

All’arrivo in aeroporto sarete accolti dalla vostra guida parlante italiano. Trasferimento con austista parlante inglese (senza guida) presso l’hotel per rilassarvi nella hall o per godere del tempo libero a disposizione in attesa dell’inizio delle visite.

Le camere sono disponibili a partire dalle ore 14.

 

OPZIONE: HD VISITE DI YANGON (AM) – richiedi supplemento

Iniziate la vostra giornata con una passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830 e continuate camminando attraverso piccole strade piene di mercati e bancarelle di alimenti. Attraversando la via Pasodan, avrete l’opportunità di trovare molti negozi dove vengono venduti libri usati e libri fotocopiati. Durante la passeggiata potrete ammirare gli edifici della Corte Suprema, dell’Inland Water Transport e della sede della Myanma Port Authority prima di arrivare sulla Strand Road. La tappa successiva sará ai piedi del maestoso Strand Hotel. Continuando il vostro percorso sulla Strand Road potrete scoprire la Dogana e il Palazzo di Giustizia, un imponente edificio colonnato. Tornando al nord della città, passando per la verdissima Bank Street, arriverete alla Sule Pagoda Road dove sarà possibile consultare una delle numerose cartomanti che lavorano al fresco degli alberi. Non dimenticate di fare una pausa per fotografare la Pagoda Sule, simbolo del centro città costruito più di 2.000 anni fa. Continuate in direzione Mahabandoola Garden attraversando due quartieri molto animati: quello cinese e quello indiano. Esplorate i negozi d’oro di Shwe Bontha Street e date un’occhiata alla Sinagoga Moseh Yeshua sulla 26th Street.

 

Appuntamento con la guida alle ore 4/4.30PM in base all’hotel.

Visitate la Pagode Kyaukhtatgyi per ammirare una statua di Buddha sdraiato della lunghezza di 72 metri (quasi quanto le dimensioni di una balena blu!). Si tratta di una delle piú grandi riproduzione di Buddha in Myanmar.

Nessun viaggio in Myanmar può essere considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon. Il miglior momento della giornata é sicuramente il tardo pomeriggio quando gli ultimi raggi del sole decorano la sua stupa dorata donandogli un aspetto meraviglioso.

 

Pasti inclusi: Pasti liberi.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 2         YANGON-BAGAN (VOLO)

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Bagan.

Arrivo ed inizio delle visite. Verso la metà del XI secolo Bagan, sotto il re Anawrahta (1044-1077), divenne un regno unico iniziando la sua età dell’oro, dove la cultura Mon e soprattutto la sua forma di Buddhismo Theravada esercitò un’influenza dominante. Il re divenne un convinto sostenitore delle idee e delle pratiche Theravada iniziando un programma di grandi costruzioni a sostegno della nuova religione. Dal regno di Anawrahta, fino alla conquista da parte delle forze di Kublai Khan nel 1287, la zona è stata il centro vibrante di una frenetica architettura religiosa. Nella piana di Bagan ci sono oltre 2.200 monumenti ancora in piedi, rimangono un numero uguale di rovine causati da terremoti, inondazioni ed invasioni. Proseguimento delle visite con il tempio di Ananda e del tempio Manuha.

Nel tardo pomeriggio farete un giro in carrozza tra i templi di Bagan passando per Thatbyinnyu, tempio più alto di Bagan, l’imponente Tempio Dhammayangyi notevole per la sua architettura, e, naturalmente, il Tempio Htilominlo. E infine godetevi un magnifico tramonto dalle sponde dell’Irrawaddy.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 3         BAGAN

 

OPZIONE: VOLO IN MONGOLFIERA – richiedi supplemento

La mattinata inizierà con un giro in mongolfiera (40‘-50‘ ca) per sorvolare la distesa di Bagan. Potrete osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana. Bagan è l’unico posto sulla Terra dove potrete trovare questo tipo di spettacolo e provare queste emozioni…

N.B. Disponibile solo da ottobre / novembre a marzo. In caso di cancellazione all’ultimo minuto a causa del maltempo l’intero pagamento verrà rimborsato.

 

Dopo la prima colazione, visita del colorato mercato a Nyaung-oo, molto animato nelle ore mattutine, quindi visita della splendida Shwezigon pagoda, il cui stupa a forma di campana è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania, seguirà la visita di altre pagode e templi tra i più importanti e scenografici e alla fabbrica della lacca, tipica di Bagan.

Nel pomeriggio visita del villaggio di Minnanthu, dove si trovano templi dagli importanti affreschi ancora visibili e fuori dai normali circuiti turistici, in un ambiente rurale di grande serenità.

Nel tardo pomeriggio sarete portati ad un molo dove vi aspetterà una piccola barca privata di legno. Accomodatevi all’ombra o all’aria aperta sul ponte così da godervi il magnifico panormama sul Irrawaddy. Rilassatevi a bordo della barca sorseggiando un cocktail rinfrescante accompagnato da deliziosi snack locali e ammirate il riflesso del sole al tramonto sulle calme acque del fiume.  Questa escursione in barca costituisce un’alternativa alle visite dei templi e vi offrirà una una prospettiva diversa di Bagan.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 4         BAGAN-MANDALAY (240 KM – 5hrs)

Questa mattina partirete da Bagan in direzione di Mandalay lungo una strada che vi offrirá una vista panoramica incredibile. Seguirete la riva est del fiume Irrawaddy e, dopo avere lasciato la strada principale, passerete attraverso alcuni afascinanti villaggi. Durante il tragitto in aperta campagna potrete ammirare numerosi campi di miglio, sesamo, cotone, mais, riso e molti altri legumi. Tra tutte le strade che collegano Bagan a Mandalay, questa é sicuramente la piú scenica. Fate una pausa ad un tea shop a Myingyan, una tipica ciittadina del Myanmar, e continuate verso il piccolo villaggio Shwe Pyi Tha. Fate una breve passeggiata per le strade di questo villaggio di contadini ed incontrate i locali per scoprire la loro semplice vita quotidiana. Ritornerete sulla strada principale in direzione di Mandalay.

Visita dell’affascinante Amarapura, antica capitale, il monastero Mahagandayon dove si assiste alla lunga processione e al silenzioso pasto comunitario di circa mille monaci, il ponte U Bein, il più lungo ponte tutto in tek del mondo su cui passeggiare.

Una volta che il sole comincia a tramontare potrete cominciare a passeggiare lungo il leggendario ponte U Bein, il più grande ponte in teak del mondo costruito nel 1728 quando Amarapura era il centro della vita reale.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 5         MANDALAY – ESCURSIONE ALLA CITTÀ REALE DI MINGUN

Mandalay è oggi la seconda città del Paese con una popolazione che si aggira intorno al milione. Visita della città con i laboratori degli artigiani di marionette e degli arazzi, il monastero Shwenandaw, con splendidi intarsi di legno, meraviglioso esempio di arte tradizionale birmana, unico superstite degli edifici del Palazzo Reale andati completamente distrutti durante la seconda guerra mondiale. Proseguimento con la visita di Kuthodaw Paya, che fu il risultato di un grande sinodo di 2400 monaci, chiamati da re Mindon nel 1857 per stabilire il canone definitivo del testo originale più antico dei 15 libri sacri che tramandavano gli insegnamenti del Buddha. Il testo fu scolpito in lingua pali su 729 lastre di marmo. Proseguimento per la collina di Mandalay per godere di una vista panoramica sulla città.

Nel pomeriggio escursione in barca locale a Mingun, antica città reale. Lungo le rive del fiume si osservano panorami e scene della vita fluviale. Visita alla zona archeologica di Mingun che include l’immensa pagoda incompiuta, la campana più grande del mondo, dal peso di 90 tonnellate, e la pagoda Myatheindan, costruita con particolari spire bianche, simboleggianti monti mitologici. Rientro a Mandalay, pernottamento a Mandalay.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 6         MANDALAY– VOLO – LAGO INLE E LO STATO SHAN

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Heho, situato nello stato Shan ai confini con la Thailandia, è anche detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Arrivo e proseguimento per il lago Inle attraverso un percorso panoramico di circa 1 ora. All’arrivo è previsto l’imbarco su una motolancia per il tour del lago Inle, uno specchio d’acqua poco profondo, misura una ventina di chilometri di lunghezza e una decina nel suo punto più largo. È limpido e di particolare suggestione a causa di diversi fattori ambientali, la serenità della gente e la soavità dei panorami. Qui ci si trova al cospetto di un mondo a sé con una popolazione unica, i circa 80.000 abitanti di etnia Intha (letteralmente “Figli dell’acqua”); in questo luogo magnifico essi conducono una vita semplice e dal lago traggono le risorse per vivere. Si potranno osservare i pescatori che remano con una sola gamba e pescano con una speciale nassa conica, i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù.

Visita del monastero Nga Pha Kyaung, un tempo famoso per i gatti che venivano addestrati dai monaci, visita dei villaggi degli Intha, costruiti sull’acqua e della grande pagoda Phaung Daw U, la più importante dello Stato degli Shan. Sistemazione in hotel e pernottamento.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 7         LAGO INLE – INTHEIN – PRANZO IN FAMIGLIA

Non dimenticate di visitare il mercato a rotazione (5 giorni) presso il Lago Inle (Nota: il mercato è aperto tutti i giorni, tranne durante il periodo della luna nuova e durante i giorni di luna piena). Il mercato cambia meta ogni giorno, spostandosi di villaggio in villaggio, ed è frequentato sia dagli abitanti del lago, sia dalle differenti minoranze etniche dei villaggi circostanti e delle regioni montagnose da dove provengono i prodotti.

La destinazione è la casa di una famiglia Intha dove potrete vivere un’esperienza che rimarrà per sempre impressa nella vostra memoria. Gli Intha, minoranza etnica della regione di Inle, hanno la particolarità di vivere in palafitte e di crescere incredibili giardini galleggianti sul lago (coltivazioni su matasse di humus costituito da erbe differenti, giacinto e terra, fissati al fondo del lago con bastoni di bamboo). Scoprirete tutti gli ingredienti e le tecniche culinarie degli Intha grazie alla famiglia che preparerà piatti tradizionali davanti ai vostri occhi.

Escursione in motolance per la visita delle splendide colline di Inthein, un braccio secondario del lago. Qui si trovano più di mille pagode risalenti al XIII secolo che circondano un antico monastero. Si ritorna al pontile attraversando una foresta di alti bambù. Si prosegue per i villaggi della parte centrale del lago tra cui il villaggio di Impawkho dove decine di donne lavorano ai telai; quindi si ammirano altri villaggi costruiti sull’acqua, e le famose coltivazioni di frutta e verdura galleggianti sulle acque.

 

Pasti inclusi: Pranzo in una famiglia Intha. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 8         HEHO-YANGON- BANGKOK-SIEM REAP

Arrivo in aeroporto e accoglienza da parte della vostra guida. Trasferimento con transfer privato presso hotel (attenzione, le camere saranno disponibili dalle ore 14:00).

Pasti inclusi: Pasti liberi. Cena e Hotel.

Sistemazione: Pernottamento a Siem Reap.

 

GIORNO 9         ANGKOR WAT – BANTEAY SREI – TA PROHM

Oggi vi dedicherete alla visita del tempio più rinomato: Angkor Wat. Rimarrete di certo esterrefatti dinnanzi alle dimensioni della costruzione. L’opera d’arte architetturale impressiona non soltanto per la sua imponente struttura, ma anche per la miriade di dettagli tutti da scoprire. La visita terminerà con una tappa presso Ta Phrom, un tempio che è stato inghiottito dalla foresta tropicale.

Vi attende un’altra imperdibile tappa: Banteay Srei, la cosiddetta cittadella delle donne, rinomata non per la sua grandezza, bensì per la sua eleganza. Farete un’ultima pausa presso Ta Prohm, un tempio che è stato inghiottito dalla foresta tropicale.

 

Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena

Sistemazione: Pernottamento a Siem Reap

Distanze: 97 chilometri – 1h 30min andata e ritorno

 

GIORNO 10       PREAH KHAN – NEAK PEAN – THOMMANON – CHAU SAY TEVODA – ANGKOR THOM

In mattinata, vi concentrerete sulla parte nord di Angkor. Cominciate con la visita del tempio di Preah Khan, fatto edificare da Jayavarman VII nel 1191. Appartenente alla stessa epoca, il tempio Neak Pean, sorge sulla cima di un isolotto. Si dice rappresenti simbolicamente Anavatapta, il lago sacro e mitico dell’Himalaya, venerato in India per le proprietà curative delle sue acque. Raggiungerete poi due bellissimi templi del XII secolo di Thommanon e Chau Say Tevoda, costruiti sotto il regno di Suryavarman II. Nel pomeriggio percorrerete una strada costeggiata da imponenti alberi centenari, fino ad una maestosa entrata in pietra: benvenuti presso Angkor Thom, conosciuto come “la grande città”. Monumentali volti incisi nella pietra vi accoglieranno con un placido sorriso presso il Tempio Bayon, eretto nel XII – XIII secolo. Il tempio conta 54 torri quadrangolari raffiguranti 216 visi del Dio Avalokitesvara. Proseguirete poi fino al tempio Baphuon, risalente all’XI secolo e recentemente ristrutturato da architetti francesi. Ammirate la Terrazza degli Elefanti: un’area di 350 metri in passato designata per le cerimonie pubbliche. Per finire, raggiungerete la Terrazza del re Lebbroso, costruita nel XII secolo, decorata da elaborate sculture di Apsara.

 

La giornata non può che terminare con la visita del Museo Nazionale di Angkor.

Il Museo Nazionale di Angkor si concentra sulla maestosa eredità costituita dal complesso di templi. Le otto gallerie mostrano vari aspetti della religione buddista ed i vari templi del complesso di Angkor.

 

Pasti inclusi: Colazione, Pranzo e Cena in ristorante con spettacolo di danze “Apsara” (non privato)

Sistemazione: Pernottamento a Siem Reap.

Distanze: 36 chilometri – 45 minuti

 

GIORNO 11       SIEM REAP – LAGO TONLE SAP – PARTENZA

Nella prima mattinata raggiungerete il villaggio galleggiante di Kompong Kleang, a circa 40 chilometri da Siem Reap. Le sue case su palafitta che si riflettono sull’acqua offrono uno spettacolo eccezionale. A seconda della stagione e del livello dell’acqua, vedrete dinnanzi a voi slanciate palafitte, piane alluvionali, risaie e distese d’acqua a perdita d’occhio. Saltate su un’imbarcazione locale per la navigazione lungo i canali alla volta del grande lago: sarà curioso scoprire come gli abitanti spostino le proprie case a seconda delle stagioni. Dopo pranzo, farete ritorno a Siem Reap. Tempo libero per una visita al vecchio mercato fino all’ora di ritrovo per il trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno.

Pasti: Colazione & pranzo

Le camere sono a vostra disposizione fino a mezzogiorno.

 

Alternativa per la stagione secca (da aprile fino a luglio):

In mattinata trasferimento al porto di Chong Khneas dove vi imbarcherete a bordo di una barca locale per scoprire la vita degli abitanti sul lago. Ritorno a Siem Reap verso la fine della mattinata. Pranzo presso un ristorante locale.

Tempo libero per una visita al vecchio mercato fino all’ora di ritrovo per il trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno.

 

 

Highlights:

–           Sostenibilità – ‘GO GREEN’ riduciamo drasticamente l’utilizzo delle bottiglie di plastica: durante il tour dotiamo i mezzi di trasporto di refill stations di acqua e ogni viaggiatore di una bottiglia in alluminio

–           in qualità di Partner TRAVELIFE e CHILDSAFE Certificate DMC rispettiamo i Paesi e le popolazioni che ci ospitano a partire dai più piccoli e non sosteniamo esperienze che possano in alcun modo promuovere lo sfruttamento di animali

–           24 partenze da Gennaio a Dicembre

–           Guida in italiano

–           Tour completo del Myanmar per non perdere i must see del Paese

–           Partenza speciale in occasione del Phaung Daw Oo Festival a Inle

–           A Yangon la meraviglia della Pagoda Shwedagon, simbolo del Myanmar, al tramonto

–           A Bagan un giro su di un tipico calesse trainato da cavalli tra i templi della famosa piana e aperitivo in barca per godere del tramonto sul fiume Irrawaddy

–           A Mandalay per la visita dell’antica città reale di Mingun

–           A Inle per un pranzo presso una famiglia di etnia Intha e per un’esperienza indimenticabile

–           A Siem Reap per lasciarsi incantare dalla strabiliante meraviglia architettonica di Angkor e per visitare un autentico vilaggio galleggiante sul lago Tonle Sap

–           Cena con spettacolo tipico di danze Apsara a Siem Reap

–           Possibilità di scegliere tra sistemazioni 3* e 4* in Myanmar

–           Possibilità di prenotare fino a 45 giorni prima della data di partenza 

–           Opzione Single Friendly:

Se avete 1 pax che vuole condividere la camera con un altro passeggero, potete scegliere in Travel Exchange l’opzione ‘Twin Share’

Il fornitore si occupa di mettere insieme i 2 pax: stesso sesso e possibilmente fascia di età simile**

In caso non ci fosse possibilità di match, il suo supplemento singola lo assorbe il fornitore

Opzione valida solo per il main tour (non per le estensioni)

Ovviamente, se il pax singolo non è interessato alla condivisione, rimane attiva e possibile la prenotazione in camera singola con relativo supplemento (a suo carico).

