LOW BUDGET SAFARI Manyara, Serengeti e Ngorongoro 5 notti di gruppo in inglese

Dedicato a chi mette al primo posto la natura e gli animali e si adatta nelle sistemazioni alberghiere.

Partenza ogni mercoledì da Arusha città con guida parlante inglese

 1° Giorno Arusha / Parco Manyara
Incontro con la vostra guida entro le ore 12.30 ad Arusha città.
Si procede per il Parco Nazionale del Lago Manyara per l’avvistamento della fauna selvatica.
Il Parco del Lago Manyara è uno dei parchi con la più alta biodiversità della Tanzania. In una superficie di soli 330 kmq, di cui 230 occupati dal lago, vi si trovano cinque differenti ecosistemi.  Ospita oltre 380 tipi di uccelli ed un gran numero di specie animali tra cui elefanti, bufali, ippopotami, antilopi, zebre, giraffe, facoceri, leopardi, leoni, babbuini ecc.
Alloggio: Cena e pernottamento presso Migunga Tented Camp o similare.

2° Giorno – Parco del Serengeti:
Dopo colazione si parte per il parco simbolo della Tanzania: il Serengeti National Park, una delle aree più rappresentative dell’ecosistema della savana subsahariana e una delle maggiori attrazioni turistiche di tutta l’Africa orientale.
Avvistamento della fauna selvatica e pranzo al sacco. Arrivo nel pomeriggio, cena e pernottamento presso Ikoma Tented Camp o similare.

3° Giorno – Parco del Serengeti:
Giornata di esplorazione del parco con pranzo picnic.
Il Serengeti è il parco più famoso della Tanzania, conosciuto in tutto il mondo per le sue pianure sconfinate, la migrazione degli gnu, i branchi di leoni e altri predatori come iene, ghepardi, leopardi, sciacalli, coccodrilli ecc. Il suo nome significa “pianura senza fine” e non poteva essere più azzeccato.
Rientro alla base nel pomeriggio, cena e pernottamento presso Ikoma Tented Camp o similare.

4° Giorno Serengeti / Olduvai Gorge / Karatu
Dopo colazione lasciamo il Serengeti con un ultimo game drive e raggiungeremo il sito archeologico di Olduvai. Quello che rende unico questo luogo sono i reperti che vi sono stati ritrovati nel corso degli anni, grazie al lavoro sapiente degli archeologici e dei paleo-antropologi.
Infatti, in quello che è il più importante sito archeologico della Tanzania, e uno dei più rilevanti dell’intero continente africano, sono stati ritrovati centinaia di ossa fossilizzate e utensili di pietra e osso risalenti appartenuti ai nostri antenati.
Proseguimento per la piacevole cittadina di Karatu, circondata da piantagioni di caffè. Pranzo al lodge e pomeriggio a disposizione per relax o attività facoltative.
Cena e pernottamento presso Bougainvillea Safari Lodge o similare.

5° Giorno Cratere del Ngorongoro / Karatu
Dopo la prima colazione scenderemo nel cratere del Ngorongoro per l’osservazione della fauna.
Il cratere del Ngorongoro è uno dei luoghi più affascinanti d’Africa: ospita 30.000 animali ed una grande varietà di uccelli, tutti stanziali grazie alla presenza dei laghi. Vi si trovano tutti i Big Five: bufali, elefanti, leoni, rinoceronti, leopardi e tantissimi altri animali come gnu, zebre, gazzelle, antilopi, facoceri, iene, sciacalli, struzzi, ghepardi ecc. Pranzo al sacco nell’area picnic. Cena e pernottamento presso Bougainvillea Safari Lodge o similare.

6° Giorno Karatu-Arusha
Dopo colazione rientro ad Arusha città con pranzo lungo il percorso.