** Non diamo nessuna garanzia sul fatto che i 2 passeggeri siano di fasce di età simili.

 

ARRIVO A YANGON PARTENZA DA SIEM REAP
5-Jan-20 15-Jan-20
19-Jan-20 29-Jan-20
2-Feb-20 12-Feb-20
9-Feb-20 19-Feb-20
23-Feb-20 4-Mar-20
1-Mar-20 11-Mar-20
15-Mar-20 25-Mar-20
29-Mar-20 8-Apr-20
19-Apr-20 29-Apr-20
10-May-20 20-May-20
14-Jun-20 24-Jun-20
5-Jul-20 15-Jul-20
 19 Jul 20 29-Jul-20
2-Aug-20 12-Aug-20
16-Aug-20 26-Aug-20
30-Aug-20 9-Sep-20
13-Sep-20 23-Sep-20
4-Oct-20 14-Oct-20
18-Oct-20

Phaung Daw Oo Festival

28-Oct-20
8-Nov-20 18-Nov-20
22-Nov-20 2-Dec-20
6-Dec-20 16-Dec-20
20-Dec-20 30-Dec-20
27-Dec-20 6-Jan-21

SIC 2020 PERLE DI BIRMANIA + LOIKAW 10D 9N “Go Green”

YANGON– BAGAN– MANDALAY – LAGO INLE – LOIKAW – YANGON

GIORNO 1         ARRIVO A YANGON – VISITA DI YANGON

Arrivo individuale a Yangon secondo gli orari dei voli.

Mingalabar e benvenuti in Myanmar! L’ex capitale Yangon, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la città più grande del Myanmar e continua a essere il più importante centro commerciale del paese e punto d’arrivo della maggior parte dei suoi visitatori internazionali. Il passato coloniale e il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sudest asiatico.

All’arrivo in aeroporto sarete accolti dalla vostra guida parlante italiano. Trasferimento con austista parlante inglese (senza guida) presso l’hotel per rilassarvi nella hall o per godere del tempo libero a disposizione in attesa dell’inizio delle visite.

Le camere sono disponibili a partire dalle ore 14.

 

OPZIONE 1: HD VISITE DI YANGON (AM) – richiedi supplemento

Iniziate la vostra giornata con una passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830 e continuate camminando attraverso piccole strade piene di mercati e bancarelle di alimenti. Attraversando la via Pasodan, avrete l’opportunità di trovare molti negozi dove vengono venduti libri usati e libri fotocopiati. Durante la passeggiata potrete ammirare gli edifici della Corte Suprema, dell’Inland Water Transport e della sede della Myanma Port Authority prima di arrivare sulla Strand Road. La tappa successiva sará ai piedi del maestoso Strand Hotel. Continuando il vostro percorso sulla Strand Road potrete scoprire la Dogana e il Palazzo di Giustizia, un imponente edificio colonnato. Tornando al nord della città, passando per la verdissima Bank Street, arriverete alla Sule Pagoda Road dove sarà possibile consultare una delle numerose cartomanti che lavorano al fresco degli alberi. Non dimenticate di fare una pausa per fotografare la Pagoda Sule, simbolo del centro città costruito più di 2.000 anni fa. Continuate in direzione Mahabandoola Garden attraversando due quartieri molto animati: quello cinese e quello indiano. Esplorate i negozi d’oro di Shwe Bontha Street e date un’occhiata alla Sinagoga Moseh Yeshua sulla 26th Street.

 

Appuntamento con la guida alle ore 4/4.30PM in base all’hotel.

Visitate la Pagode Kyaukhtatgyi per ammirare una statua di Buddha sdraiato della lunghezza di 72 metri (quasi quanto le dimensioni di una balena blu!). Si tratta di una delle piú grandi riproduzione di Buddha in Myanmar.

Nessun viaggio in Myanmar può essere considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon. Il miglior momento della giornata é sicuramente il tardo pomeriggio quando gli ultimi raggi del sole decorano la sua stupa dorata donandogli un aspetto meraviglioso.

 

Pasti inclusi: Pasti liberi.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 2         YANGON-BAGAN (VOLO)

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Bagan.

Arrivo ed inizio delle visite. Verso la metà del XI secolo Bagan, sotto il re Anawrahta (1044-1077), divenne un regno unico iniziando la sua età dell’oro, dove la cultura Mon e soprattutto la sua forma di Buddhismo Theravada esercitò un’influenza dominante. Il re divenne un convinto sostenitore delle idee e delle pratiche Theravada iniziando un programma di grandi costruzioni a sostegno della nuova religione. Dal regno di Anawrahta, fino alla conquista da parte delle forze di Kublai Khan nel 1287, la zona è stata il centro vibrante di una frenetica architettura religiosa. Nella piana di Bagan ci sono oltre 2.200 monumenti ancora in piedi, rimangono un numero uguale di rovine causati da terremoti, inondazioni ed invasioni. Proseguimento delle visite con il tempio di Ananda e del tempio Manuha.

Nel tardo pomeriggio farete un giro in carrozza tra i templi di Bagan passando per Thatbyinnyu, tempio più alto di Bagan, l’imponente Tempio Dhammayangyi notevole per la sua architettura, e, naturalmente, il Tempio Htilominlo. E infine godetevi un magnifico tramonto dalle sponde dell’Irrawaddy.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 3         BAGAN

 

OPZIONE: VOLO IN MONGOLFIERA – richiedi supplemento

La mattinata inizierà con un giro in mongolfiera (40‘-50‘ ca) per sorvolare la distesa di Bagan. Potrete osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana. Bagan è l’unico posto sulla Terra dove potrete trovare questo tipo di spettacolo e provare queste emozioni…

N.B. Disponibile solo da ottobre / novembre a marzo. In caso di cancellazione all’ultimo minuto a causa del maltempo l’intero pagamento verrà rimborsato.

 

Dopo la prima colazione, visita del colorato mercato a Nyaung-oo, molto animato nelle ore mattutine, quindi visita della splendida Shwezigon pagoda, il cui stupa a forma di campana è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania, seguirà la visita di altre pagode e templi tra i più importanti e scenografici e alla fabbrica della lacca, tipica di Bagan.

Nel pomeriggio visita del villaggio di Minnanthu, dove si trovano templi dagli importanti affreschi ancora visibili e fuori dai normali circuiti turistici, in un ambiente rurale di grande serenità.

Nel tardo pomeriggio sarete portati ad un molo dove vi aspetterà una piccola barca privata di legno. Accomodatevi all’ombra o all’aria aperta sul ponte così da godervi il magnifico panormama sul Irrawaddy. Rilassatevi a bordo della barca sorseggiando un cocktail rinfrescante accompagnato da deliziosi snack locali e ammirate il riflesso del sole al tramonto sulle calme acque del fiume.  Questa escursione in barca costituisce un’alternativa alle visite dei templi e vi offrirà una una prospettiva diversa di Bagan.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 4         BAGAN-MANDALAY (240 KM – 5hrs)

Questa mattina partirete da Bagan in direzione di Mandalay lungo una strada che vi offrirá una vista panoramica incredibile. Seguirete la riva est del fiume Irrawaddy e, dopo avere lasciato la strada principale, passerete attraverso alcuni afascinanti villaggi. Durante il tragitto in aperta campagna potrete ammirare numerosi campi di miglio, sesamo, cotone, mais, riso e molti altri legumi. Tra tutte le strade che collegano Bagan a Mandalay, questa é sicuramente la piú scenica. Fate una pausa ad un tea shop a Myingyan, una tipica ciittadina del Myanmar, e continuate verso il piccolo villaggio Shwe Pyi Tha. Fate una breve passeggiata per le strade di questo villaggio di contadini ed incontrate i locali per scoprire la loro semplice vita quotidiana. Ritornerete sulla strada principale in direzione di Mandalay.

Visita dell’affascinante Amarapura, antica capitale, il monastero Mahagandayon dove si assiste alla lunga processione e al silenzioso pasto comunitario di circa mille monaci, il ponte U Bein, il più lungo ponte tutto in tek del mondo su cui passeggiare.

Una volta che il sole comincia a tramontare potrete cominciare a passeggiare lungo il leggendario ponte U Bein, il più grande ponte in teak del mondo costruito nel 1728 quando Amarapura era il centro della vita reale.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 5         MANDALAY – ESCURSIONE ALLA CITTÀ REALE DI MINGUN

Mandalay è oggi la seconda città del Paese con una popolazione che si aggira intorno al milione. Visita della città con i laboratori degli artigiani di marionette e degli arazzi, il monastero Shwenandaw, con splendidi intarsi di legno, meraviglioso esempio di arte tradizionale birmana, unico superstite degli edifici del Palazzo Reale andati completamente distrutti durante la seconda guerra mondiale. Proseguimento con la visita di Kuthodaw Paya, che fu il risultato di un grande sinodo di 2400 monaci, chiamati da re Mindon nel 1857 per stabilire il canone definitivo del testo originale più antico dei 15 libri sacri che tramandavano gli insegnamenti del Buddha. Il testo fu scolpito in lingua pali su 729 lastre di marmo. Proseguimento per la collina di Mandalay per godere di una vista panoramica sulla città.

Nel pomeriggio escursione in barca locale a Mingun, antica città reale. Lungo le rive del fiume si osservano panorami e scene della vita fluviale. Visita alla zona archeologica di Mingun che include l’immensa pagoda incompiuta, la campana più grande del mondo, dal peso di 90 tonnellate, e la pagoda Myatheindan, costruita con particolari spire bianche, simboleggianti monti mitologici. Rientro a Mandalay, pernottamento a Mandalay.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 6         MANDALAY– VOLO – LAGO INLE E LO STATO SHAN

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Heho, situato nello stato Shan ai confini con la Thailandia, è anche detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Arrivo e proseguimento per il lago Inle attraverso un percorso panoramico di circa 1 ora. All’arrivo è previsto l’imbarco su una motolancia per il tour del lago Inle, uno specchio d’acqua poco profondo, misura una ventina di chilometri di lunghezza e una decina nel suo punto più largo. È limpido e di particolare suggestione a causa di diversi fattori ambientali, la serenità della gente e la soavità dei panorami. Qui ci si trova al cospetto di un mondo a sé con una popolazione unica, i circa 80.000 abitanti di etnia Intha (letteralmente “Figli dell’acqua”); in questo luogo magnifico essi conducono una vita semplice e dal lago traggono le risorse per vivere. Si potranno osservare i pescatori che remano con una sola gamba e pescano con una speciale nassa conica, i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù.

Visita del monastero Nga Pha Kyaung, un tempo famoso per i gatti che venivano addestrati dai monaci, visita dei villaggi degli Intha, costruiti sull’acqua e della grande pagoda Phaung Daw U, la più importante dello Stato degli Shan. Sistemazione in hotel e pernottamento.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 7         LAGO INLE – INTHEIN – PRANZO IN FAMIGLIA

Non dimenticate di visitare il mercato a rotazione (5 giorni) presso il Lago Inle (Nota: il mercato è aperto tutti i giorni, tranne durante il periodo della luna nuova e durante i giorni di luna piena). Il mercato cambia meta ogni giorno, spostandosi di villaggio in villaggio, ed è frequentato sia dagli abitanti del lago, sia dalle differenti minoranze etniche dei villaggi circostanti e delle regioni montagnose da dove provengono i prodotti.

La destinazione è la casa di una famiglia Intha dove potrete vivere un’esperienza che rimarrà per sempre impressa nella vostra memoria. Gli Intha, minoranza etnica della regione di Inle, hanno la particolarità di vivere in palafitte e di crescere incredibili giardini galleggianti sul lago (coltivazioni su matasse di humus costituito da erbe differenti, giacinto e terra, fissati al fondo del lago con bastoni di bamboo). Scoprirete tutti gli ingredienti e le tecniche culinarie degli Intha grazie alla famiglia che preparerà piatti tradizionali davanti ai vostri occhi.

Escursione in motolance per la visita delle splendide colline di Inthein, un braccio secondario del lago. Qui si trovano più di mille pagode risalenti al XIII secolo che circondano un antico monastero. Si ritorna al pontile attraversando una foresta di alti bambù. Si prosegue per i villaggi della parte centrale del lago tra cui il villaggio di Impawkho dove decine di donne lavorano ai telai; quindi si ammirano altri villaggi costruiti sull’acqua, e le famose coltivazioni di frutta e verdura galleggianti sulle acque.

 

Pasti inclusi: Pranzo in una famiglia Intha. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 8         LAGO INLE- LOIKAW

Prima colazione. Trasferimento alla volta di Loikaw (via terra, circa 6h) percorrendo i bellissimi panorami delle piantagioni di tè. Sosta lungo il tragitto alle grotte di Myin Mathi, al cui interno si trovano centinata di statue del Budhha che i devoti hanno posto nel corso degli anni. Arrivo previsto a Loikaw nel tardo pomeriggio (intorno alle 4PM).

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Loikaw.

 

GIORNO 9         LOIKAW

Prima colazione. In mattinata, dopo la visita al pittoresco mercato locale e ad un monastero, partenza per l’escursione al villaggio di Panpae, appartenente all’etnia Padaung. Per tanti anni questa etnia è stata soggetta a privazioni e a cercare sostentamento nella vicina Thailandia: ora, grazie a progetti di turismo sostenibile, è possibile osservare lo stile di vita e la cultura intatta di questa etnia nella loro zona dii origine. In particolare le sue donne più anziane, con i loro abiti tradizionali e con indosso pesanti anelli di ottone intorno al collo che in questo modo sembra essere molto più lungo del normale. Rientro a Loikaw e proseguimento delle visite: la chiesa cattolica, il tempio animista.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: pernottamento a Loikaw.

 

GIORNO 10       LOIKAW – VOLO PER YANGON

Prima colazione. Volo* per Yangon.

* Al momento ci sono solo 2 compagnie aeree operative lungo la tratta Loikaw-Yangon e non hanno ancora comunicato gli operativi per la nuova stagione. Sulla base degli operativi passati, l’arrivo a Yangon potrebbe essere alle 9.15 o alle 13.40.

Nota: In caso di cancellazioni dei voli, i clienti verranno trasferiti via terra all’aeroporto di Heho (circa 5 ore di macchina) per il volo Heho-Yangon (arrivo previsto tra le 17 e le 18.30).

 

Opzioni disponibili prima del trasferimento in aeroporto:

OPZIONE 2: TRATTAMENTO SPA 1H (SENZA GUIDA) – richiedi supplemento

Full body massage presso un centro SPA a Yangon.

OPZIONE 3: HD VISITE DI YANGON (PM) – richiedi supplemento

Scoprite le affascinanti reliquie religiose di Buddha trasportate qui migliaia di anni fa dai soldati Indiani, tesoro principale della Pagoda Botathaung. Visitate il Museo Nazionale ricco di esposizioni sulla storia, l’arte e la cultura birmana: potrete ammirare il celebre trono in oro a forma di leone appartenente all’antico palazzo reale di Mandalay.

(Il Museo Nazionale è chiuso il Lunedi e durante i giorni festivi. Gli orari di apertura sono: 9-16)

Nota: non possiamo assicurare preventivamente disponibilità di una guida in italiano per le visite. La disponibilità è quindi soggetta a riconferma.

 

Highlights:

–           Sostenibilità – ‘GO GREEN’ riduciamo drasticamente l’utilizzo delle bottiglie di plastica: durante il tour dotiamo i mezzi di trasporto di refill stations di acqua e ogni viaggiatore di una bottiglia in alluminio

–           in qualità di Partner TRAVELIFE e CHILDSAFE Certificate DMC rispettiamo i Paesi e le popolazioni che ci ospitano a partire dai più piccoli e non sosteniamo esperienze che possano in alcun modo promuovere lo sfruttamento di animali

–           24 partenze da Gennaio a Dicembre

–           Guida in italiano

–           Tour completo del Myanmar per non perdere i must see del Paese

–           Partenza speciale in occasione del Phaung Daw Oo Festival a Inle

–           A Yangon la meraviglia della Pagoda Shwedagon, simbolo del Myanmar, al tramonto

–           A Bagan un giro su di un tipico calesse trainato da cavalli tra i templi della famosa piana e aperitivo in barca per godere del tramonto sul fiume Irrawaddy

–           A Mandalay per la visita dell’antica città reale di Mingun

–           A Inle per un pranzo presso una famiglia di etnia Intha e per un’esperienza indimenticabile

–           A Loikaw per sostenere attraverso un progetto di CBT (Community based Tourism) l’etnia Padaung e le sue donne

–           Possibilità di scegliere tra sistemazioni 3* e 4*

–           Possibilità di prenotare fino a 45 giorni prima della data di partenza 

–           Opzione Single Friendly:

Se avete 1 pax che vuole condividere la camera con un altro passeggero, potete scegliere in Travel Exchange l’opzione ‘Twin Share’

Il fornitore si occupa di mettere insieme i 2 pax: stesso sesso e possibilmente fascia di età simile**

In caso non ci fosse possibilità di match, il suo supplemento singola lo assorbe il fornitore

Opzione valida solo per il main tour (non per le estensioni)

Ovviamente, se il pax singolo non è interessato alla condivisione, rimane attiva e possibile la prenotazione in camera singola con relativo supplemento (a suo carico).

** Non diamo nessuna garanzia sul fatto che i 2 passeggeri siano di fasce di età simili.

 

ARRIVO A YANGON PARTENZA DA YANGON
5-Jan-20 14-Jan-20
19-Jan-20 28-Jan-20
2-Feb-20 11-Feb-20
9-Feb-20 18-Feb-20
23-Feb-20 3-Mar-20
1-Mar-20 10-Mar-20
15-Mar-20 24-Mar-20
29-Mar-20 7-Apr-20
19-Apr-20 28-Apr-20
10-May-20 19-May-20
14-Jun-20 23-Jun-20
5-Jul-20 14-Jul-20
 19 Jul 20 28-Jul-20
2-Aug-20 11-Aug-20
16-Aug-20 25-Aug-20
30-Aug-20 8-Sep-20
13-Sep-20 22-Sep-20
4-Oct-20 13-Oct-20
18-Oct-20

Phaung Daw Oo Festival

27-Oct-20
8-Nov-20 17-Nov-20
22-Nov-20 1-Dec-20
6-Dec-20 15-Dec-20
20-Dec-20 29-Dec-20
27-Dec-20 5-Jan-21

SIC 2020 PERLE DI BIRMANIA 8D 7N “Go Green”

YANGON– BAGAN– MANDALAY – LAGO INLE – YANGON

 

GIORNO 1         ARRIVO A YANGON – VISITA DI YANGON

Arrivo individuale a Yangon secondo gli orari dei voli.

Mingalabar e benvenuti in Myanmar! L’ex capitale Yangon, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la città più grande del Myanmar e continua a essere il più importante centro commerciale del paese e punto d’arrivo della maggior parte dei suoi visitatori internazionali. Il passato coloniale e il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sudest asiatico.

All’arrivo in aeroporto sarete accolti dalla vostra guida parlante italiano. Trasferimento con austista parlante inglese (senza guida) presso l’hotel per rilassarvi nella hall o per godere del tempo libero a disposizione in attesa dell’inizio delle visite.

Le camere sono disponibili a partire dalle ore 14.

 

OPZIONE 1: HD VISITE DI YANGON (AM) – richiedi supplemento

Iniziate la vostra giornata con una passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830 e continuate camminando attraverso piccole strade piene di mercati e bancarelle di alimenti. Attraversando la via Pasodan, avrete l’opportunità di trovare molti negozi dove vengono venduti libri usati e libri fotocopiati. Durante la passeggiata potrete ammirare gli edifici della Corte Suprema, dell’Inland Water Transport e della sede della Myanma Port Authority prima di arrivare sulla Strand Road. La tappa successiva sará ai piedi del maestoso Strand Hotel. Continuando il vostro percorso sulla Strand Road potrete scoprire la Dogana e il Palazzo di Giustizia, un imponente edificio colonnato. Tornando al nord della città, passando per la verdissima Bank Street, arriverete alla Sule Pagoda Road dove sarà possibile consultare una delle numerose cartomanti che lavorano al fresco degli alberi. Non dimenticate di fare una pausa per fotografare la Pagoda Sule, simbolo del centro città costruito più di 2.000 anni fa. Continuate in direzione Mahabandoola Garden attraversando due quartieri molto animati: quello cinese e quello indiano. Esplorate i negozi d’oro di Shwe Bontha Street e date un’occhiata alla Sinagoga Moseh Yeshua sulla 26th Street.

 

Appuntamento con la guida alle ore 4/4.30PM in base all’hotel.

Visitate la Pagode Kyaukhtatgyi per ammirare una statua di Buddha sdraiato della lunghezza di 72 metri (quasi quanto le dimensioni di una balena blu!). Si tratta di una delle piú grandi riproduzione di Buddha in Myanmar.

Nessun viaggio in Myanmar può essere considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon. Il miglior momento della giornata é sicuramente il tardo pomeriggio quando gli ultimi raggi del sole decorano la sua stupa dorata donandogli un aspetto meraviglioso.

 

Pasti inclusi: Pasti liberi.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 2         YANGON-BAGAN (VOLO)

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Bagan.

Arrivo ed inizio delle visite. Verso la metà del XI secolo Bagan, sotto il re Anawrahta (1044-1077), divenne un regno unico iniziando la sua età dell’oro, dove la cultura Mon e soprattutto la sua forma di Buddhismo Theravada esercitò un’influenza dominante. Il re divenne un convinto sostenitore delle idee e delle pratiche Theravada iniziando un programma di grandi costruzioni a sostegno della nuova religione. Dal regno di Anawrahta, fino alla conquista da parte delle forze di Kublai Khan nel 1287, la zona è stata il centro vibrante di una frenetica architettura religiosa. Nella piana di Bagan ci sono oltre 2.200 monumenti ancora in piedi, rimangono un numero uguale di rovine causati da terremoti, inondazioni ed invasioni. Proseguimento delle visite con il tempio di Ananda e del tempio Manuha.

Nel tardo pomeriggio farete un giro in carrozza tra i templi di Bagan passando per Thatbyinnyu, tempio più alto di Bagan, l’imponente Tempio Dhammayangyi notevole per la sua architettura, e, naturalmente, il Tempio Htilominlo. E infine godetevi un magnifico tramonto dalle sponde dell’Irrawaddy.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 3         BAGAN

 

OPZIONE: VOLO IN MONGOLFIERA – richiedi supplemento

La mattinata inizierà con un giro in mongolfiera (40‘-50‘ ca) per sorvolare la distesa di Bagan. Potrete osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana. Bagan è l’unico posto sulla Terra dove potrete trovare questo tipo di spettacolo e provare queste emozioni…

N.B. Disponibile solo da ottobre / novembre a marzo. In caso di cancellazione all’ultimo minuto a causa del maltempo l’intero pagamento verrà rimborsato.

 

Dopo la prima colazione, visita del colorato mercato a Nyaung-oo, molto animato nelle ore mattutine, quindi visita della splendida Shwezigon pagoda, il cui stupa a forma di campana è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania, seguirà la visita di altre pagode e templi tra i più importanti e scenografici e alla fabbrica della lacca, tipica di Bagan.

Nel pomeriggio visita del villaggio di Minnanthu, dove si trovano templi dagli importanti affreschi ancora visibili e fuori dai normali circuiti turistici, in un ambiente rurale di grande serenità.

Nel tardo pomeriggio sarete portati ad un molo dove vi aspetterà una piccola barca privata di legno. Accomodatevi all’ombra o all’aria aperta sul ponte così da godervi il magnifico panormama sul Irrawaddy. Rilassatevi a bordo della barca sorseggiando un cocktail rinfrescante accompagnato da deliziosi snack locali e ammirate il riflesso del sole al tramonto sulle calme acque del fiume.  Questa escursione in barca costituisce un’alternativa alle visite dei templi e vi offrirà una una prospettiva diversa di Bagan.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 4         BAGAN-MANDALAY (240 KM – 5hrs)

Questa mattina partirete da Bagan in direzione di Mandalay lungo una strada che vi offrirá una vista panoramica incredibile. Seguirete la riva est del fiume Irrawaddy e, dopo avere lasciato la strada principale, passerete attraverso alcuni afascinanti villaggi. Durante il tragitto in aperta campagna potrete ammirare numerosi campi di miglio, sesamo, cotone, mais, riso e molti altri legumi. Tra tutte le strade che collegano Bagan a Mandalay, questa é sicuramente la piú scenica. Fate una pausa ad un tea shop a Myingyan, una tipica ciittadina del Myanmar, e continuate verso il piccolo villaggio Shwe Pyi Tha. Fate una breve passeggiata per le strade di questo villaggio di contadini ed incontrate i locali per scoprire la loro semplice vita quotidiana. Ritornerete sulla strada principale in direzione di Mandalay.

Visita dell’affascinante Amarapura, antica capitale, il monastero Mahagandayon dove si assiste alla lunga processione e al silenzioso pasto comunitario di circa mille monaci, il ponte U Bein, il più lungo ponte tutto in tek del mondo su cui passeggiare.

Una volta che il sole comincia a tramontare potrete cominciare a passeggiare lungo il leggendario ponte U Bein, il più grande ponte in teak del mondo costruito nel 1728 quando Amarapura era il centro della vita reale.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 5         MANDALAY – ESCURSIONE ALLA CITTÀ REALE DI MINGUN

Mandalay è oggi la seconda città del Paese con una popolazione che si aggira intorno al milione. Visita della città con i laboratori degli artigiani di marionette e degli arazzi, il monastero Shwenandaw, con splendidi intarsi di legno, meraviglioso esempio di arte tradizionale birmana, unico superstite degli edifici del Palazzo Reale andati completamente distrutti durante la seconda guerra mondiale. Proseguimento con la visita di Kuthodaw Paya, che fu il risultato di un grande sinodo di 2400 monaci, chiamati da re Mindon nel 1857 per stabilire il canone definitivo del testo originale più antico dei 15 libri sacri che tramandavano gli insegnamenti del Buddha. Il testo fu scolpito in lingua pali su 729 lastre di marmo. Proseguimento per la collina di Mandalay per godere di una vista panoramica sulla città.

Nel pomeriggio escursione in barca locale a Mingun, antica città reale. Lungo le rive del fiume si osservano panorami e scene della vita fluviale. Visita alla zona archeologica di Mingun che include l’immensa pagoda incompiuta, la campana più grande del mondo, dal peso di 90 tonnellate, e la pagoda Myatheindan, costruita con particolari spire bianche, simboleggianti monti mitologici. Rientro a Mandalay, pernottamento a Mandalay.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 6         MANDALAY– VOLO – LAGO INLE E LO STATO SHAN

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Heho, situato nello stato Shan ai confini con la Thailandia, è anche detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Arrivo e proseguimento per il lago Inle attraverso un percorso panoramico di circa 1 ora. All’arrivo è previsto l’imbarco su una motolancia per il tour del lago Inle, uno specchio d’acqua poco profondo, misura una ventina di chilometri di lunghezza e una decina nel suo punto più largo. È limpido e di particolare suggestione a causa di diversi fattori ambientali, la serenità della gente e la soavità dei panorami. Qui ci si trova al cospetto di un mondo a sé con una popolazione unica, i circa 80.000 abitanti di etnia Intha (letteralmente “Figli dell’acqua”); in questo luogo magnifico essi conducono una vita semplice e dal lago traggono le risorse per vivere. Si potranno osservare i pescatori che remano con una sola gamba e pescano con una speciale nassa conica, i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù.

Visita del monastero Nga Pha Kyaung, un tempo famoso per i gatti che venivano addestrati dai monaci, visita dei villaggi degli Intha, costruiti sull’acqua e della grande pagoda Phaung Daw U, la più importante dello Stato degli Shan. Sistemazione in hotel e pernottamento.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 7         LAGO INLE – INTHEIN – PRANZO IN FAMIGLIA

Non dimenticate di visitare il mercato a rotazione (5 giorni) presso il Lago Inle (Nota: il mercato è aperto tutti i giorni, tranne durante il periodo della luna nuova e durante i giorni di luna piena). Il mercato cambia meta ogni giorno, spostandosi di villaggio in villaggio, ed è frequentato sia dagli abitanti del lago, sia dalle differenti minoranze etniche dei villaggi circostanti e delle regioni montagnose da dove provengono i prodotti.

La destinazione è la casa di una famiglia Intha dove potrete vivere un’esperienza che rimarrá per sempre impressa nella vostra memoria. Gli Intha, minoranza etnica della regione di Inle, hanno la particolaritá di vivere in palafitte e di crescere incredibili giardini galleggianti sul lago (coltivazioni su matasse di humus costituito da erbe differenti, giacinto e terra, fissati al fondo del lago con bastoni di bamboo). Scoprirete tutti gli ingredienti e le tecniche culinarie degli Intha grazie alla famiglia che preparerá piatti tradizionali davanti ai vostri occhi.

Escursione in motolance per la visita delle splendide colline di Inthein, un braccio secondario del lago. Qui si trovano più di mille pagode risalenti al XIII secolo che circondano un antico monastero. Si ritorna al pontile attraversando una foresta di alti bambù. Si prosegue per i villaggi della parte centrale del lago tra cui il villaggio di Impawkho dove decine di donne lavorano ai telai; quindi si ammirano altri villaggi costruiti sull’acqua, e le famose coltivazioni di frutta e verdura galleggianti sulle acque.

 

Pasti inclusi: Pranzo in una famiglia Intha. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul Lago Inle.

 

GIORNO 8         HEHO-YANGON (VOLO), PARTENZA DA YANGON

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto ed imbarco sul volo diretto a Yangon.

Pranzo in ristorante locale.

Purtroppo è venuto il momento di dire addio a uno dei paesi piú impressionanti di tutto il mondo. A seconda dell’orario del vostro volo, potrete recarvi autonomamente al Bogyoke market, piú conosciuto come «Scott Market », per passeggiare tra le bancarelle piene di oggetti di artigianato e così effettuare gli ultimi acquisti (il mercato è chiuso tutti i lunedì e nei giorni festivi).

Trasferimento all’aeroporto internazionale di Yangon. Check-in per il vostro volo di ritorno.

 

Opzioni disponibili prima del trasferimento in aeroporto:

OPZIONE 2: TRATTAMENTO SPA 1H (SENZA GUIDA) – richiedi supplemento

Full body massage presso un centro SPA a Yangon.

OPZIONE 3: HD VISITE DI YANGON (PM) – richiedi supplemento

Scoprite le affascinanti reliquie religiose di Buddha trasportate qui migliaia di anni fa dai soldati Indiani, tesoro principale della Pagoda Botathaung. Visitate il Museo Nazionale ricco di esposizioni sulla storia, l’arte e la cultura birmana: potrete ammirare il celebre trono in oro a forma di leone appartenente all’antico palazzo reale di Mandalay.

(Il Museo Nazionale é chiuso il Lunedi e durante i giorni festivi. Gli orari di apertura sono: 9-16)

Nota: non possiamo assicurare preventivamente disponibilità di una guida in italiano per le visite. La disponibilità è quindi soggetta a riconferma.

 

Highlights:

–           Sostenibilità – ‘GO GREEN’ riduciamo drasticamente l’utilizzo delle bottiglie di plastica: durante il tour dotiamo i mezzi di trasporto di refill stations di acqua e ogni viaggiatore di una bottiglia in alluminio

–           in qualità di Partner TRAVELIFE e CHILDSAFE Certificate DMC rispettiamo i Paesi e le popolazioni che ci ospitano a partire dai più piccoli e non sosteniamo esperienze che possano in alcun modo promuovere lo sfruttamento di animali

–           24 partenze da Gennaio a Dicembre

–           Guida in italiano

–           Tour completo del Myanmar per non perdere i must see del Paese

–           Partenza speciale in occasione del Phaung Daw Oo Festival a Inle

–           A Yangon la meraviglia della Pagoda Shwedagon, simbolo del Myanmar, al tramonto

–           A Bagan un giro su di un tipico calesse trainato da cavalli tra i templi della famosa piana e aperitivo in barca per godere del tramonto sul fiume Irrawaddy

–           A Mandalay per la visita dell’antica città reale di Mingun

–           A Inle per un pranzo presso una famiglia di etnia Intha e per un’esprienza indimenticabile

–           Possibilità di scegliere tra sistemazioni 3* e 4*

–           Possibilità di prenotare fino a 45 giorni prima della data di partenza 

–           Opzione Single Friendly:

Se avete 1 pax che vuole condividere la camera con un altro passeggero, potete scegliere in Travel Exchange l’opzione ‘Twin Share’

Il fornitore si occupa di mettere insieme i 2 pax: stesso sesso e possibilmente fascia di età simile**

In caso non ci fosse possibilità di match, il suo supplemento singola lo assorbe il fornitore

Opzione valida solo per il main tour (non per le estensioni)

Ovviamente, se il pax singolo non è interessato alla condivisione, rimane attiva e possibile la prenotazione in camera singola con relativo supplemento (a suo carico).

** Non diamo nessuna garanzia sul fatto che i 2 passeggeri siano di fasce di età simili.

 

ARRIVO A YANGON PARTENZA DA YANGON
5-Jan-20 12-Jan-20
19-Jan-20 26-Jan-20
2-Feb-20 9-Feb-20
9-Feb-20 16-Feb-20
23-Feb-20 1-Mar-20
1-Mar-20 8-Mar-20
15-Mar-20 22-Mar-20
29-Mar-20 5-Apr-20
19-Apr-20 26-Apr-20
10-May-20 17-May-20
14-Jun-20 21-Jun-20
5-Jul-20 12-Jul-20
 19 Jul 20 26-Jul-20
2-Aug-20 9-Aug-20
16-Aug-20 23-Aug-20
30-Aug-20 6-Sep-20
13-Sep-20 20-Sep-20
4-Oct-20 11-Oct-20
18-Oct-20

Phaung Daw Oo Festival

25-Oct-20
8-Nov-20 15-Nov-20
22-Nov-20 29-Nov-20
6-Dec-20 13-Dec-20
20-Dec-20 27-Dec-20
27-Dec-20 3-Jan-21

 

SIC 2020 BIRMANIA AUTENTICA + SIEM REAP CAMBOGIA 13D 12N “Go Green”

(13 GIORNI / 12 NOTTI)

YANGON – LAGO INLE – PINDAYA – KALAW – MANDALAY – BAGAN – YANGON – SIEM REAP

 

GIORNO 1         ARRIVO A YANGON – BENVENUTI MYANMAR!

Arrivo individuale a Yangon secondo gli orari dei voli.

Mingalabar e benvenuti in Myanmar! L’ex capitale Yangon, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la città più grande del Myanmar e continua a essere il più importante centro commerciale del paese e punto d’arrivo della maggior parte dei suoi visitatori internazionali. Il passato coloniale e il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sudest asiatico.