Tour Tanzania – Viaggio in stile Overland

 

CLICCA SU “VISUALIZZA I VIAGGI”

• Viaggiare in stile Overland

Viaggiare con i Trucks Overland è sicuramente un’ esperienza di viaggio diversa, rivolta soprattutto a chi ama l’ avventura: le strade percorse sono solitamente lontane dalle vie più battute e le aree visitate non sono fornite delle classiche strutture turistiche di alloggio. Chi decide di intraprendere un viaggio in questo stile deve sapere che in Africa lo spirito di adattamento è la regola, assieme allo spirito di gruppo e alla collaborazione: durante il tour i compiti vengono spartiti tra i partecipanti (come sistemare la cucina o piantare le tende), lasciando comunque molto spazio per le attività della giornata. I servizi a bordo sono limitati (non c’è la toilette e l’ aria condizionata) e si percorrono lunghe distanze; inoltre durante il viaggio è possibile che vi siano anche delle variazioni di percorso a seconda degli imprevisti: la fatica di affrontare qualche inconveniente viene comunque ripagato dalle esperienze uniche ed emozionanti che si potranno vivere a contatto con la natura e gli abitanti di questa terra meravigliosa. Un viaggio in stile Overland non mancherà di regalare emozioni e piacevoli sorprese! Le sistemazioni per il pernottamento sono di vario genere e spaziano dalle tende agli chalet e bungalows, a seconda delle preferenze: la vita di viaggio comprende anche la sera e il dopo cena, lasciando alle varie sistemazioni solo il compito di darvi un letto dove riposare.

• Rifornimenti dei Trucks

Ogni truck è fornito di una serie di servizi:
Freezer per gli alimenti
Sedili singoli con uno spazio comodo per le gambe
Portabagagli sopraelevato
Armadietti per i vostri zaini (35x35x79)
Una cassetta di sicurezza per i vostri valori (passaporti, denaro e biglietti aerei)
Kit di primo soccorso
Materiale di svago (libri/riviste/giochi)
Prese per ricarica di videocamere, macchine fotografiche, ecc.
Impianto stereo (PA System)
Cucina e stufa
Tanica dell’ acqua per le emergenze
Cassette refrigeranti
Banco da cucina
Lavandino
Ecc.

• Cosa portare (il bagaglio)

Il vostro bagaglio dovrà essere assolutamente contenuto: solitamente è possibile portare uno zaino e un borsone, che non pesi più di 20 Kg. Le classiche valigie rigide (tipo Samsonite) risultano scomode per questo genere di viaggio, oltre ad occupare molto spazio. Lo zaino a spalla non dovrà superare le dimensioni degli armadietti (35x35x79 in media).
Ricordate di rifornirvi sempre di almeno 3 litri d’ acqua al giorno: l’ acqua potabile è presente in molte tappe, ma alle volte può essere costosa. Sarà la guida ad indicare le riserve a cui attingere l’ acqua potabile!
Per quanto riguarda il contenuto della valigia, la prima cosa da ricordare è che l’ Africa è un continente molto caldo! A parte, ovviamente, T-Shirt, pantaloni corti e lunghi, si consiglia di ricordarsi cappelli da sole, costumi da bagno, giacche a vento e una giacca più calda impermeabile, sandali e scarponcini/scarpe da trekking (meglio 2 paia), abbigliamento casual per una possibile cena in ristorante, crema solare. Fondamentale è il materiale dell’ abbigliamento, preferibile in cotone, in quanto i materiali sintetici possono essere davvero poco confortevoli con le alte temperature!
In alcuni Camp è possibile trovare delle postazioni in cui lavare la propria biancheria o anche qualcuno che può lavarla per voi: portate saponi biodegradabili per non danneggiare l’ ambiente.
In generale è bene studiare il proprio abbigliamento in base alla tipologia di tour che si decide di intraprendere!

• Le destinazioni

I paesi in cui è possibile vivere l’ avventura in Overland sono moltissimi, tra cui: Sudafrica, Namibia, Botswana, Zimbabwe, Lesotho, Swaziland, Zambia, Mozambico, Malawi, Tanzania, Kenya, Madagascar, Etiopia, Uganda.