All’arrivo in aeroporto sarete accolti dalla vostra guida parlante italiano. Trasferimento con austista parlante inglese (senza guida) presso l’hotel per rilassarvi nella hall o per godere del tempo libero a disposizione in attesa dell’inizio delle visite.

Appuntamento con la guida alle ore 4/4.30PM in base all’hotel.

Inizierete con una passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830, e continuerete camminando attraverso piccole stradine dove si trovano molti mercati e bancarelle. Avrete l’opportunità di vedere l’imponente sede della Corte Suprema, della Compagnia dei trasporti fluviali e dell’autorità portuale del Myanmar, per poi arrivare sulla celebre Strand Road. Qui potrete ammirare il suggestivo Strand Hotel, scoprire la Dogana e il maestoso Palazzo di Giustizia. Continuando verso nord, attraverso la verdissima Bank Street, arriverete in Sule Pagoda Road, nota per le numerose cartomanti che qui hanno la loro postazione preferita. Non dimenticate di fare una pausa per fotografare la Pagoda Sule, simbolo del centro della città costruito più di 2.000 anni fa. Approfittate dell’opportunità per dare un’occhiata al Mahabandoola Garden e al Monumento dell’Indipendenza e municipio ricostruito due volte.

Dopo il tramonto andrete alla scoperta di Chinatown, per ammirare il colorato tempio cinese Khen Hock Keong – dove le statue dei draghi sorvegliano gli ingressi fra dense nuvole d’incenso – e per curiosare tra le bancarelle nei pressi del tempio, dove troverete tanti tipi di frutta, verdura e altri prodotti locali in un brulicante mix di colori, suoni e odori.

Nota: Se il primo giorno i clienti arrivano in ritardo e non possono partecipare al programma del pomeriggio, possono recuperarlo il mattino dell’ultimo giorno.

 

Pasti inclusi: Cena di benvenuto in un ristorante locale.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 2         YANGON-HEHO-LAGO INLE

Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Yangon per il volo per Heho. Trasferimento da Heho al villaggio di Nyaung Shwe, ingresso al lago Inle (32 km – 1 ora di macchina): paesaggi bucolici faranno da sfondo al viaggio, allietato da una sosta per visitare una produzione locale di carta ed ombrelli Shan oltre alla visita al monastero di legno di Shweyanpyay – famoso per le sue incredibili sculture fatte dai monaci. Una volta arrivati sulle rive del lago, vi imbarcherete a bordo d’una lancia motorizzata privata per raggiungere il vostro hotel sul Lago Inle. Passerete fra vari villaggi lacustri Intha, con l’opportunità di vedere i loro incredibili giardini galleggianti (fatti con humus, erbe, giacinti d’acqua e terra, ancorati al fondo del lago grazie a pali di bambù) ed ammirare lo stile unico dei pescatori locali, famosi per riuscire a remare con una sola gamba.

Più tardi visiterete il Monastero di Nga Hpe Chaung e la collezione di antiche rappresentazioni Shan di Buddha custodite all’interno. In passato questo tempio era noto per i suoi “gatti che saltano”: oggi ci sono solo alcuni gatti randagi e non saltano più, ma le reliquie del Buddha fanno sì che la visita ne valga assolutamente la pena. Il tour continuerà con la Pagoda Phaung Daw Oo, il luogo più tranquillo del lago, con le sue rappresentazioni del Buddha finemente decorate in oro. Scoprirete poi i mestieri e le produzioni artigianali tradizionali visitando il villaggio di Inpawkhone, dove vengono realizzati i famosi sigari birmani e pregiati tessuti di seta. Al tramonto, ritorno all’hotel.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul lago Inle.

 

GIORNO 3         LAGO INLE – INDEIN

Dopo colazione potrete visitare i mercati attorno al lago Inle (il mercato non si tiene i giorni di luna piena e di luna nuova): si tratta di mercati itineranti – che seguono una rotazione di 5 giorni – dove le varie etnie Shan, Kayah, Pa-O, che popolano le colline circostanti si recano per vendere ed acquistare i prodotti locali.

Giro in barca circa di circa un’ora attraverso un piccolo canale fino al villaggio di Indein, situato sulla riva occidentale del Lago Inle. Una piacevole passeggiata attraverso il villaggio prima di iniziare la salita fino alla cima della collina: un complesso di centinaia di stupa ricoperti di muschio vi accoglierà in uno dei luoghi più suggestivi del lago.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul lago Inle.

 

GIORNO 4         LAGO INLE-PINDAYA – KALAW (90KM /3hrs)

Trasferimento per Pindaya, una tranquilla cittadina sulle rive del lago Botoloke.  Non si possono non visitare le celebri grotte di Pindaya, un sito unico dove si trovano migliaia di raffigurazioni di Buddha.

Il prossimo step è una passeggiata nel villaggio per passare del tempo con una famiglia locale che vi racconterà delle piantagioni di tè e di come si coltivi. Pindaya è famosa per avere il miglior tè, la migliore insalata di foglie di tè ed i migliori prodotti a base di soia di tutto il Myanmar. Avrete la possibilità di assaggiare del tè fresco infuso al momento, di osservare l’essiccazione dei cracker di soia, fare una passeggiata tra le piantagioni di tè e provare voi stessi a raccoglierne le foglie. Ritorno alla casa per assistere ad una dimostrazione sulla preparazione del tè che avete appena raccolto.

Nota: durante la stagione delle piogge i locali non possono fare essiccare le foglie di tè, i clienti non avranno quindi la possibilità di assistere all’intero processo di produzione. Mentre, durante la stagione della siccità non sarà possibile visitare l’intera piantagione di tè a causa del clima troppo afoso.

Si prosegue il viaggio alla volta di Kalaw, una piccola cittadina di montagna a 1300 metri di altitudine che in passato è stata presidio governativo britannico, scelta dagli Inglesi proprio per il clima sempre gradevole: la pace di questo posto, lo charme dell’antica atmosfera coloniale e la genuinità della popolazione, rendono Kalaw una tappa davvero speciale.

 

Pasti inclusi: Pranzo libero. Cena in ristorante locale.

Sistemazione: Pernottamento a Kalaw.

 

GIORNO 5         KALAW – MANDALAY (274 Km /circa 7h)

Il fischiettare degli uccelli al mattino vi sveglierà regalandovi l’opportunità di osservare le minoranze etniche delle montagne circostanti mentre si recano al mercato di Kalaw per vendere i prodotti di loro produzione.

Trasferimento per Mandalay. Durante il tragitto attraverso le colline dello stato Shan, lungo una strada sinuosa, fatevi sorprendere ed emozionare dall’aspetto più rurale e autentico della Birmania.

Benvenuti a Mandalay! La seconda città più grande del Myanmar e una delle antiche capitali reali, è spesso percepita e descritta nella letteratura come l’Asia nella sua parte più tradizionale e autentica, un luogo senza tempo e seducente. Eppure vi ritroverete in una città, situata sulle rive del fiume Irrawaddy, in piena espansione e vibrante: questa forte energia e le fiorenti attività commerciali, si fondono con il cuore culturale della Birmania, dove le tradizioni legate a religione, musica, danza e teatro sono ancora vivissime. Trasferimento in hotel e check-in.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 6         MANDALAY – AMARAPURA

Si inizia con la visita della pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente ricoperto da foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli. Poi visita delle botteghe d’artigianato di Mandalay, famose per l’elevata qualità dei prodotti: sculture di legno, arazzi Kalaga, foglie d’oro. E non dimenticate di visitare il mercato di Jade, con la sua moltitudine di pietre preziose.

Si prosegue alla volta della pagoda Kuthodaw, il più grande libro a cielo aperto al mondo: 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista. Visita dell’imponente monastero Shwenandaw (monastero d’oro), unica testimonianza rimasta del Palazzo Reale del XIX secolo e del monastero, celebre grazie alle sue sculture in legno.

 

Prossima tappa, Amarapura, penultima capitale reale del Myanmar: Amarapura significa “città dell’immortalità”, anche se il suo periodo come capitale fu relativamente breve. Inizierete la vostra visita dal monastero Mahagandayon, il luogo dove migliaia di giovani monaci vivono e rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi. Proseguirete poi a piedi o in autobus fino al leggendario Ponte U Bein, poco distante: il ponte fu costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo. Godetevi appieno l’ineguagliabile atmosfera creata dalle luci del tramonto, quando i raggi di sole colorano l’acqua e tutto il paesaggio circostante. Ritorno a Mandalay per la notte.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 7         MANDALAY-BAGAN (240 KM – 5hrs)

Al mattino esplorerete la tipica vita sul fiume attraverso una piacevole passeggiata lungo il maestoso Irrawaddy. Visiterete un mercato locale dove si vendono tutti i tipi di frutta e verdura esotica: ci sono pochi turisti che visitano questo luogo ed è quindi un’opportunità per raccogliere alcune impressioni uniche, al di fuori dai sentieri più battuti. Durante il tragitto di circa 5 ore (304 km) avrete modo di ammirare il caratteristico e affascinante paesaggio, prima di raggiungere Bagan nel tardo pomeriggio.

Benvenuti a Bagan! Conosciuta come uno dei luoghi architettonici più belli dell’Asia, questa maestosa città che ha quasi le stesse dimensioni di Manhattan, con i suoi oltre 4.000 templi in mattoni rossi rappresenta una delle tappe imperdibili durante un viaggio in Birmania. Una assoluta delizia per gli occhi. Check in in hotel. Tempo libero a disposizione.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 8         BAGAN

 

OPZIONE: VOLO IN MONGOLFIERA – richiedi supplemento

La mattinata inizierà con un giro in mongolfiera (40‘-50‘ ca) per sorvolare la distesa di Bagan. Potrete osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana. Bagan è l’unico posto sulla Terra dove potrete trovare questo tipo di spettacolo e provare queste emozioni…

N.B. Disponibile solo da ottobre / novembre a marzo. In caso di cancellazione all’ultimo minuto a causa del maltempo l’intero pagamento verrà rimborsato.

 

Dopo la colazione, visita al dinamico mercato di Nyaung Oo, dove gli abitanti si ritrovano per vendere prodotti freschi e prodotti della vita quotidiana. Si comincia poi con il tour della parte più antica di Bagan, la più vasta area archeologica di tutto il Myanmar. Si visita la famosa Pagoda Shwezigon, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo.

Si prosegue poi con il tempio di Ananda, considerato il gioiello di Bagan: costruito in stile ‘mon‘, Ananda ospita quattro distinte statue di Buddha che sembra cambino espressione a seconda dell’angolazione da cui le si osserva.

Avrete anche la possibilità di visitare il Tempio di Gu Byaukgyi, riccamente affrescato, il Tempio di Manuha, costruito nel 1059 ed il tempio di Nan Paya, uno dei più vecchi della regione e celebrato per le meravigliose statue di Budda.

La prossima sosta sarà una buona occasione per conoscere bene la cultura locale: visiterete due botteghe che realizzano i prodotti per cui Bagan è celebre, ossia lacche e artigianato in legno, ammirando con sorpresa come i mastri artigiani utilizzano le tecniche tradizionali da generazioni per dar vita a oggetti bellissimi.

Il tramonto sarà il momento per rilassarvi e godervi la l’essenza di questa città: dal fiume Irrawaddy, ammirando le luci e i colori della giornata che volge al termine attraversando alcuni piccoli villaggi e sullo sfondo gli onnipresenti templi della piana di Bagan.

Sbarco e ritorno in hotel.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 9         BAGAN – YANGON

In mattinata trasferimento in aeroporto per il volo per Yangon.

All’arrivo visita della pagoda di Kyaukhtatgyi per vedere una statua di Buddha di ben 72 metri di lunghezza, circa le dimensioni di una balena blu. Una breve sosta al Lago Reale: situato nel parco di Kandawgyi, è un luogo molto apprezzato dagli abitanti della città specialmente alle prime luci dell’alba e al tramonto. Dalla riva del lago, inoltre, si può ammirare il Palazzo di Karaweik, replica dell’antico galeone reale.

Sistemazione in albergo (le camere sono disponibili dalle 14). Tempo libero a disposizione.

Nessun viaggio in Myanmar può essere considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon, il più grande sito religioso del Paese nonché simbolo del Myanmar.

Pronti per un’esperienza incredibile? Inizierete il vostro tour utilizzando le scale situate a Est del tempio, ai suoi piedi si trovano molti negozi dove sono venduti diversi articoli religiosi. Qui troverete dei vestiti, delle ciotole utilizzate dai monaci per fare l’elemosina, dell’incenso e molti altri oggetti unici legati alla religione buddista. Mentre camminerete fra i negozi, la vostra guida vi spiegherà come questi diversi oggetti sono usati nel culto buddista. La Pagoda Shwedagon è considerata il più importante sito religioso in Myanmar, e anche fra i turisti cha l’hanno visitata nessuno l’ha potuto mai dimenticare.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 10       YANGON-BANGKOK-SIEM REAP

Trasferimento in aeroporto alla volta della Cambogia. Arrivo in aeroporto e accoglienza da parte della vostra guida. Trasferimento con transfer privato presso hotel (attenzione, le camere saranno disponibili dalle ore 14:00).

Pasti inclusi: Pasti liberi.

Sistemazione: Pernottamento a Siem Reap.

 

GIORNO 11       ANGKOR WAT – BANTEAY SREI – TA PROHM

Oggi vi dedicherete alla visita del tempio più rinomato: Angkor Wat. Rimarrete di certo esterrefatti dinnanzi alle dimensioni della costruzione. L’opera d’arte architetturale impressiona non soltanto per la sua imponente struttura, ma anche per la miriade di dettagli tutti da scoprire. La visita terminerà con una tappa presso Ta Phrom, un tempio che è stato inghiottito dalla foresta tropicale.

Vi attende un’altra imperdibile tappa: Banteay Srei, la cosiddetta cittadella delle donne, rinomata non per la sua grandezza, bensì per la sua eleganza. Farete un’ultima pausa presso Ta Prohm, un tempio che è stato inghiottito dalla foresta tropicale.

 

Pasti inclusi: colazione, pranzo e cena

Sistemazione: Pernottamento a Siem Reap.

Distanze: 97 chilometri – 1h 30min andata e ritorno

 

GIORNO 12       PREAH KHAN – NEAK PEAN – THOMMANON – CHAU SAY TEVODA – ANGKOR THOM

In mattinata, vi concentrerete sulla parte nord di Angkor. Cominciate con la visita del tempio di Preah Khan, fatto edificare da Jayavarman VII nel 1191. Appartenente alla stessa epoca, il tempio Neak Pean, sorge sulla cima di un isolotto. Si dice rappresenti simbolicamente Anavatapta, il lago sacro e mitico dell’Himalaya, venerato in India per le proprietà curative delle sue acque. Raggiungerete poi due bellissimi templi del XII secolo di Thommanon e Chau Say Tevoda, costruiti sotto il regno di Suryavarman II. Nel pomeriggio percorrerete una strada costeggiata da imponenti alberi centenari, fino ad una maestosa entrata in pietra: benvenuti presso Angkor Thom, conosciuto come “la grande città”. Monumentali volti incisi nella pietra vi accoglieranno con un placido sorriso presso il Tempio Bayon, eretto nel XII – XIII secolo. Il tempio conta 54 torri quadrangolari raffiguranti 216 visi del Dio Avalokitesvara. Proseguirete poi fino al tempio Baphuon, risalente all’XI secolo e recentemente ristrutturato da architetti francesi. Ammirate la Terrazza degli Elefanti: un’area di 350 metri in passato designata per le cerimonie pubbliche. Per finire, raggiungerete la Terrazza del re Lebbroso, costruita nel XII secolo, decorata da elaborate sculture di Apsara.

La giornata non può che terminare con la visita del Museo Nazionale di Angkor.

Il Museo Nazionale di Angkor si concentra sulla maestosa eredità costituita dal complesso di templi. Le otto gallerie mostrano vari aspetti della religione buddista ed i vari templi del complesso di Angkor.

 

Pasti inclusi: Colazione, Pranzo e Cena in ristorante con spettacolo di danze “Apsara” (non privato)

Sistemazione: Pernottamento a Siem Reap.

Distanze: 36 chilometri – 45 minuti

 

GIORNO 13       SIEM REAP – LAGO TONLE SAP – PARTENZA

Nella prima mattinata raggiungerete il villaggio galleggiante di Kompong Kleang, a circa 40 chilometri da Siem Reap. Le sue case su palafitta che si riflettono sull’acqua offrono uno spettacolo eccezionale. A seconda della stagione e del livello dell’acqua, vedrete dinnanzi a voi slanciate palafitte, piane alluvionali, risaie e distese d’acqua a perdita d’occhio. Saltate su un’imbarcazione locale per la navigazione lungo i canali alla volta del grande lago: sarà curioso scoprire come gli abitanti spostino le proprie case a seconda delle stagioni. Dopo pranzo, farete ritorno a Siem Reap. Tempo libero per una visita al vecchio mercato fino all’ora di ritrovo per il trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno.

 

Pasti: Colazione & pranzo

 

Le camere sono a vostra disposizione fino a mezzogiorno.

 

Alternativa per la stagione secca (da aprile fino a luglio):

In mattinata trasferimento al porto di Chong Khneas dove vi imbarcherete a bordo di una barca locale per scoprire la vita degli abitanti sul lago. Ritorno a Siem Reap verso la fine della mattinata. Pranzo presso un ristorante locale.

Tempo libero per una visita al vecchio mercato fino all’ora di ritrovo per il trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno.

 

Highlights:

–           Sostenibilità – ‘GO GREEN’ riduciamo drasticamente l’utilizzo delle bottiglie di plastica: durante il tour dotiamo i mezzi di trasporto di refill stations di acqua e ogni viaggiatore di una bottiglia in alluminio

–           in qualità di Partner TRAVELIFE e CHILDSAFE Certificate DMC rispettiamo i Paesi e le popolazioni che ci ospitano a partire dai più piccoli e non sosteniamo esperienze che possano in alcun modo promuovere lo sfruttamento di animali

–           27 partenze da Gennaio a Dicembre

–           Guide in italiano

–           Tour completo del Myanmar con l’aggiunta di Pindaya, Kalaw e dell’ottava meraviglia del mondo, Angkor Wat

–           Partenza speciale in occasione del Phaung Daw Oo Festival a Inle

–           A Pindaya per imparare tutto sul tè e sulla sua importanza per la comunità locale

–           A Kalaw nel cuore delle montagne dello stato Shan

–           Tramonto sulla piana di Bagan

–           A Yangon la meraviglia della Pagoda Shwedagon, simbolo del Myanmar, al tramonto

–           A Siem Reap per lasciarsi incantare dalla strabiliante meraviglia architettonica di Angkor e per visitare un autentico villaggio galleggiante sul lago Tonle Sap

–           Cena con spettacolo tipico di danze Apsara a Siem Reap

–           Possibilità di scegliere tra sistemazioni 3* e 4* in Myanmar

–           Possibilità di prenotare fino a 45 giorni prima della data di partenza 

 

 

ARRIVO A YANGON PARTENZA DA SIEM REAP
7-Jan-20 19-Jan-20
14-Jan-20 26-Jan-20
28-Jan-20 9-Feb-20
4-Feb-20 16-Feb-20
11-Feb-20 23-Feb-20
18-Feb-20 1-Mar-20
3-Mar-20 15-Mar-20
10-Mar-20 22-Mar-20
17-Mar-20 29-Mar-20
24-Mar-20 5-Apr-20
31-Mar-20 12-Apr-20
21-Apr-20 3-May-20
12-May-20 24-May-20
16-Jun-20 28-Jun-20
7-Jul-20 19-Jul-20
21-Jul-20 2-Aug-20
11-Aug-20 23-Aug-20
18-Aug-20 30-Aug-20
15-Sep-20 27-Sep-20
22-Oct-20

Phaung Daw Oo Festival

3-Nov-20
27-Oct-20 8-Nov-20
3-Nov-20 15-Nov-20
17-Nov-20 29-Nov-20
24-Nov-20 6-Dec-20
8-Dec-20 20-Dec-20
22-Dec-20 3-Jan-21
29-Dec-20 10-Jan-21

SIC 2020 BIRMANIA AUTENTICA + GOLDEN ROCK 11D 10N “Go Green”

(11 GIORNI / 10 NOTTI)

YANGON – LAGO INLE – PINDAYA – KALAW – MANDALAY – BAGAN – YANGON – GOLDEN ROCK

 

GIORNO 1         ARRIVO A YANGON – BENVENUTI MYANMAR!

Arrivo individuale a Yangon secondo gli orari dei voli.

Mingalabar e benvenuti in Myanmar! L’ex capitale Yangon, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la città più grande del Myanmar e continua a essere il più importante centro commerciale del paese e punto d’arrivo della maggior parte dei suoi visitatori internazionali. Il passato coloniale e il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sudest asiatico.

All’arrivo in aeroporto sarete accolti dalla vostra guida parlante italiano. Trasferimento con austista parlante inglese (senza guida) presso l’hotel per rilassarvi nella hall o per godere del tempo libero a disposizione in attesa dell’inizio delle visite.

Appuntamento con la guida alle ore 4/4.30PM in base all’hotel.

Inizierete con una passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830, e continuerete camminando attraverso piccole stradine dove si trovano molti mercati e bancarelle. Avrete l’opportunità di vedere l’imponente sede della Corte Suprema, della Compagnia dei trasporti fluviali e dell’autorità portuale del Myanmar, per poi arrivare sulla celebre Strand Road. Qui potrete ammirare il suggestivo Strand Hotel, scoprire la Dogana e il maestoso Palazzo di Giustizia. Continuando verso nord, attraverso la verdissima Bank Street, arriverete in Sule Pagoda Road, nota per le numerose cartomanti che qui hanno la loro postazione preferita. Non dimenticate di fare una pausa per fotografare la Pagoda Sule, simbolo del centro della città costruito più di 2.000 anni fa. Approfittate dell’opportunità per dare un’occhiata al Mahabandoola Garden e al Monumento dell’Indipendenza e municipio ricostruito due volte.

Dopo il tramonto andrete alla scoperta di Chinatown, per ammirare il colorato tempio cinese Khen Hock Keong – dove le statue dei draghi sorvegliano gli ingressi fra dense nuvole d’incenso – e per curiosare tra le bancarelle nei pressi del tempio, dove troverete tanti tipi di frutta, verdura e altri prodotti locali in un brulicante mix di colori, suoni e odori.

Nota: Se il primo giorno i clienti arrivano in ritardo e non possono partecipare al programma del pomeriggio, possono recuperarlo il mattino dell’ultimo giorno.

 

Pasti inclusi: Cena di benvenuto in un ristorante locale.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 2         YANGON-HEHO-LAGO INLE

Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Yangon per il volo per Heho. Trasferimento da Heho al villaggio di Nyaung Shwe, ingresso al lago Inle (32 km – 1 ora di macchina): paesaggi bucolici faranno da sfondo al viaggio, allietato da una sosta per visitare una produzione locale di carta ed ombrelli Shan oltre alla visita al monastero di legno di Shweyanpyay – famoso per le sue incredibili sculture fatte dai monaci. Una volta arrivati sulle rive del lago, vi imbarcherete a bordo d’una lancia motorizzata privata per raggiungere il vostro hotel sul Lago Inle. Passerete fra vari villaggi lacustri Intha, con l’opportunità di vedere i loro incredibili giardini galleggianti (fatti con humus, erbe, giacinti d’acqua e terra, ancorati al fondo del lago grazie a pali di bambù) ed ammirare lo stile unico dei pescatori locali, famosi per riuscire a remare con una sola gamba.

Più tardi visiterete il Monastero di Nga Hpe Chaung e la collezione di antiche rappresentazioni Shan di Buddha custodite all’interno. In passato questo tempio era noto per i suoi “gatti che saltano”: oggi ci sono solo alcuni gatti randagi e non saltano più, ma le reliquie del Buddha fanno sì che la visita ne valga assolutamente la pena. Il tour continuerà con la Pagoda Phaung Daw Oo, il luogo più tranquillo del lago, con le sue rappresentazioni del Buddha finemente decorate in oro. Scoprirete poi i mestieri e le produzioni artigianali tradizionali visitando il villaggio di Inpawkhone, dove vengono realizzati i famosi sigari birmani e pregiati tessuti di seta. Al tramonto, ritorno all’hotel.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul lago Inle.

 

GIORNO 3         LAGO INLE – INDEIN

Dopo colazione potrete visitare i mercati attorno al lago Inle (il mercato non si tiene i giorni di luna piena e di luna nuova): si tratta di mercati itineranti – che seguono una rotazione di 5 giorni – dove le varie etnie Shan, Kayah, Pa-O, che popolano le colline circostanti si recano per vendere ed acquistare i prodotti locali.

Giro in barca circa di circa un’ora attraverso un piccolo canale fino al villaggio di Indein, situato sulla riva occidentale del Lago Inle. Una piacevole passeggiata attraverso il villaggio prima di iniziare la salita fino alla cima della collina: un complesso di centinaia di stupa ricoperti di muschio vi accoglierà in uno dei luoghi più suggestivi del lago.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul lago Inle.

 

GIORNO 4         LAGO INLE-PINDAYA – KALAW (90KM /3hrs)

Trasferimento per Pindaya, una tranquilla cittadina sulle rive del lago Botoloke.  Non si possono non visitare le celebri grotte di Pindaya, un sito unico dove si trovano migliaia di raffigurazioni di Buddha.

Il prossimo step è una passeggiata nel villaggio per passare del tempo con una famiglia locale che vi racconterà delle piantagioni di tè e di come si coltivi. Pindaya è famosa per avere il miglior tè, la migliore insalata di foglie di tè ed i migliori prodotti a base di soia di tutto il Myanmar. Avrete la possibilità di assaggiare del tè fresco infuso al momento, di osservare l’essiccazione dei cracker di soia, fare una passeggiata tra le piantagioni di tè e provare voi stessi a raccoglierne le foglie. Ritorno alla casa per assistere ad una dimostrazione sulla preparazione del tè che avete appena raccolto.

Nota: durante la stagione delle piogge i locali non possono fare essiccare le foglie di tè, i clienti non avranno quindi la possibilità di assistere all’intero processo di produzione. Mentre, durante la stagione della siccità non sarà possibile visitare l’intera piantagione di tè a causa del clima troppo afoso.

Si prosegue il viaggio alla volta di Kalaw, una piccola cittadina di montagna a 1300 metri di altitudine che in passato è stata presidio governativo britannico, scelta dagli Inglesi proprio per il clima sempre gradevole: la pace di questo posto, lo charme dell’antica atmosfera coloniale e la genuinità della popolazione, rendono Kalaw una tappa davvero speciale.

 

Pasti inclusi: Pranzo libero. Cena in ristorante locale.

Sistemazione: Pernottamento a Kalaw.

 

GIORNO 5         KALAW – MANDALAY (274 Km /circa 7h)

Il fischiettare degli uccelli al mattino vi sveglierà regalandovi l’opportunità di osservare le minoranze etniche delle montagne circostanti mentre si recano al mercato di Kalaw per vendere i prodotti di loro produzione.

Trasferimento per Mandalay. Durante il tragitto attraverso le colline dello stato Shan, lungo una strada sinuosa, fatevi sorprendere ed emozionare dall’aspetto più rurale e autentico della Birmania.

Benvenuti a Mandalay! La seconda città più grande del Myanmar e una delle antiche capitali reali, è spesso percepita e descritta nella letteratura come l’Asia nella sua parte più tradizionale e autentica, un luogo senza tempo e seducente. Eppure vi ritroverete in una città, situata sulle rive del fiume Irrawaddy, in piena espansione e vibrante: questa forte energia e le fiorenti attività commerciali, si fondono con il cuore culturale della Birmania, dove le tradizioni legate a religione, musica, danza e teatro sono ancora vivissime. Trasferimento in hotel e check-in.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 6         MANDALAY – AMARAPURA

Si inizia con la visita della pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente ricoperto da foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli. Poi visita delle botteghe d’artigianato di Mandalay, famose per l’elevata qualità dei prodotti: sculture di legno, arazzi Kalaga, foglie d’oro. E non dimenticate di visitare il mercato di Jade, con la sua moltitudine di pietre preziose.

Si prosegue alla volta della pagoda Kuthodaw, il più grande libro a cielo aperto al mondo: 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista. Visita dell’imponente monastero Shwenandaw (monastero d’oro), unica testimonianza rimasta del Palazzo Reale del XIX secolo e del monastero, celebre grazie alle sue sculture in legno.

 

Prossima tappa, Amarapura, penultima capitale reale del Myanmar: Amarapura significa “città dell’immortalità”, anche se il suo periodo come capitale fu relativamente breve. Inizierete la vostra visita dal monastero Mahagandayon, il luogo dove migliaia di giovani monaci vivono e rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi. Proseguirete poi a piedi o in autobus fino al leggendario Ponte U Bein, poco distante: il ponte fu costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo. Godetevi appieno l’ineguagliabile atmosfera creata dalle luci del tramonto, quando i raggi di sole colorano l’acqua e tutto il paesaggio circostante. Ritorno a Mandalay per la notte.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 7         MANDALAY-BAGAN (240 KM – 5hrs)

Al mattino esplorerete la tipica vita sul fiume attraverso una piacevole passeggiata lungo il maestoso Irrawaddy. Visiterete un mercato locale dove si vendono tutti i tipi di frutta e verdura esotica: ci sono pochi turisti che visitano questo luogo ed è quindi un’opportunità per raccogliere alcune impressioni uniche, al di fuori dai sentieri più battuti. Durante il tragitto di circa 5 ore (304 km) avrete modo di ammirare il caratteristico e affascinante paesaggio, prima di raggiungere Bagan nel tardo pomeriggio.

Benvenuti a Bagan! Conosciuta come uno dei luoghi architettonici più belli dell’Asia, questa maestosa città che ha quasi le stesse dimensioni di Manhattan, con i suoi oltre 4.000 templi in mattoni rossi rappresenta una delle tappe imperdibili durante un viaggio in Birmania. Una assoluta delizia per gli occhi. Check in in hotel. Tempo libero a disposizione.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 8         BAGAN

 

OPZIONE: VOLO IN MONGOLFIERA – richiedi supplemento

La mattinata inizierà con un giro in mongolfiera (40‘-50‘ ca) per sorvolare la distesa di Bagan. Potrete osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana. Bagan è l’unico posto sulla Terra dove potrete trovare questo tipo di spettacolo e provare queste emozioni…

N.B. Disponibile solo da ottobre / novembre a marzo. In caso di cancellazione all’ultimo minuto a causa del maltempo l’intero pagamento verrà rimborsato.

 

Dopo la colazione, visita al dinamico mercato di Nyaung Oo, dove gli abitanti si ritrovano per vendere prodotti freschi e prodotti della vita quotidiana. Si comincia poi con il tour della parte più antica di Bagan, la più vasta area archeologica di tutto il Myanmar. Si visita la famosa Pagoda Shwezigon, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo.

Si prosegue poi con il tempio di Ananda, considerato il gioiello di Bagan: costruito in stile ‘mon‘, Ananda ospita quattro distinte statue di Buddha che sembra cambino espressione a seconda dell’angolazione da cui le si osserva.

Avrete anche la possibilità di visitare il Tempio di Gu Byaukgyi, riccamente affrescato, il Tempio di Manuha, costruito nel 1059 ed il tempio di Nan Paya, uno dei più vecchi della regione e celebrato per le meravigliose statue di Budda.

La prossima sosta sarà una buona occasione per conoscere bene la cultura locale: visiterete due botteghe che realizzano i prodotti per cui Bagan è celebre, ossia lacche e artigianato in legno, ammirando con sorpresa come i mastri artigiani utilizzano le tecniche tradizionali da generazioni per dar vita a oggetti bellissimi.

Il tramonto sarà il momento per rilassarvi e godervi la l’essenza di questa città: dal fiume Irrawaddy, ammirando le luci e i colori della giornata che volge al termine attraversando alcuni piccoli villaggi e sullo sfondo gli onnipresenti templi della piana di Bagan.

Sbarco e ritorno in hotel.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 9         BAGAN – YANGON

In mattinata trasferimento in aeroporto per il volo per Yangon.

All’arrivo visita della pagoda di Kyaukhtatgyi per vedere una statua di Buddha di ben 72 metri di lunghezza, circa le dimensioni di una balena blu. Una breve sosta al Lago Reale: situato nel parco di Kandawgyi, è un luogo molto apprezzato dagli abitanti della città specialmente alle prime luci dell’alba e al tramonto. Dalla riva del lago, inoltre, si può ammirare il Palazzo di Karaweik, replica dell’antico galeone reale.

Sistemazione in albergo (le camere sono disponibili dalle 14). Tempo libero a disposizione.

Nessun viaggio in Myanmar può essere considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon, il più grande sito religioso del Paese nonché simbolo del Myanmar.

Pronti per un’esperienza incredibile? Inizierete il vostro tour utilizzando le scale situate a Est del tempio, ai suoi piedi si trovano molti negozi dove sono venduti diversi articoli religiosi. Qui troverete dei vestiti, delle ciotole utilizzate dai monaci per fare l’elemosina, dell’incenso e molti altri oggetti unici legati alla religione buddista. Mentre camminerete fra i negozi, la vostra guida vi spiegherà come questi diversi oggetti sono usati nel culto buddista. La Pagoda Shwedagon è considerata il più importante sito religioso in Myanmar, e anche fra i turisti cha l’hanno visitata nessuno l’ha potuto mai dimenticare.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 10       YANGON-KYAIKHTIYO-GOLDEN ROCK (190 KM-5 ORE)

In mattinata partenza per il campo base di Kinpun (circa 5 ore), vicino alla Roccia d’oro, uno dei luoghi religiosi più famosi del Myanmar. Rinomato per la sua posizione instabile, la Roccia d’oro è un enorme masso interamente ricoperto di foglie d’oro che da 2500 anni si mantiene inspiegabilmente in bilico su di un dirupo. Arrivati ai piedi della montagna a Kin Pun, cambierete mezzo di trasporto: a bordo di un camion scoperto locale preparatevi per una movimentata salita fino alla cima della montagna. Dopo circa 40’-45’ si raggiungerà Kyaikhtiyo e proseguirete a piedi fino alla Roccia d’oro. Questo ultimo tratto può essere effettuato solo a piedi (percorso in salita di circa 500 metri). Una volta raggiunta la cima, sarete ripagati e accolti dalla vista straordinaria della Roccia d’oro, che si dice essere in equilibrio su di una ciocca dei capelli di Buddha ivi custodita. Fedeli buddisti e monaci provenienti da tutto il Sud-est asiatico vengono qui in pellegrinaggio, per pregare e meditare anche tutta la notte.

 

NOTA: Il viaggio dal campo di Kin Pun fino a Kyaikhtiyo, è fatto su mezzo locale solitamente sempre molto affollato e scomodo. Vedi ulteriori dettagli alla voce ‘DA SAPERE PRIMA DI VISITARE LA ‘GOLDEN ROCK’

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Kyaikhtiyo.

 

GIORNO 11       GOLDEN ROCK-BAGO-YANGON

La mattina avrete l’opportunità di visitare di nuovo la Roccia d’oro per godervi l’atmosfera carica di magia e venerazione, quando la roccia è immersa nel colore purpureo delle luci dell’alba. Avrete anche tempo per esplorare altri stupa e santuari disseminati sulla cima del monte Kyaikhtiyo.

Ritorno al campo base di Kin Pun su camion locale e rientro a Yangon (194 km – 5 ore).

Stop a Bago per una piccola pausa.

Dopo pranzo potrete visitare alcuni tra i simboli di Bago: la pagoda di Kyaikpun con i quattro Buddha, Shwe ThaLyaung Pagoda e la statua di 55 metri di lunghezza del Buddha, riconosciuta come una delle immagini più straordinarie di tutto il Paese. Si prosegue poi alla scoperta della pagoda di Shwemawdaw, con una guglia più alta di quella della pagoda Shwedagon. Sulla strada di ritorno a Yangon fate una breve sosta al parco della guerra degli Alleati vicino a Taukkyan, ultima dimora di oltre 27.000 soldati alleati.

Trasferimento all’aeroporto internazionale per il volo di ritorno*.

Pranzo in ristorante locale.

*Da considerare partenza internazionale la sera a partire dalle 6 PM. In caso contrario, è suggeritile una notte extra a Yangon.

 

DA SAPERE PRIMA DI VISITARE LA ‘GOLDEN ROCK’

 

Cosa portare:

  • Scarpe adatte a percorrere sentieri ripidi
  • Maglioncino, giacca leggera e/o una sciarpa: la sera le temperature sono piuttosto basse
  • Uno zaino: lasciate la valigia a Yangon e portate con voi solo uno zaino o una piccola borsa con il necessario per il pernottamento.
  • Nel caso I clienti si recassero direttamente dall’aeroporto di Yangon a Golden Rock, sarebbe consigliabile lasciare i bagagli all’interno dell’auto/bus privato al campo base di Kimpun.

 

Facchinaggio

Se decidete di portare comunque le vostre valigie, potete ingaggiare dei facchini in loco*. Il prezzo varia a seconda della posizione del vostro hotel.

(*spese a vostro carico)

  • Hotel Golden Rock (circa 6 minuti a piedi dalla prima fermata del furgone – Yeataetaung)

é situato a circa  45 minuti a piedi dalla cima del Golden Rock.

Circa 7000-8000Ks per facchino / a tratta (da 2 a 4 valigie massimo, a seconda della dimensione)

  • Hotel Mountain Top Hotel & Kyaikhtoo Hotel (circa 5 minuti a piedi dalla seconda fermata del furgone) Tutti e due gli alberghi sono situati vicino al Golden Rock

Circa 3000-5000ks per facchino / a tratta (da 2 a 4 valigie massimo, a seconda della dimensione)

  • Il resto degli alberghi si trova ai piedi della montagna: quindi i bagagli verranno portati direttamente in hotel, senza bisogno del facchinaggio.

 

NOTE IMPORTANTI PER LA VISITA DI  GOLDEN ROCK

  • Nel caso i clienti si recassero direttamente da Heho a Golden Rock, l’arrivo è previsto dopo il tramonto. (in base all’orario del volo interno)
  • Per i clienti con soggiorno presso l’hotel Golden Rock, nel caso decidessero di risalire ancora alla pagoda la mattina successive, verrà richiesto un supplemento per il costo del furgone privato (in tal caso sarà necessario prenotare il furgone in anticipo). I clienti hanno anche la possibilità di ritornare a piedi in cima alla montagna senza dover versare alcun supplemento.

 

 

Highlights:

–           Sostenibilità – ‘GO GREEN’ riduciamo drasticamente l’utilizzo delle bottiglie di plastica: durante il tour dotiamo i mezzi di trasporto di refill stations di acqua e ogni viaggiatore di una bottiglia in alluminio

–           in qualità di Partner TRAVELIFE e CHILDSAFE Certificate DMC rispettiamo i Paesi e le popolazioni che ci ospitano a partire dai più piccoli e non sosteniamo esperienze che possano in alcun modo promuovere lo sfruttamento di animali

–           20 partenze da Gennaio a Dicembre in alta stagione

–           Guida in italiano

–           Tour completo del Myanmar con l’aggiunta di Pindaya, Kalaw e della mistica Golden Rock

–           Partenza speciale in occasione del Phaung Daw Oo Festival a Inle

–           A Pindaya per imparare tutto sul tè e sulla sua importanza per la comunità locale

–           A Kalaw nel cuore delle montagne dello stato Shan

–           Tramonto sulla piana di Bagan

–           A Yangon la meraviglia della Pagoda Shwedagon, simbolo del Myanmar, al tramonto

–           A Kyaikhtiyo per comprendere appieno la dimensione religiosa del Myanmar visitando la Golden Rock

–           Possibilità di scegliere tra sistemazioni 3* e 4*

–           Possibilità di prenotare fino a 45 giorni prima della data di partenza 

 

ARRIVO A YANGON PARTENZA DA YANGON
7-Jan-20 17-Jan-20
14-Jan-20 24-Jan-20
28-Jan-20 7-Feb-20
4-Feb-20 14-Feb-20
11-Feb-20 21-Feb-20
18-Feb-20 28-Feb-20
3-Mar-20 13-Mar-20
10-Mar-20 20-Mar-20
17-Mar-20 27-Mar-20
24-Mar-20 3-Apr-20
31-Mar-20 10-Apr-20
21-Apr-20 1-May-20
22-Oct-20

Phaung Daw Oo Festival

1-Nov-20
27-Oct-20 6-Nov-20
3-Nov-20 13-Nov-20
17-Nov-20 27-Nov-20
24-Nov-20 4-Dec-20
8-Dec-20 18-Dec-20
22-Dec-20 1-Jan-21
29-Dec-20 8-Jan-21

 

SIC 2020 BIRMANIA AUTENTICA 10D 9N “Go Green” (Estensione mare Ngapali)

(10 GIORNI / 9 NOTTI)

YANGON – LAGO INLE – PINDAYA – KALAW – MANDALAY – BAGAN – YANGON

 

GIORNO 1         ARRIVO A YANGON – BENVENUTI MYANMAR!

Arrivo individuale a Yangon secondo gli orari dei voli.

Mingalabar e benvenuti in Myanmar! L’ex capitale Yangon, conosciuta anche con il nome di Rangoon, è la città più grande del Myanmar e continua a essere il più importante centro commerciale del paese e punto d’arrivo della maggior parte dei suoi visitatori internazionali. Il passato coloniale e il patrimonio religioso fanno della città uno dei luoghi più affascinanti del sudest asiatico.

All’arrivo in aeroporto sarete accolti dalla vostra guida parlante italiano. Trasferimento con austista parlante inglese (senza guida) presso l’hotel per rilassarvi nella hall o per godere del tempo libero a disposizione in attesa dell’inizio delle visite.

Appuntamento con la guida alle ore 4/4.30PM in base all’hotel.

Inizierete con una passeggiata in Mahanbandola Street dove si trova la Chiesa Imanuel Battista costruita nel 1830, e continuerete camminando attraverso piccole stradine dove si trovano molti mercati e bancarelle. Avrete l’opportunità di vedere l’imponente sede della Corte Suprema, della Compagnia dei trasporti fluviali e dell’autorità portuale del Myanmar, per poi arrivare sulla celebre Strand Road. Qui potrete ammirare il suggestivo Strand Hotel, scoprire la Dogana e il maestoso Palazzo di Giustizia. Continuando verso nord, attraverso la verdissima Bank Street, arriverete in Sule Pagoda Road, nota per le numerose cartomanti che qui hanno la loro postazione preferita. Non dimenticate di fare una pausa per fotografare la Pagoda Sule, simbolo del centro della città costruito più di 2.000 anni fa. Approfittate dell’opportunità per dare un’occhiata al Mahabandoola Garden e al Monumento dell’Indipendenza e municipio ricostruito due volte.

Dopo il tramonto andrete alla scoperta di Chinatown, per ammirare il colorato tempio cinese Khen Hock Keong – dove le statue dei draghi sorvegliano gli ingressi fra dense nuvole d’incenso – e per curiosare tra le bancarelle nei pressi del tempio, dove troverete tanti tipi di frutta, verdura e altri prodotti locali in un brulicante mix di colori, suoni e odori.

Nota: Se il primo giorno i clienti arrivano in ritardo e non possono partecipare al programma del pomeriggio, possono recuperarlo il mattino dell’ultimo giorno.

 

Pasti inclusi: Cena di benvenuto in un ristorante locale.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 2         YANGON-HEHO-LAGO INLE

Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Yangon per il volo per Heho. Trasferimento da Heho al villaggio di Nyaung Shwe, ingresso al lago Inle (32 km – 1 ora di macchina): paesaggi bucolici faranno da sfondo al viaggio, allietato da una sosta per visitare una produzione locale di carta ed ombrelli Shan oltre alla visita al monastero di legno di Shweyanpyay – famoso per le sue incredibili sculture fatte dai monaci. Una volta arrivati sulle rive del lago, vi imbarcherete a bordo d’una lancia motorizzata privata per raggiungere il vostro hotel sul Lago Inle. Passerete fra vari villaggi lacustri Intha, con l’opportunità di vedere i loro incredibili giardini galleggianti (fatti con humus, erbe, giacinti d’acqua e terra, ancorati al fondo del lago grazie a pali di bambù) ed ammirare lo stile unico dei pescatori locali, famosi per riuscire a remare con una sola gamba.

Più tardi visiterete il Monastero di Nga Hpe Chaung e la collezione di antiche rappresentazioni Shan di Buddha custodite all’interno. In passato questo tempio era noto per i suoi “gatti che saltano”: oggi ci sono solo alcuni gatti randagi e non saltano più, ma le reliquie del Buddha fanno sì che la visita ne valga assolutamente la pena. Il tour continuerà con la Pagoda Phaung Daw Oo, il luogo più tranquillo del lago, con le sue rappresentazioni del Buddha finemente decorate in oro. Scoprirete poi i mestieri e le produzioni artigianali tradizionali visitando il villaggio di Inpawkhone, dove vengono realizzati i famosi sigari birmani e pregiati tessuti di seta. Al tramonto, ritorno all’hotel.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul lago Inle.

 

GIORNO 3         LAGO INLE – INDEIN

Dopo colazione potrete visitare i mercati attorno al lago Inle (il mercato non si tiene i giorni di luna piena e di luna nuova): si tratta di mercati itineranti – che seguono una rotazione di 5 giorni – dove le varie etnie Shan, Kayah, Pa-O, che popolano le colline circostanti si recano per vendere ed acquistare i prodotti locali.

Giro in barca circa di circa un’ora attraverso un piccolo canale fino al villaggio di Indein, situato sulla riva occidentale del Lago Inle. Una piacevole passeggiata attraverso il villaggio prima di iniziare la salita fino alla cima della collina: un complesso di centinaia di stupa ricoperti di muschio vi accoglierà in uno dei luoghi più suggestivi del lago.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento sul lago Inle.

 

GIORNO 4         LAGO INLE-PINDAYA – KALAW (90KM /3hrs)

Trasferimento per Pindaya, una tranquilla cittadina sulle rive del lago Botoloke.  Non si possono non visitare le celebri grotte di Pindaya, un sito unico dove si trovano migliaia di raffigurazioni di Buddha.

Il prossimo step è una passeggiata nel villaggio per passare del tempo con una famiglia locale che vi racconterà delle piantagioni di tè e di come si coltivi. Pindaya è famosa per avere il miglior tè, la migliore insalata di foglie di tè ed i migliori prodotti a base di soia di tutto il Myanmar. Avrete la possibilità di assaggiare del tè fresco infuso al momento, di osservare l’essiccazione dei cracker di soia, fare una passeggiata tra le piantagioni di tè e provare voi stessi a raccoglierne le foglie. Ritorno alla casa per assistere ad una dimostrazione sulla preparazione del tè che avete appena raccolto.

Nota: durante la stagione delle piogge i locali non possono fare essiccare le foglie di tè, i clienti non avranno quindi la possibilità di assistere all’intero processo di produzione. Mentre, durante la stagione della siccità non sarà possibile visitare l’intera piantagione di tè a causa del clima troppo afoso.

Si prosegue il viaggio alla volta di Kalaw, una piccola cittadina di montagna a 1300 metri di altitudine che in passato è stata presidio governativo britannico, scelta dagli Inglesi proprio per il clima sempre gradevole: la pace di questo posto, lo charme dell’antica atmosfera coloniale e la genuinità della popolazione, rendono Kalaw una tappa davvero speciale.

 

Pasti inclusi: Pranzo libero. Cena in ristorante locale.

Sistemazione: Pernottamento a Kalaw.

 

GIORNO 5         KALAW – MANDALAY (274 Km /circa 7h)

Il fischiettare degli uccelli al mattino vi sveglierà regalandovi l’opportunità di osservare le minoranze etniche delle montagne circostanti mentre si recano al mercato di Kalaw per vendere i prodotti di loro produzione.

Trasferimento per Mandalay. Durante il tragitto attraverso le colline dello stato Shan, lungo una strada sinuosa, fatevi sorprendere ed emozionare dall’aspetto più rurale e autentico della Birmania.

Benvenuti a Mandalay! La seconda città più grande del Myanmar e una delle antiche capitali reali, è spesso percepita e descritta nella letteratura come l’Asia nella sua parte più tradizionale e autentica, un luogo senza tempo e seducente. Eppure vi ritroverete in una città, situata sulle rive del fiume Irrawaddy, in piena espansione e vibrante: questa forte energia e le fiorenti attività commerciali, si fondono con il cuore culturale della Birmania, dove le tradizioni legate a religione, musica, danza e teatro sono ancora vivissime. Trasferimento in hotel e check-in.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 6         MANDALAY – AMARAPURA

Si inizia con la visita della pagoda Mahamuni, con il suo veneratissimo Buddha interamente ricoperto da foglie d’oro depositate dai devoti nel corso dei secoli. Poi visita delle botteghe d’artigianato di Mandalay, famose per l’elevata qualità dei prodotti: sculture di legno, arazzi Kalaga, foglie d’oro. E non dimenticate di visitare il mercato di Jade, con la sua moltitudine di pietre preziose.

Si prosegue alla volta della pagoda Kuthodaw, il più grande libro a cielo aperto al mondo: 729 lastre dove sono trascritti tutti gli insegnamenti della religione buddista. Visita dell’imponente monastero Shwenandaw (monastero d’oro), unica testimonianza rimasta del Palazzo Reale del XIX secolo e del monastero, celebre grazie alle sue sculture in legno.

 

Prossima tappa, Amarapura, penultima capitale reale del Myanmar: Amarapura significa “città dell’immortalità”, anche se il suo periodo come capitale fu relativamente breve. Inizierete la vostra visita dal monastero Mahagandayon, il luogo dove migliaia di giovani monaci vivono e rinomatissimo centro di studi monastici e religiosi. Proseguirete poi a piedi o in autobus fino al leggendario Ponte U Bein, poco distante: il ponte fu costruito nel 1782, quando Amarapura era al centro degli interessi del Regno. Si estende su 1,2 km sul lago Taungthaman ed è il più grande ponte in teak del mondo. Godetevi appieno l’ineguagliabile atmosfera creata dalle luci del tramonto, quando i raggi di sole colorano l’acqua e tutto il paesaggio circostante. Ritorno a Mandalay per la notte.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Mandalay.

 

GIORNO 7         MANDALAY-BAGAN (240 KM – 5hrs)

Al mattino esplorerete la tipica vita sul fiume attraverso una piacevole passeggiata lungo il maestoso Irrawaddy. Visiterete un mercato locale dove si vendono tutti i tipi di frutta e verdura esotica: ci sono pochi turisti che visitano questo luogo ed è quindi un’opportunità per raccogliere alcune impressioni uniche, al di fuori dai sentieri più battuti. Durante il tragitto di circa 5 ore (304 km) avrete modo di ammirare il caratteristico e affascinante paesaggio, prima di raggiungere Bagan nel tardo pomeriggio.

Benvenuti a Bagan! Conosciuta come uno dei luoghi architettonici più belli dell’Asia, questa maestosa città che ha quasi le stesse dimensioni di Manhattan, con i suoi oltre 4.000 templi in mattoni rossi rappresenta una delle tappe imperdibili durante un viaggio in Birmania. Una assoluta delizia per gli occhi. Check in in hotel. Tempo libero a disposizione.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 8         BAGAN

 

OPZIONE: VOLO IN MONGOLFIERA – richiedi supplemento

La mattinata inizierà con un giro in mongolfiera (40‘-50‘ ca) per sorvolare la distesa di Bagan. Potrete osservare il sole sorgere dal fiume Irrawaddy e gli stupa dispiegarsi a perdita d’occhio attraverso l’immensa piana. Bagan è l’unico posto sulla Terra dove potrete trovare questo tipo di spettacolo e provare queste emozioni…

N.B. Disponibile solo da ottobre / novembre a marzo. In caso di cancellazione all’ultimo minuto a causa del maltempo l’intero pagamento verrà rimborsato.

 

Dopo la colazione, visita al dinamico mercato di Nyaung Oo, dove gli abitanti si ritrovano per vendere prodotti freschi e prodotti della vita quotidiana. Si comincia poi con il tour della parte più antica di Bagan, la più vasta area archeologica di tutto il Myanmar. Si visita la famosa Pagoda Shwezigon, costruita dal re Anawrahta nei primi anni dell’XI secolo.

Si prosegue poi con il tempio di Ananda, considerato il gioiello di Bagan: costruito in stile ‘mon‘, Ananda ospita quattro distinte statue di Buddha che sembra cambino espressione a seconda dell’angolazione da cui le si osserva.

Avrete anche la possibilità di visitare il Tempio di Gu Byaukgyi, riccamente affrescato, il Tempio di Manuha, costruito nel 1059 ed il tempio di Nan Paya, uno dei più vecchi della regione e celebrato per le meravigliose statue di Budda.

La prossima sosta sarà una buona occasione per conoscere bene la cultura locale: visiterete due botteghe che realizzano i prodotti per cui Bagan è celebre, ossia lacche e artigianato in legno, ammirando con sorpresa come i mastri artigiani utilizzano le tecniche tradizionali da generazioni per dar vita a oggetti bellissimi.

Il tramonto sarà il momento per rilassarvi e godervi la l’essenza di questa città: dal fiume Irrawaddy, ammirando le luci e i colori della giornata che volge al termine attraversando alcuni piccoli villaggi e sullo sfondo gli onnipresenti templi della piana di Bagan.

Sbarco e ritorno in hotel.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 9         BAGAN – YANGON

In mattinata trasferimento in aeroporto per il volo per Yangon.

All’arrivo visita della pagoda di Kyaukhtatgyi per vedere una statua di Buddha di ben 72 metri di lunghezza, circa le dimensioni di una balena blu. Una breve sosta al Lago Reale: situato nel parco di Kandawgyi, è un luogo molto apprezzato dagli abitanti della città specialmente alle prime luci dell’alba e al tramonto. Dalla riva del lago, inoltre, si può ammirare il Palazzo di Karaweik, replica dell’antico galeone reale.

Sistemazione in albergo (le camere sono disponibili dalle 14). Tempo libero a disposizione.

Nessun viaggio in Myanmar può essere considerato completo senza la visita della leggendaria Pagoda Shwedagon, il più grande sito religioso del Paese nonché simbolo del Myanmar.

Pronti per un’esperienza incredibile? Inizierete il vostro tour utilizzando le scale situate a Est del tempio, ai suoi piedi si trovano molti negozi dove sono venduti diversi articoli religiosi. Qui troverete dei vestiti, delle ciotole utilizzate dai monaci per fare l’elemosina, dell’incenso e molti altri oggetti unici legati alla religione buddista. Mentre camminerete fra i negozi, la vostra guida vi spiegherà come questi diversi oggetti sono usati nel culto buddista. La Pagoda Shwedagon è considerata il più importante sito religioso in Myanmar, e anche fra i turisti cha l’hanno visitata nessuno l’ha potuto mai dimenticare.

 

Pasti inclusi: Pranzo in ristorante locale. Cena libera.

Sistemazione: Pernottamento a Yangon.

 

GIORNO 10       YANGON-BANGKOK-SIEM REAP

GIORNO 10       PARTENZA DA YANGON

Purtroppo è arrivato il momento di dire addio a uno dei paesi più impressionanti al mondo.

A seconda degli orari dei voli, avrete la possibilità di curiosare tra le stradine del mercato di Bogyoke, meglio conosciuto come ‘mercato di Scott’, passeggiare tra le bancarelle di prodotti artigianali e fare gli ultimi acquisti prima della partenza.

N.B. Il mercato è chiuso il Lunedì e nei giorni festivi.

Trasferimento all’aeroporto internazionale per il volo di ritorno.

 

Opzioni disponibili prima del trasferimento in aeroporto:

 

OPZIONE 1: TRATTAMENTO SPA 1H (SENZA GUIDA)

Full body massage presso un centro SPA a Yangon.

 

OPZIONE 2: HD visite di Yangon

Scoprite le affascinanti reliquie religiose di Buddha trasportate qui migliaia di anni fa dai soldati Indiani, tesoro principale della Pagoda Botathaung. Visitate il Museo Nazionale ricco di esposizioni sulla storia, l’arte e la cultura birmana: potrete ammirare il celebre trono in oro a forma di leone appartenente all’antico palazzo reale di Mandalay.

 

(Il Museo Nazionale é chiuso il Lunedi e durante i giorni festivi. Gli orari di apertura sono: 9-16)

 

Nota: non possiamo assicurare preventivamente disponibilità di una guida in italiano per le visite. La disponibilità è quindi soggetta a riconferma.

 

Highlights:

–           Sostenibilità – ‘GO GREEN’ riduciamo drasticamente l’utilizzo delle bottiglie di plastica: durante il tour dotiamo i mezzi di trasporto di refill stations di acqua e ogni viaggiatore di una bottiglia in alluminio

–           in qualità di Partner TRAVELIFE e CHILDSAFE Certificate DMC rispettiamo i Paesi e le popolazioni che ci ospitano a partire dai più piccoli e non sosteniamo esperienze che possano in alcun modo promuovere lo sfruttamento di animali

–           27 partenze da Gennaio a Dicembre

–           Guide in italiano

–           Tour completo del Myanmar con l’aggiunta di Pindaya, Kalaw

–           Partenza speciale in occasione del Phaung Daw Oo Festival a Inle

–           A Pindaya per imparare tutto sul tè e sulla sua importanza per la comunità locale

–           A Kalaw nel cuore delle montagne dello stato Shan

–           Tramonto sulla piana di Bagan

–           A Yangon la meraviglia della Pagoda Shwedagon, simbolo del Myanmar, al tramonto

–           Possibilità di scegliere tra sistemazioni 3* e 4* in Myanmar

–           Possibilità di prenotare fino a 45 giorni prima della data di partenza 

 

ARRIVO A YANGON PARTENZA DA YANGON
7-Jan-20 16-Jan-20
14-Jan-20 23-Jan-20
28-Jan-20 6-Feb-20
4-Feb-20 13-Feb-20
11-Feb-20 20-Feb-20
18-Feb-20 27-Feb-20
3-Mar-20 12-Mar-20
10-Mar-20 19-Mar-20
17-Mar-20 26-Mar-20
24-Mar-20 2-Apr-20
31-Mar-20 9-Apr-20
21-Apr-20 30-Apr-20
12-May-20 21-May-20
16-Jun-20 25-Jun-20
7-Jul-20 16-Jul-20
21-Jul-20 30-Jul-20
11-Aug-20 20-Aug-20
18-Aug-20 27-Aug-20
15-Sep-20 24-Sep-20
22-Oct-20

Phaung Daw Oo Festival

31-Oct-20
27-Oct-20 5-Nov-20
3-Nov-20 12-Nov-20
17-Nov-20 26-Nov-20
24-Nov-20 3-Dec-20
8-Dec-20 17-Dec-20
22-Dec-20 31-Dec-20
29-Dec-20 7-Jan-21

 

 

—————————————————————————————————————————————————————————————————————————-

POSSIBILITÀ‘ DI AGGIUNGERE

ESTENSIONE MARE A NGAPALI

 

GIORNO 10       YANGON-THANDWE-NGAPALI (SENZA GUIDA)

Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Yangon (senza guida) e volo per Thandwe per il soggiorno mare a Ngapali.

Dopo il check-in, potrete rilassarvi sulla spiaggia o riposarvi in camera.

Pasti liberi. Pernottamento a Ngapali.

 

            NGAPALI (SENZA GUIDA)

Nei prossimi giorni avrete solo l’imbarazzo della scelta tra le vostre attività preferite: rilassarvi su una spiaggia di sabbia bianca, immergervi nell’acqua cristallina, visitare le numerose isole che costellano la costa, raggiungere la cittadina più vicina e passeggiare lungo le stradine, mentre osservate i pescatori che rientrano tranquillamente dopo una giornata in mare.

Nota: Queste attività non sono comprese, per qualsiasi prenotazione, sarà richiesto un supplemento

Pasti liberi. Pernottamento a Ngapali.

 

            NGAPALI –THANDWE–YANGON – PARTENZA DA YANGON

Trasferimento all’aeroporto di Thandwe per il volo per Yangon.

Purtroppo è arrivato il momento di dire addio a uno dei paesi più impressionanti al mondo.

A seconda degli orari dei voli, avrete la possibilità di curiosare tra le stradine del mercato di Bogyoke, meglio conosciuto come ‘mercato di Scott’, passeggiare tra le bancarelle di prodotti artigianali e fare gli ultimi acquisti prima della partenza.

N.B. Il mercato non si tiene il lunedì e nei giorni festivi.

Trasferimento all’aeroporto internazionale per il volo di ritorno.

12 D CROCIERA NELLE ZONE REMOTE DELL’IRRAWADDY

12 GIORNI /11 NOTTI

Crociera emozionante nelle zone remote dell’Irrawaddy

– Crociera 7 notti sul fiume Irrawaddy

(Tagaung – Shwegu e le gole del grande fiume Irawaddy, Katha) – Bagan – Inle

 

GIORNO 1 – YANGON, LA CAPITALE COLONIALE

Yangon venne fondata nel 1755 ed è una delle più affascinati città asiatiche. Originariamente la città era un villaggio fondato dai Mon e distrutto durante la seconda guerra anglo-birmana. Yangon è risorta in questo secolo.

Il centro di Yangon si snoda attorno al quartiere della Pagoda di Sule, in un grandioso stile coloniale: grandi viali da est a ovest e strade numerate che li intersecano. Il fiume Irrawady scorre parallelo ai boulevard ed è un po’ il baricentro della città. La città ha 6 milioni di abitanti di etnie diverse che convivono pacificamente: indiani, birmani, cinesi principalmente, ed è un affascinante misto di costruzioni di diversi stili: inglese del periodo vittoriano, cinese, birmano, indiano.

 

Arrivo all’aeroporto internazionale di Yangon. Trasferimento in hotel. Nel pomeriggio le visite cominciano con il grande Buddha reclinato (Chaukhtatgy), lungo 70 metri, custodito in un grande capannone a forma di pagoda, e poco distante dall’imponente pagoda Shwedagon, il simbolo del paese, interamente ricoperta d’oro, che si visiterà al momento più bello, durante il tramonto. Quando, nel 486 a.c., Buddha morì, le sue reliquie furono suddivise in otto parti, per custodire le quali furono costruiti otto grandi stupa. Buona parte della sua importanza è dovuta anche all’enorme cono dorato di quasi 100 m. d’altezza, coperto da 2 tonnellate d’oro, che si erge su un colle di 60 m. visibile da tutta la città, e dall’ombrello alla sommità ricoperto da migliaia di pietre preziose. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

 

GIORNO 2 – MANDALAY

Di primo mattino trasferimento in aeroporto e volo per Mandalay. Arrivo e trasferimento al molo di Mandalay. Ci si imbarca verso le 11.00 e poi si salpa per risalire il fiume Irrawaddy. Navigheremo per il resto della giornata.

 

GIORNO 3- KYAUKMYAUNG (NGWE NYEIN POTTERY VILLAGE)

Dopo colazione si arriva al villaggio di KyaukMyaung famoso per la fabbricazione di ceramiche. Qui potremo ammirare la realizzazione del famoso vaso da 50 galloni (200 litri). Al termine delle visite, dopo una passeggiata nel villaggio, si riparte proseguendo la navigazione per il resto della giornata. Ormeggio durante la notte a metà del fiume. Pensione completa a bordo

 

GIORNO 4- TAGAUNG

Giornata di navigazione. Nel corso della giornata scenderemo dalla nave per l’esplorazione a piedi dell’antica città di Tagaung con il santuario di Bo Bogyi, un famoso spirito nat, l’area archeologica e le fortificazioni. Una volta rientrati sulla nave, continueremo la navigazione fino a fermarci per la notte ancorati a una sponda, nel silenzio del fiume. Pensione completa a bordo

 

GIORNO 5- SHWEGU gola spettacolare tra i monti

Proseguiamo la nostra navigazione a monte per vedere lo spettacolare “Second defile”, la più grande gola dell’Irrawaddy con le sue magnifiche scogliereche arrivano fino allo stretto canale. Nel pomeriggio navigheremo verso Katha. (Nota importante: in caso di acqua bassa, l’escursione sarà effettuata in motoscafo locale). Pensione completa a bordo

 

GIORNO 6 – KATHA – “giorni birmani” (il grande scrittore Orwell, abitò qui)

Oggi visiteremo Katha: una città nella regione di Sagaing, Myanmar, sul lato ovest del fiume Irrawaddy su una scogliera con un’altezza media di 124 m. La maggior parte della città è più di 10 m sopra il fiume.

In questa incantevole località coloniale è ambientato il libro di George Orwell “Giorni Birmani” ed è anche il luogo dove nel 1942 centinaia di navi della flotta dellIrrawaddy vennero affondate prima che i giapponesi potessero prenderle. Si potranno percorrere le vecchie strade con il Trishaw e visitare il mercato e un campo per la protezione degli Elefanti che si trova nella foresta di latifoglie circostante. Si puo passeggiare sul lungofiume tra le vecchie case, vedere lantoca ferrovia, la gente del posto non è abituata ai turisti e ci guarderanno incuriositi. Al termine delle visite ritorneremo sulla nave per proseguire la crociera. Pensione completa a bordo

 

GIORNO 7 – MINGUN

Giornata intera di navigazione verso valle con una pausa per una passeggiata in un villaggio sulle rive.

Nel pomeriggio arriveremo a Mingun, dove si visiterà la pagoda incompiuta di Re Bodawpaya. Durante la sua costruzione, un astrologo del re sostenne che il re sarebbe moto al completamento del tempio, pertanto il lavoro fu immediatamente interrotto. Se fosse stato completato, sarebbe stato il più grande del mondo. Le crepe che si vedono sono le conseguenze del terremoto che scosse la zona il 23 marzo 1839. Si prosegue poi verso la Mingun Bell, la campana più pesante del mondo fino al 2000, anno in cui la Bell of Good Luck è stata inaugurata a Henan, in Cina. Dopo aver ammirato la campana e provato a suonarla, ci sarà tempo per fare alcuni acquisti nel mercato locale, noto per le sue gallerie improvvisate che espongono opera d’arte di artisti locali e internazionali, la più grande campana funzionante del mondo. Un piccolo spettacolo verrà proposto sul ponte dalla scuola di arte di Mandalay (se disponibili)

Pensione completa a bordo.

 

GIORNO 8 – MANDALAY – AMARAPURA

Piacevole tour a Mandalay. Qui si visita la Pagoda di Kuthodaw, che contiene il libro più grande del mondo, e il monastero di Shwe Nan Daw Kyaung, l’unico monastero originale rimasto dell’epoca del re. Si prosegue poi per un laboratorio che produce foglie d’oro che vengono comunemente usate per impreziosire le immagini del Buddha nei templi di tutto il Myanmar. Nella Pagoda Mahamuni si potrà osservare come vengono usate le foglie d’oro.

Dopo pranzo, trasferimento in pullman a Amarapura, la penultima capital birmana per visitare un laboratorio di lavorazione della seta e il famoso ponte U-Bein, ritenuto il più lungo e antico ponte in tek del mondo. Qui potremo approfittare di un giro sul lago con i sampan locali mentre ammiriamo il tramonto sul ponte. Pensione completa a bordo

 

GIORNO 9 – MANDALAY (SBARCO) – BAGAN overland

Dopo colazione sbarco al molo di Gawein. Proseguimento con mezzo privato per Bagan (circa 4 ore) Pranzo in ristorante e nel pomeriggio visita di Bagan: la località più affascinante della Birmania, una delle meraviglie del mondo, e definita patrimonio culturale mondiale dall’Unesco. La splendida Shwezigon pagoda, il cui stupa è diventato il prototipo per tutte le altre pagode in Birmania, il tempio in stile indiano Gubyaukgyi, costruito nel 1113, adorno internamente di affreschi raffiguranti la storia di Buddha. Un altro dei templi più suggestivi che si visiterà è Ananda risalente al 1100. Costruito con bianche guglie a voler simboleggiare le cime innevate delle montagne Himalayane, ospita all’interno 4 statue di Buddha in piedi, alte 9 metri. E’ un magnifico esempio dell’arte Mon, e presenta la struttura a croce greca. Si visiterà anche il particolare tempio Manuha. Non potremo certo mancare uno spettacolare tramonto sulla piana delle pagode. Vedremo i templi tingersi delle varie sfumature del sole calante e, nel silenzio rotto solo dallo spirare del vento attraverso le antiche pietre, verremo portati in una dimensione magica. Ci trasferiremo poi in hotel per la cena e il pernottamento.

 

GIORNO 10– BAGAN

Questa stupefacente zona archeologica pianeggiante, che copre una superficie di 40 kmq. Lungo un’ansa dell’Ayeyarwady, è una delle più ricche dell’Asia. Capitale dell’impero birmano per oltre due secoli, fu fondata nel 1044 da re Anawrahta, artefice dell’unificazione politica e culturale del Paese. Fu però solo dopo la conquista del regno Mon nel 1057 che Bagan raggiunse l’apice del suo splendore. Anawrahta riportò da Thaton non solo le sacre scritture Theravada, ma anche il re deposto Manuha con tutta la sua corte di architetti, artisti e artigiani. Questo diede inizio a una spinta religiosa e creativa che portò alla costruzione di migliaia di templi i cui muri interni erano per la maggior parte decorati da splendidi affreschi. Nel 1287 giunsero le orde di Mongoli che dettero alle fiamme la città; gran parte degli edifici, in legno, andarono bruciati. Ciò che non fecero i mongoli lo fece il terremoto del 1975, e dell’antico splendore oggi restano solo gli edifici in pietra. I monumenti di Bagan si possono raggruppare in due categorie: templi e pagode. I primi sono strutture nelle quali i pellegrini entrano per meditare davanti ai simulacri del Buddha, mentre le seconde sono edifici sacri costruiti per custodire le reliquie del Buddha intorno ai quali i pellegrino girano pregando (in senso orario).

 

Dopo la prima colazione. Intera giornata di visita di Bagan la località più affascinante della Birmania: una delle meraviglie del mondo. Sosta presso il colorato mercato tipico Nyaung-oo, visita della zona archeologica e di altri spettacoli templi e pagode come il tempio di Thatbyinnyu. Il suo nome significa onnisciente, uno degli attributi del Buddha. Innalzato a metà del XII sec. Da Alaungsithu raggiunge i 60 m. d’altezza ed è uno degli edifici più alti della piana da dove, prima del 1994, si poteva godere di uno dei panorami più belli. Si dice che la piccola pagoda adiacente, la Tally, sia stata costruita mettendo da parte un mattone per ogni diecimila usati nella costruzione di Thatbyinnyu. Pranzo in ristorante e proseguimento delle visite che includeranno anche un laboratorio della lacca, prodotto artigianale magnifico tipico di Bagan. Cena in ristorante con spettacolo di marionette. Pernottamento a Bagan.

 

GIORNO 11 – BAGAN – HEHO – IL LAGO INLE

Trasferimento in aeroporto e volo per Heho, nello stato Shan, ai confini con la Thailandia, detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Arrivo e trasferimento con mezzo privato a Inle.

Il lago Inle è uno specchio d’acqua poco profondo, di una ventina di chilometri di lunghezza e una decina nel suo punto più largo. E’ limpido, e di particolare suggestione a causa di diversi fattori ambientali, la serenità della gente e la soavità dei panorami. In questo luogo eccezionale gli 80.000 abitanti dell’etnia degli Intha che vuol dire “Figli dell’Acqua”, vivono, lavorano, studiano, pregano: tutto sull’acqua!

Qui ci imbarcheremo su una motolancia per iniziare subito il Tour del lago Inle: il lago è molto bello

ed estremamente pittoresco, e prende il cuore con la magia dei suoi panorami! A bordo della motolancia incontreremo un mondo a se’ di una popolazione unica, quella degli Intha, che abita sulle acque del lago, e dal lago trae vita. Si vedono i pescatori che remano con la gamba e pescano con una speciale nassa conica, i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù. Pranzo in ristorante. Rientreremo in hotel nel pomeriggio per la cena e il pernottamento in hotel.

 

GIORNO 12–INLE – HEHO – YANGON

Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Heho e volo per Yangon. A Yangon, compatibilmente con il volo di rientro, potremo fare ancora alcune visite: una visita al centro con i suoi bei palazzi coloniali. Trasferimento in aeroporto per il volo internazionale e partenza.

 

 

9D GRAN TOUR DEL MYANMAR A BORDO

9 GIORNI /8 NOTTI

Yangon – Mandalay – Crociera 6 notti sul fiume Irrawaddy – Bagan – Inle

 

GIORNO 1 – YANGON, LA CAPITALE COLONIALE

Yangon venne fondata nel 1755 ed è una delle più affascinati città asiatiche. Originariamente la città era un villaggio fondato dai Mon e distrutto durante la seconda guerra anglo-birmana. Yangon è risorta in questo secolo.

Il centro di Yangon si snoda attorno al quartiere della Pagoda di Sule, in un grandioso stile coloniale: grandi viali da est a ovest e strade numerate che li intersecano. Il fiume Irrawady scorre parallelo ai boulevard ed è un po’ il baricentro della città. La città ha 6 milioni di abitanti di etnie diverse che convivono pacificamente: indiani, birmani, cinesi principalmente, ed è un affascinante misto di costruzioni di diversi stili: inglese del periodo vittoriano, cinese, birmano, indiano.

 

Arrivo all’aeroporto internazionale di Yangon. Trasferimento in hotel. Nel pomeriggio le visite cominciano con il grande Buddha reclinato (Chaukhtatgy), lungo 70 metri, custodito in un grande capannone a forma di pagoda, e poco distante dall’imponente pagoda Shwedagon, il simbolo del paese, interamente ricoperta d’oro, che si visiterà al momento più bello, durante il tramonto. Quando, nel 486 a.c., Buddha morì, le sue reliquie furono suddivise in otto parti, per custodire le quali furono costruiti otto grandi stupa. Buona parte della sua importanza è dovuta anche all’enorme cono dorato di quasi 100 m. d’altezza, coperto da 2 tonnellate d’oro, che si erge su un colle di 60 m. visibile da tutta la città, e dall’ombrello alla sommità ricoperto da migliaia di pietre preziose. Cena in ristorante e pernottamento in hotel.

 

GIORNO 2 – YANGON – MANDALAY – CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Al mattino: trasferimento in aeroporto e partenza per Mandalay con volo di linea aerea locale.

All’arrivo verremo trasferiti al molo dove ci potremo imbarcare (ore 11.30/12.00). Cocktail di benvenuto e pranzo a bordo. Dopo pranzo faremo un piacevole tour pomeridiano a Mandalay.

Qui si visita la Pagoda di Kuthodaw, che contiene il libro più grande del mondo, e il monastero di Shwe Nan Daw Kyaung, l’unico monastero originale rimasto dell’epoca del re.

Si prosegue poi per un laboratorio che produce foglie d’oro che vengono comunemente usate per impreziosire le immagini del Buddha nei templi di tutto il Myanmar. Nella Pagoda Mahamuni si potrà osservare come vengono usate le foglie d’oro. Si ritorna sulla nave dove potremo gustare la nostra cena.

 

GIORNO 3 – MINGUN – MANDALAY – AMARAPURA -CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Dopo colazione faremo un piacevole giro a piedi nella piccola città di Mingun. La prima tappa è lo stupa monumentale, incompleto di Re Bodawpaya. Durante la sua costruzione, un astrologo del re sostenne che il re sarebbe moto al completamento del tempio, pertanto il lavoro fu immediatamente interrotto. Se fosse stato completato, sarebbe stato il più grande del mondo. Le crepe che si vedono sono le conseguenze del terremoto che scosse la zona il 23 marzo 1839. Si prosegue poi verso la Mingun Bell, la campana più pesante del mondo fino al 2000, anno in cui la Bell of Good Luck è stata inaugurata a Henan, in Cina. Dopo aver ammirato la campana e provato a suonarla, ci sarà tempo per fare alcuni acquisti nel mercato locale, noto per le sue gallerie improvvisate che espongono opera d’arte di artisti locali. Pranzo e tempo di relax a bordo.

Rientriamo verso Mandalay e nel pomeriggio potremo fare un’escursione a Amarapura, la penultima capitale birmana per visitare un laboratorio di lavorazione della seta e il famoso ponte U-Bein, ritenuto il più lungo e antico ponte in tek del mondo. Qui potremo approfittare di un piacevole giro sul lago con i sampan locali mentre ammiriamo il tramonto sul ponte. Rientro per cena e pernottamento.

 

GIORNO 4 – SAGAING- AVA – CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Questa mattina sbarcheremo per fare visitare Sagaing, un importante sito religioso con innumerevoli pagode che punteggiano le colline circostanti. Qui ci sarà una sosta per vedere Soon U Ponya Shin Pagoda, sulla cima della collina di Sagaing, da dove si può ammirare un panorama mozzafiao dell’Irrawaddy e delle zone intorno. Si proseguirà poi per vedere come è organizzata la vita all’interno di un monastero.

Dopo aver visitato Sagaing, proseguiremo per la città di Ava, che percorreremo con un calesse e visiteremo il suggestivo monastero di tek Bagaya Kyaung di 200 anni, la torre di guardia di Nnmyin (27 mt di altezza e il complesso della pagoda di Yadana Hsemee. Pensione completa a bordo.

 

GIORNO 5 – YANDABO – HNAW KONE – CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

La nostra crociera ci porta a Yandabo, dove il 24 febbraio 1826 venne firmato il trattato di pace della prima Guerra anglo-birmana. Oggi è un pittoresco villaggio famoso per le sue ceramiche. Nel corso della piacevole passeggiata nel villaggio ci sarà la possibilità di fermarsi nelle varie case e laboratori familiari, ognuno con il suo stile e i suoi simboli, e assistere alla produzione e alla cottura delle ceramiche di Yandabo, famose in tutto il Myanmar.

Nel pomeriggio navigheremo fino al villaggio di Hnaw Kone dove potremo fare una piacevole passeggiata. Hnaw Kone è un tipico villaggio sul fiume, rurale con abitanti accoglienti e amichevoli e bambini adorabili. Durante la visita del villaggio, ci fermeremo a vedere laboratori di artigianato locale di tessitura di cesti di canna di bambù. Osserveremo gli abitanti del villaggio intenti a divider sapientemente il bambù e tessere abilmente ceste o pannelli più grandi per la costruzione di case. Al termine delle visite rientreremo sulla nave. (Pensione completa a bordo)

 

GIORNO 6 – BAGAN CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Questa mattina la nostra nave ci porta in uno dei posti più incredibili del Myanmar: Bagan.

Un tempo centro dell’impero pagano, Bagan oggi è una mecca turistica, artistica e archeologica. Il tour inizia con il massiccio Htilominlo, costruito dal re Htilominlo nel luogo dove venne scelto dai cinque figli del re Nadaungmya per diventare il principe ereditario di Pagan. Mentre dei murali che un tempo decoravano gran parte dell’interno di questo tempio sono sopravissuti solo quelli sul soffitto, Htilominlo vanta le più belle sculture in gesso che rimangono ancora intatte sui frontoni dell’arco. Successivamente saliremo sui tradizionali carri da buoi cerimoniali per un breve giro tra i templi di Bagan. Una visita a Bagan non sarebbe completa senza esplorare uno dei templi più famosi di Bagan: Ananda. Costruito nel 1105 DC durante il regno di Re Kyanzittha, è uno degli unici quattro templi sopravvissuti di questo periodo. Esploreremo il tempio a croce con i quattro Buddha in piedi rivolti a nord, sud, est e ovest.

Dopo pranzo è prevista la visita ad un laboratorio locale dove sono ancora utilizzati metodi tradizionali per la creazione di oggetti in lacca (noti come yun-de in birmano). Dopo una dimostrazione del lungo processo che richiede molta manodopera per realizzare ogni pezzo, ci sarà il tempo per chi vuole fare degli acquisti prima di proseguire con il tour. Un breve tratto ci posta al tempio Gubyaykgyi (Grande tempio delle grotte dipinte) dove si pensa che i dipinti dai colori vivaci risalgono al XII secolo, periodo di costruzione. Qui si potrà assistere anche ad una dimostrazione di pittura su sabbia di un artista locale. Accanto a questo tempio si trova il Myazedi: uno stupa dorato dove si trova un’iscrizione che consacra Gybyaukgyi in quattro lingue (Pyu, Mon, Birmano antico e Pali). Come ultima tappa del giorno si prosegue verso una collina da dove si potrà ammirare uno spettacolare tramonto su pagoda e stupa di Bagan prima di tornare sulla nave per la cena e il pernottamento.

 

GIORNO 7 – BAGAN CROCIERA SUL FIUME IRRAWADDY

Questa mattina ci trasferiamo in pullman al più grande mercato aperto di Bagan, dove si vendono prodotti freschi, carne, spezie, sculture in legno, “longyis”, thanaka e prodotti in rattan. Ci sarà l’opportunità di assistere alle negoziazioni e transazioni del mercato e, magari riuscire a vedere le donne locali che portano i loro acquisti in testa. Dopo un passeggiata attraverso il mercato, si prosegue verso la pagoda dorata Shwezigon. Questo importante sito religioso risale al regno di Re Anawrahta, fondatore dell’impero di Bagan. La costruzione di questo complesso si è protratta nel periodo di re Anawrahta e di suo figlio e successore re Kyanzittha.

Si dice che lo stupa d’oro al suo centro contenga una reliquia di ossa e denti del Buddha, un’immagine d’oro di Anawrahta e un Buddha di smeraldo cinese. Dopo aver esplorato questo grande complesso templare rientriamo sulla nave per pranzo. Il pomeriggio è libero e ognuno può organizzare il suo tempo a disposizione rilassandosi o organizzando autonomamente qualche uscita. Ritorno alla nave. Pensione completa (se ci sono problemi tecnici di navigabilità si dormirà in hotel a Bagan stanotte)

 

GIORNO 8 – BAGAN– HEHO – IL LAGO INLE

Dopo la colazione lasciamo la nave e proseguiamo per l’aeroporto. Volo per Heho, nello stato Shan, ai confini con la Thailandia, detto la “Svizzera birmana” per i bei paesaggi montani. Arrivo e trasferimento con mezzo privato a Inle.

Il lago Inle è uno specchio d’acqua poco profondo, di una ventina di chilometri di lunghezza e una decina nel suo punto più largo. E’ limpido, e di particolare suggestione a causa di diversi fattori ambientali, la serenità della gente e la soavità dei panorami. In questo luogo eccezionale gli 80.000 abitanti dell’etnia degli Intha che vuol dire “Figli dell’Acqua”, vivono, lavorano, studiano, pregano: tutto sull’acqua!

Qui ci imbarcheremo su una motolancia per iniziare subito il Tour del lago Inle: il lago è molto bello ed estremamente pittoresco, e prende il cuore con la magia dei suoi panorami! A bordo della motolancia incontreremo un mondo a se’ di una popolazione unica, quella degli Intha, che abita sulle acque del lago, e dal lago trae vita.

Si vedono i pescatori che remano con la gamba e pescano con una speciale nassa conica, i giardini galleggianti costruiti con fango e giacinti d’acqua e ancorati al fondo con pali di bambù. Pranzo in ristorante. Rientreremo in hotel nel pomeriggio per la cena e il pernottamento in hotel.

 

GIORNO 9–INLE – HEHO – YANGON

Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto di Heho e volo per Yangon. A Yangon, compatibilmente con il volo di rientro, potremo fare ancora alcune visite: una sosta al Bogjoke market, una visita al centro con i suoi bei palazzi coloniali. Trasferimento in aeroporto per il volo internazionale e partenza.

 

 

TOUR COMPLETO

La quota dei tour “completi” include: gli hotels indicati con prima colazione, guida locale parlante italiano durante tutto il tour (gg1, 8 e 9), durante la crociera le visite sono organizzate dalla nave e accompagnate da una guida parlante inglese, i pasti come indicati nel programma pensione completa, a bordo inclusivo di bevande, trasferimenti e visite con mezzi privati, ingressi ai luoghi indicati, motolancia per la visita del Lago Inle, voli aerei interni con linee aeree locali incluse tasse e facchinaggio di 1 valigia a testa negli aeroporti locali

La quota NON include: early check-in e late check-out negli hotels, bevande/acqua ai pasti tranne a bordo, mance, extra personali, assicurazione di qualsiasi tipo in loco, visto di ingresso e quanto non espressamente menzionato nella quota comprende.

 

La crociera può cominciare all’inverso, da Bagan verso Mandalay

Il viaggio può cominciare anche volando direttamente su Mandalay invece che a Yangon

il pernottamento e le visite di Yangon saranno quindi spostate al rientro da Inle, alla fine del tour

 

 

 

 

 

 

Giorni ITINEARAIO HOTEL

5 STELLE

HOTEL 4 STELLE VOLI MEZZI DI TRASPORTO PRANZO CENA
1 YANGON IN MELIA DELUXE o LOTTE SUPERIOR JASMINE PALACE

SUPERIOR

  AUTO   RISTORANTE
2 YANGON – MANDALAY CROCIERA PAUKAN CABINA PAUKAN CABINA RGN – MDL AUTO

CROCIERA

NAVE NAVE
3 CROCIERA DINTORNI MANDALAY PAUKAN CABINA PAUKAN CABINA   CROCIERA NAVE NAVE
4 CROCIERA DINTORNI MANDALAY PAUKAN CABINA PAUKAN CABINA   CROCIERA NAVE NAVE
5 CROCIERA DISCESA VERSO BAGAN YANDABO

VILLAGE

PAUKAN CABINA PAUKAN CABINA   CROCIERA NAVE NAVE
6 CROCIERA ARRIVO A BAGAN PAUKAN CABINA PAUKAN CABINA   CROCIERA NAVE NAVE
7 CROCIERA A BAGAN PAUKAN CABINA –

AUREUM PALACE DELEUXE

 

PAUKAN CABINA – AMTA GARDEN DELUXE   CROCIERA NAVE NAVE
8 CROCIERA out – BAGAN – HEHO –

INLE

  KAUNG DAING PALAFITTA o AMATA DELUXE BGN – HEH AUTO

MOTOLANCIA

RISTORANTE HOTEL
9 INLE – HEHO – YANGON out     HEH – RGN AUTO RISTORANTE